Skip to Content skip-to-menu

Energia

In Primo Piano

Controlli sugli impianti termici

Gli "impianti termici" sono gli impianti per il riscaldamento o il condizionamento dei nostri immobili

Piano ambientale ed energetico

Il Paer è lo strumento per la programmazione ambientale ed energetica.

Certificazione energetica in Toscana

Certificazione energetica degli edifici: ecco le regole vigenti in Toscana

Conferenze dei Servizi

Pubblicati qui gli ultimi avvisi di convocazione

Altri modi per avere un ente energeticamente più efficiente

Altri modi per avere un ente energeticamente più efficiente

Se non siete dotati un energy manager, alcuni consigli utili possono venirvi dalle Esco. Cosa sono le ESCO? Le Energy service company (da qui l'acronimo Esco) sono società che studiano, realizzano ed eventualmente gestiscono interventi per ridurre i consumi energetici per conto di aziende, enti pubblici o privati cittadini.

Le ESCO possono sollevare il proprio cliente sia dalla necessità di reperire risorse finanziarie, sia dal rischio tecnologico. Le ESCO infatti gestiscono progettazione, realizzazione (progettazione e gestione delle architetture ottimali per la produzione in loco ed il consumo efficiente dell'energia) e manutenzione del sistema per la durata del contratto stipulato con il cliente. Le ESCO guadagnano proporzionalmente al margine di efficienza che riescono a produrre.

Le ESCO, infatti, guadagnano soltanto se i loro servizi funzionano, ovvero se permettono, ad esempio, di migliorare l'efficienza energetica di un edificio e dunque di risparmiare sui costi della bolletta. Anticipano i soldi dell'intervento e guadagnano sull'effettivo risparmio ottenuto, sia nel caso in cui mantengano la gestione dell'impianto e assumano la fornitura dell'energia, sia nel caso in cui le apparecchiature siano invece curate dai clienti (in questo caso il risparmio sulla bolletta viene diviso tra i due soggetti). Nate negli Stati Uniti dopo la crisi energetica degli anni Settanta, le Esco non hanno ancora trovato in Europa un riconoscimento ufficiale, dato che non esiste una regolamentazione unitaria.

La Toscana è stata la prima Regione italiana a stipulare un accordo volontario con le ESCO e ad elaborare un elenco di queste.


L'Energy manager
Il responsabile per la conservazione e l'uso razionale dell'energia, detto anche Energy manager, è una figura introdotta in Italia dalla legge 10/91 per i soggetti (enti pubblici e privati) caratterizzati da consumi importanti, espressi in tonnellate equivalenti di petrolio (tep).

Gli energy manager operanti in Italia sono circa 2.650, di cui oltre 500 sono responsabili locali di aziende che si diramano con più sedi sul territorio nazionale e che presentano consumi superiori alle soglie indicate.
L'incarico di responsabile per l'energia, che consiste nella raccolta e nell'analisi dei dati sui consumi energetici e nella promozione dell'uso efficiente dell'energia nella propria struttura, può essere svolto sia da un dipendente, sia da un consulente esterno.


Ultima modifica: 11/02/2013 02:06:15 - Id: 551542
  • Condividi
  • Condividi