Skip to Content skip-to-menu

In Primo Piano

Contrasto alla violenza di genere

Contributi da destinarsi all'istituzione di Centri antiviolenza e Case rifugio, nuovi e già esistenti.

Violenza di genere

Normativa, atti regionali, pubblicazioni e interventi sulla violenza di genere in Toscana

I siti web dei centri antiviolenza

Centri in possesso dei requisiti di cui alla Intesa del 27 novembre 2014, così come attestato dalle Province al 31 dicembre 2015

Contattare il settore Politiche di genere

Gli uffici di riferimento della Regione Toscana per la promozione delle Politiche di genere. Gli uffici hanno sede in Palazzo Cerretani in Piazza dell'Unità d'Italia 1, 50123 Firenze.
« Back

Comitato regionale di Coordinamento sulla violenza di genere

Comitato regionale di Coordinamento sulla violenza di genere

 

Il Comitato regionale di Coordinamento sulla violenza di genere è previsto dall'articolo 26 decies della Legge Regionale 82/2015 per supportare la Giunta regionale a realizzare tutte le iniziative utili, per quanto di competenza regionale, a mettere in atto, in modo omogeneo su tutto il territorio toscano, una efficace strategia di prevenzione, sensibilizzazione, contrasto alla violenza di genere e di sostegno, orientamento, protezione , aiuto alle vittime

Il Comitato è composto da:

  • il Presidente della Giunta regionale, che lo presiede;
  • i componenti della Giunta regionale competenti in materia di pari opportunità, sociale, sanità, sicurezza, istruzione e lavoro;
  • la Presidente della Commissione regionale Pari opportunità;
  • il legale rappresentante di ciascuno dei Centri Antiviolenza della Toscana aventi i requisiti di cui all'intesa tra il Governo e la Conferenza unificata sancita il 27/4/2014;
  • due rappresentanti  di Anci e Upi.

Con delibera 76/2017 è stata deliberata la modalità di funzionamento del Comitato e ne è stata integrata la composizione con i seguenti componenti:

  • il Procuratore generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Firenze;
  • il Prefetto di Firenze;
  • il Questore di Firenze;
  • il Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale;
  • il Responsabile della Rete Regionale Codice Rosa;
  • il Responsabile dell'Osservatorio sociale regionale;
  • il legale rappresentante di ciascuno dei centri per autori della violenza sulle donne;
  • un membro designato delle organizzazioni sindacali partecipanti al Tavolo di concertazione generale.

Con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 82 del 27 giugno 2017 sono stati nominati i rappresentanti di Anci e Upi e delle organizzazioni sindacali partecipanti al Tavolo di concertazione generale.


Ultima modifica: 27/11/2018 13:55:49 - Id: 14528071