Skip to Content skip-to-menu

Arte contemporanea

In Primo Piano

Iniziative nell'ambito di Toscanaincontemporanea 2017

Il programma e le schede di alcuni dei progetti finanziati da Regione Toscana

Toscanaincontemporanea 2017, bando per artisti under 35

Rivolto a sostenere talenti emergenti e nuove generazioni nelle arti visive contemporanee

Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato

Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato

Il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, in qualità di museo regionale ai sensi dell'Art. 48 della L.R. 21/2010 "Testo Unico della Cultura", svolge attività di promozione dell'arte contemporanea nella Regione Toscana, in sinergia con altre istituzioni pubbliche e private del territorio.

La collezione del Museo Pecci, che negli ultimi anni ha avuto un significativo ampliamento, è diventata nel tempo un fondamentale collettore della memoria storico-artistica della regione, svolgendo il compito fondamentale di conservazione e promozione di importanti realtà culturali e di artisti toscani. Il Museo ricopre inoltre il ruolo di coordinatore tra il sistema toscano della cultura contemporanea e le realtà nazionali e internazionali, attività da sempre svolta da questa istituzione, fin dalla sua nascita e nuovamente potenziata negli ultimi anni.

La Regione Toscana ha investito, insieme al Comune di Prato, nell'ambizioso progetto di ampliamento della struttura museale, a firma dell'architetto Maurice Nio, e nella ristrutturazione dell'edificio originario progettato dall'architetto razionalista Italo Gamberini.

Oggi il complesso ospita, oltre a circa 4000 mq di sale espositive, l'archivio e biblioteca specializzata CID/Arti Visive, che conta un patrimonio di circa 60.000 volumi, l'auditorium–cinema, il bookshop, il ristorante, il bistrot e il teatro all'aperto.

L'inaugurazione del nuovo Pecci è prevista nell'autunno 2016. L'obiettivo è quello di far diventare il Centro Pecci un polo di attrazione e di produzione in grado di valorizzare e potenziare l'offerta culturale e turistica dell'intera rete regionale dell'arte contemoranea. Il Centro deve rilanciare, dunque, anche il vasto circuito del contemporaneo toscano attraverso nuove iniziative strategiche sia a livello nazionale che internazionale, ponendosi all'attenzione del pubblico come centro delle arti.
La "Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana", recentemente costituita, è l'organo di governo del Centro Pecci.

Le attività del Centro Pecci sono attualmente sospese per i lavori di ampliamento, in vista del Grand Opening il 16 ottobre 2016.


Ultima modifica: 27/04/2016 15:10:37 - Id: 13348830