Skip to Content skip-to-menu

Industria 4.0 e imprese del turismo: ricerca-intervento sulla digitalizzazione

Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020

Industria 4.0 e imprese del turismo: ricerca-intervento sulla digitalizzazione

Avviso pubblico per contributi fino a 170 mila euro per presentare progetti di ricerca-intervento sull'impatto dei processi di digitalizzazione conseguenti all'applicazione delle tecnologie riconducibili al paradigma 4.0 sulle imprese appartenenti alla filiera turistica. Domande online dalle ore 9 del 7 maggio fino alle ore 17 del 21 giugno 2019.

Wednesday, 17 April 2019 09:00
Friday, 21 June 2019 17:00
Non specificato


La Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 5391 del 22.03.2019, pubblicato sul Burt n. 16 del 17 aprile 2019 parte III, ha approvato l'avviso pubblico finalizzato a selezionare uno o più organismi di ricerca, o loro articolazioni interne (Dipartimenti, Istituti, Centri), tra quelli che hanno sottoscritto il Protocollo di intesa Regione Toscana Industria 4.0 (ex delibera di Giunta regionale n. 158 del 27 febbraio 2017) per la realizzazione di un progetto congiunto di ricerca-intervento sui processi di digitalizzazione delle imprese della filiera turistica mediante un accordo di collaborazione ai sensi dell'art.15 della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Il bando è cofinanziato  dal Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020, in particolare dalle risorse assegnate all'azione 1.1.4. "Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi. Sostegno alle attività collaborative di Ricerca  e Sviluppo (R&S) realizzate da aggregazioni pubblico-private" del programma.


Oggetto e finalità della ricerca-intervento.  La ricerca-intervento è finalizzata a:

  • analizzare il quadro evolutivo delle prospettive applicative delle tecnologie 4.0 alla filiera turistica;
  • ricostruire le modalità con le quali le imprese appartenenti alla filiera turistica si collocano rispetto ai processi di digitalizzazione, come modificano ed orientano la loro organizzazione, i loro modelli di business e conseguentemente come si modifica la loro collocazione all'interno della filiera;
  • fornire indicazioni di policy relativamente alle azioni regionali di innovazione a sostegno individuando in particolare le tipologie di servizi qualificati specializzati e orientati dei processi di digitalizzazione delle imprese appartenenti alla filiera turistica


Beneficiari. La Regione, beneficiaria della sub-azione 1.1.4 b) del Por Fesr 2014-2020, intende selezionare uno o più organismi di ricerca, o loro articolazioni interne (Dipartimenti, Istituti, Centri), esclusivamente tra quelli che hanno sottoscritto il Protocollo di intesa Regione Toscana/Organismi di ricerca approvato con delibera di Giunta regionale n. 158 del 27 febbraio 2017, di seguito elencati:

  • Università degli Studi di Firenze
  • Università degli studi di Pisa
  • Università degli Studi di Siena
  • Università per Stranieri di Siena
  • Scuola Normale Superiore
  • Scuola superiore Sant'Anna
  • Scuola IMT Alti studi Lucca
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Istituto Italiano di Tecnologia
  • Istituto Nazionale di Fisica
  • Nucleare Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
  • Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria
  • E.N.E.A.

Possono essere presentati progetti di ricerca da parte di uno o più organismi di ricerca (o loro articolazioni interne: Dipartimenti, Istituti, Centri, come sopra specificati) in forma singola o aggregata.
 

Realizzazione e localizzazione.  La ricerca-intervento oggetto dell'avviso deve essere realizzata e localizzata nel territorio della Toscana.


Contenuti e caratteristiche della ricerca-intervento.
a) Analisi del quadro evolutivo delle prospettive applicative delle tecnologie digitali riconducibili al paradigma 4.0 alle imprese della filiera turistica. Tale modulo deve essere realizzato nelle seguenti fasi:

  • ricostruzione della filiera turistica, nelle sue varie componenti e articolazioni;
  • ricognizione delle principali applicazioni digitali sulla intera filiera o sue fasi e/o componenti;
  • analisi delle prospettive applicative delle tecnologie digitali.

L'attività di ricerca dovrà assumere a riferimento la letteratura scientifica; i contributi di istituzioni e organizzazioni internazionali e delle principali società di consulenza strategica, rispetto alle quali dovrà essere elaborata una rewiew critica

b) Somministrazione mediante intervista telefonica, di 250 questionari di assessment tecnologico semplificato a imprese appartenenti alle principali componenti della filiera turistica presenti in Toscana. 

  • Le imprese individuate devono avere avviato o avere in corso attività orientate alla trasformazione digitale, in tutto o in parte mediante la utilizzazione applicativa delle tecnologie 4.0.


Finanziamento della ricerca.  Il costo complessivo della ricerca-intervento ammonta a 170.000  euro.

  • La Regione cofinanzia le attività degli Organismi di ricerca selezionati per un valore dell'80%, corrispondente a 136.000  euro;
     
  • gli Organismi selezionati dovranno cofinanziare per il restante 20% corrispondente a 34.000 euro.


Spese ammissibili
1. Gli organismi di ricerca devono rendicontare l'intero ammontare del costo della ricerca (170.000,00 euro) mediante presentazione all'organismo intermedio del Por Fesr delle spese sostenute, regolarmente liquidate e quietanzate.

2. Le spese ammissibili sono le seguenti:

a) attività di coordinamento scientifico: personale dipendente a tempo indeterminato (valorizzazione in termini di g/u);

b) personale di ricerca: professori e ricercatori (valorizzazione in termini di g/u);

c) personale non dipendente (costo contratti, assegni, borse, collaborazioni professionali);
d) acquisizione di servizi di consulenza e similari/collaborazioni con altri organismi di ricerca;
e) spese di missioni, limitatamente al territorio regionale e per lo svolgimento dell'attività di ricerca e di coordinamento scientifico;
f) spese generali.


Presentazione della manifestazione di interesse.  La manifestazione di interesse deve essere redatta esclusivamente online accedendo al sistema informatico di Sviluppo Toscana spa. al seguente indirizzo: https://sviluppo.toscana.it/bandi/ e si considera presentata esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana, a partire dalle ore 9.00 del 7 maggio (data di apertura del bando, ossia dal 20° giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sul Burt del 17 aprile) e fino alle ore 17.00 del 21 giugno (ossia fino al 45° giorno successivo alla data di apertura del bando), secondo le modalità descritte nei bando stesso.
Se la data di chiusura per la presentazione della manifestazione di interesse coincide con un giorno festivo, la scadenza è fissata alle ore 17.00 del primo giorno lavorativo successivo.


Documenti

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo dell'avviso pubblico e i suoi allegati
 


Per saperne di più contattare i seguenti indirizzi di posta elettronica:


E' disponibile, inoltre, un servizio di chat online, accessibile direttamente dal sistema informatico, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:00.
Si specifica, in ogni caso, che tutte le ulteriori modalità di presentazione delle domande sono dettagliate all'interno dell'allegato A


ALF

Regione Toscana

Ultima modifica: 24/04/2019 11:23:47 - Id: 16291909
  • Condividi
  • Condividi