Skip to Content skip-to-menu

Beni architettonici

In Primo Piano

Giardini e ville della Toscana

Un panorama su oltre 160 giardini aperti al pubblico

Ville e Giardini medicei in Toscana

Catalogo e video delle ville e dei giardini in Toscana

Leonardo Savioli 100

L'eredità di un architetto toscano a un secolo dalla nascita

I luoghi della Fede in Toscana

Conoscenza, difesa e valorizzazione del patrimonio storico religioso della Toscana

Appartamento Dell'abate Agnolo Firenzuola Vaiano

Appartamento Dell'abate Agnolo Firenzuola Vaiano

Agnolo Firenzuola nasce a Firenze nel 1493, si laurea a Perugia ed entra poi nell'ordine dei Vallombrosani. Fu a Roma a varie riprese e si legò di amicizia con alcuni dei maggiori letterati dell'epoca fra cui Pietro Aretino e Annibal Caro. In seguito ad alcune vicissitudini, fra cui una grave malattia, viene sciolto dai voti e torna in Toscana, dove viene creato nel 1538 "usufruttuario e amministratore del monastero" di Vaiano.In questa veste si mostrerà solerte e lontano dallo spirito meramente speculativo che aveva animato alcuni suoi predecessori e che aveva fortemente danneggiato il monastero medesimo. Sono anni felici e produttivi durante i quali scrive le sue opere più note come La prima veste dei discorsi degli animali e I dialoghi della bellezza delle Donne. Dopo due anni il titolo gli viene tolto, ma rimane comunque pensonarius della Badia, cosa che gli garantisce fino alla morte, avvenuta nel 1543, una rendita se pure modesta.
All'interno della Badia l'appartamento che si può ancora visitare è la così detta residenza dell'Abate. Tra i libri ed i documenti esposti, alcuni volumi di Agnolo Firenzuola fra cui la prima edizione delle Prose (1548) . Per il resto la visita al monastero si articola come un percorso atto ad illustare la vita quotidiana dei monaci nei secoli passati.

Ultima modifica: 13/12/2012 02:16:14 - Id: 276629