Skip to Content skip-to-menu

Zootecnia

In Primo Piano

Primi acquirenti latte bovino

E' stato approvato l'albo regionale dei Albo primi acquirenti latte bovino per la campagna 2017 - 2018

Attenzione alla Vespa velutina

La Vespa velutina è una delle tante specie di insetti alieni (é un calabrone originario del sud-est asiatico) che stanno invadendo il nostro     territorio;...

Zootecnica, indennizzi per sentinelle blue tongue: domande dal 10 agosto

A favore delle aziende agricole con allevamento zootecnico, ovino, caprino, bovino e bufalino.

Le regole per la riproduzione animale

Online l'aggiornamento 2017 delle strutture e attività per la riproduzione animale autorizzate dalla Regione Toscana. La normativa di riferimento, le competenze della Regione Toscana, le...

Le regole per la riproduzione animale

Le regole per la riproduzione animale

Online l'aggiornamento 2017 delle strutture e attività per la riproduzione animale autorizzate dalla Regione Toscana. La normativa di riferimento, le competenze della Regione Toscana, le domande di autorizzazione alla gestione di strutture/attività, gli elenchi delle strutture/attività autorizzate dalla Regione Toscana.

Le disposizioni normative che disciplinano la pratica della riproduzione animale in ambito nazionale sono:

che stabiliscono i criteri generali e gli aspetti organizzativi cui devono fare riferimento le attività relative alla riproduzione animale per le specie bovina, bufalina, suina, ovina, caprina ed equina operanti in ambito nazionale.

Competenze della Regione Toscana

Sono affidati alle Regioni compiti specifici in materia di rilascio, revoca e sospensione delle autorizzazioni a gestire:

  • stazioni di monta pubblica
  • centri di produzione di materiale seminale fresco, refrigerato e congelato
  • stazioni di inseminazione artificiale pubblica per gli equini
  • centri di produzione embrioni
  • gruppi di raccolta embrioni
  • recapiti materiale seminale equino

sono inoltre di competenza delle Regioni ai sensi del DM n. 403 /2000:

  • la gestione degli elenchi dei veterinari e degli operatori che esercitano la fecondazione artificiale e il trapianto embrionale

  • la modulistica relativa alla materia

La Regione Toscana, con la delibera di Giunta Regionale n. 385 del 30 marzo 2015, ha approvato le Disposizioni operative per l'attuazione della normativa unionale e statale in materia di riproduzione animale.

Con delibera di Giunta regionale n. 622 del 18 maggio 2015 è stato previsto un periodo transitorio della durata di 180 giorno, a partire dalla data di adozione di questo atto, nel quale le domande di autorizzazione relative alle strutture/attività operanti in ambito nazionale devono essere inviate, direttamente alla Direzione competente in materia d'agricoltura come indicato nella modulistica

Al termine del periodo transitorio le domande di autorizzazione relative alle strutture/attività operanti in ambito nazionale, al pari di quelle destinate agli scambi intracomunitari e importazioni/esportazioni da e per Paesi terzi,, andranno presentate allo Sportello unico attività produttive (SUAP) del Comune dove ricade la sede operativa della struttura.

Modulistica
Con i decreti dirigenziali: n.2389 del 29 maggio 2015 e 2455 del 3 giugno 2015, è stata aggiornata la modulistica da utilizzare per richiedere le autorizzazioni relative alle strutture/attività operanti in ambito nazionale:

  • Modulo 01 – Richiesta d'autorizzazione a gestire una stazione di monta naturale pubblica (specie ovina, bufalina, suina, ovina e caprina);
  • Modulo 02 - Richiesta d'autorizzazione a gestire una stazione di monta naturale pubblica equina;
  • Modulo 03 - Richiesta d'autorizzazione a gestire una stazione di monta naturale privata equina;
  • Modulo 04 - Richiesta d'autorizzazione dei centri di produzione dello sperma per la raccolta, direttamente in azienda, di materiale seminale da riproduttori maschi di razze autoctone e tipi etnici a limitata diffusione;
  • Modulo 05 - Richiesta d'autorizzazione alla fecondazione di riproduttori equidi d'interesse locale;
  • Modulo 06 - Richiesta autorizzazione alla gestione di una stazione pubblica d'inseminazione artificiale equina con materiale seminale refrigerato e/o congelato;
  • Modulo 07 - Richiesta d'autorizzazione per la gestione di un Centro di produzione di materiale seminale ;
  • Modulo.08 - Richiesta d'autorizzazione per la gestione di un Recapito;
  • Modulo 09 - Richiesta d'autorizzazione a gestire un Gruppo di raccolta embrioni;
  • Modulo 10 - Richiesta d'autorizzazione per la gestione di un Centro di produzione d'embrioni ed oociti;
  • Modulo 11 - Comunicazione impiego dell'inseminazione artificiale nell'ambito aziendale per la specie suina;
  • Modulo 12 - Richiesta d'iscrizione nell'elenco degli operatori d'inseminazione artificiale tenuto dalla Regione Toscana;
  • Modulo 13 - Comunicazione elenco riproduttori maschi impiegati nelle stazioni di monta naturale;
  • Modulo 14 - Comunicazione elenco riproduttori maschi equidi impiegati nelle stazioni di monta naturale.

Elenchi delle strutture/attività autorizzate in Regione Toscana aggiornati periodicamente in funzione delle nuove autorizzazioni / rinnovi o cessazioni:

  1. Elenco delle Stazioni di monta naturale equina - annualità 2017
  2. Elenco delle Stazioni pubbliche d'inseminazione artificiale equina - annualità 2017
  3. Elenco degli Stalloni operanti nelle stazioni di monta naturale autorizzate - annualità 2016   è ancora in corso di aggiornamento l'elenco annualità 2017, uscirà nelle prossime settimane
  4. Elenco dei Centri produzione sperma
  5. Elenco dei Centri raccolta e Magazzinaggio Sperma Equino Destinato agli Scambi intracomunitari
  6. Elenco dei Recapiti
  7. Elenco dei Centri di produzione embrioni
  8. Elenco dei Gruppi di raccolta embrioni
  9. Elenco degli Opertori pratici esercenti la fecondazione artificiale
  10. Elenco dei Veterinari esercenti la fecondazione artificiale

 


Ultima modifica: 31/05/2017 15:27:24 - Id: 67008
  • Condividi
  • Condividi