Skip to Content skip-to-menu

Prodotti tipici

In Primo Piano

Pane toscano DOP

Il grano è sempre stato presente nella mensa Toscana come elemento base dell'alimentazione di tutti i ceti sociali, tanto che gli stessi statuti comunali contengono notizie...

Corsi per assaggiatori di olio d'oliva

Procedure amministrative per il rilascio dell'autorizzazione per la realizzazione di corsi per assaggiatori di olio d'oliva (decreto 18 giugno 2014 del Ministro delle Politiche...

Promozione del vino sui mercati dei paesi terzi

Online l'elenco dei progetti finanziabili. Invito alla presentazione dei progetti campagna 2016/2017 Data di scadenza presentazione domande Thursday, 30 June 2016 17:00 Data...

La nuova OCM vitivinicola

Dal 1° gennaio 2016 le nuove regole per la gestione del potenziale viticolo   Con il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17...

Programma apicoltura 2015-2016

Le Associazioni rappresentative potranno fare domanda di accesso al contributo per le Azioni A-B dal 30 settembre 2015 al 15 ottobre 2015

Elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini

Articolazione regionale toscana: come iscriversi   L'articolazione regionale toscana dell'elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini è...

Corsi per assaggiatori di olio d'oliva

Corsi per assaggiatori di olio d'oliva


Procedure amministrative per il rilascio dell'autorizzazione per la realizzazione di corsi per assaggiatori di olio d'oliva (decreto 18 giugno 2014 del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, art. 2)

L'ente pubblico o l'organismo privato interessato a realizzare un corso per assaggiatori di olio di oliva che avrà svolgimento nell'ambito territoriale della Regione Toscana presenta apposita domanda volta ad ottenere il rilascio della preventiva autorizzazione regionale, necessaria, ai sensi del decreto 18 giugno 2014 del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, affinché l'attestato di idoneità fisiologica conseguito al termine del corso medesimo possa essere considerato valido per l'iscrizione nell'elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini.

La domanda deve pervenire al "Settore Produzioni agricole, vegetali e zootecniche. Promozione." della Direzione Agricoltura e sviluppo rurale, almeno 45 giorni prima della data di inizio del corso.

La domanda deve essere corredata dalle informazioni relative al corso fornite utilizzando l'apposita modulistica (modulo 1)

L'autorizzazione alla realizzazione del corso è rilasciata a condizione almeno che:

  1. l'ente o l'organismo organizzatore del corso designi un responsabile del corso stesso e della corretta esecuzione del relativo programma, che sia un capo panel di cui all'art. 3, comma 7 del D.M. 18 giugno 2014, che opera in un comitato di assaggio, ufficiale o professionale, riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ai sensi dell'art. 5 del D.M. 18 giugno 2014;

 

  1. nel programma del corso siano previste:
  1. prove selettive di verifica dei requisiti fisiologici di ciascun candidato, specificate nell'allegato XII al Reg. (CEE) n. 2568/91, con almeno quattro serie di prove per ognuno dei quattro attributi ivi indicati (riscaldo/morchia, avvinato, rancido, amaro);
  2. almeno quattro prove pratiche atte a familiarizzare l'assaggiatore con le numerose varianti olfatto-gustativo-tattili che offrono gli oli di oliva vergini, nonché con la metodologia sensoriale prevista nell'allegato XII al Reg. (CEE) n. 2568/91;
  3. le seguenti materie: principi agronomici della coltura dell'olivo, tecnologia della trasformazione e della conservazione degli oli, caratteristiche chimiche e chimico-fisiche degli oli di oliva vergini e relativa normativa;
  4. almeno 35 ore di attività formativa.

 

Ai partecipanti che hanno superato le prove selettive è rilasciato un attestato di frequenza e di idoneità fisiologica all'assaggio degli oli di oliva vergini, sottoscritto dal capo panel responsabile del corso, mentre ai partecipanti che non hanno superato le prove selettive è rilasciato il solo attestato di frequenza.

Il Settore verifica la regolarità della domanda, la completezza della documentazione allegata, la sussistenza delle condizioni previste e provvede, con decreto del dirigente responsabile, al rilascio dell'autorizzazione entro 30 giorni dal ricevimento della domanda. Ove necessario il Settore richiede all'ente o all'organismo organizzatore del corso eventuali chiarimenti sulla domanda e integrazioni della documentazione allegata; in tal caso il termine del procedimento è sospeso e lo stesso riprende a decorrere dalla data di ricevimento dei chiarimenti o delle integrazioni richieste.

Il provvedimento di autorizzazione stabilisce le condizioni minime previste dalle presenti procedure e, se necessario, altre condizioni aggiuntive il cui rispetto deve essere assicurato nella realizzazione del corso, pena la perdita di efficacia dell'autorizzazione medesima.

Il Settore trasmette il provvedimento di autorizzazione all'ente o all'organismo organizzatore del corso e al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – Dipartimento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale – Direzione generale delle politiche internazionali e dell'unione europea – PIUE V.

Il Settore può verificare, attraverso apposite visite ispettive, lo svolgimento dei corsi autorizzati.

Entro 30 giorni dalla data di termine del corso l'ente o l'organismo organizzatore deve far pervenire al Settore una dichiarazione relativa al rispetto delle condizioni previste redatta utilizzando l'apposita modulistica (modulo 2).

Qualora la documentazione richiesta non pervenga entro il termine assegnato o qualora si verifichi il mancato rispetto delle condizioni prescritte, il Settore provvede a revocare il provvedimento di autorizzazione, dandone comunicazione all'ente o all'organismo organizzatore del corso e al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.


Modulo 1 - Informazioni relative al corso per assaggiatori di olio di oliva 

 (da allegare alla domanda di autorizzazione che deve pervenire alla Regione Toscana – Giunta Regionale – Direzione Agricoltura e sviluppo rurale – Settore Produzioni agricole, vegetali e zootecniche. Promozione. – via di Novoli, 26 – 50127 Firenze, almeno 45 giorni prima della data di inizio del corso).


Modulo 2 - Dichiarazione relativa al rispetto delle condizioni previste

 (da far pervenire al Settore Produzioni agricole, vegetali e zootecniche. Promozione.  della Direzione  Agricoltura e sviluppo rurale della Giunta Regionale entro 30 giorni dalla data di termine del corso).
 

Elenco dei corsi per assaggiatori

Autorizzati dalla Regione Toscana: "Settore  Produzioni agricole, vegetali e zootecniche; Promozione", della Direzione Agricoltura e sviluppo rurale. -  Elenco aggiornato a febbraio 2017.

 

Per ulteriori informazioni

Dirigente responsabile

Gennaro Giliberti - tel 055/4383747 e-mail: gennaro.giliberti@regione.toscana.it

Referenti:

Luciano Zoppi - tel 055/4385023 e-mail: luciano.zoppi@regione.toscana.it

 


Ultima modifica: 30/03/2017 12:07:33 - Id: 47512