Skip to Content skip-to-menu

Caccia e pesca

In Primo Piano

Caccia di selezione al cinghiale e altri ungulati: sessioni d'esame 2017-2018

Le convocazioni agli esami presso le diverse Sedi territoriale degli Uffici regionali per la caccia. Materiali di studio per prepararsi all'esame

Modulistica per attività venatoria e pesca

Tutti i modelli da utiizzare per i procedimenti amministrativi relativi ad attività faunistico venatorie, pesca dilettantistica e pesca in mare. Invio delle richieste e comunicazioni a...

Conseguimento della licenza di pesca dilettantistica

Il conseguimento della licenza di pesca dilettantistica si ottiene effettuando il versamento degli importi richiesti sul conto corrente postale n° 26730507 intestato a "Regione...

Manifestazione di interesse per le commissioni di esame di GGVV

La regione invita le organizzazioni professionali agricole, le associazioni venatorie riconosciute a livello nazionale e le associazioni di protezione ambientale, tutte presenti in forma...

Tesserino venatorio digitale TosCaccia

Il tesserino digitale, rappresenta una grande innovazione nella gestione e conoscenza da parte della Regione, in tempo reale, dell'entità dei prelievi su ciascuna specie. La Regione Toscana è...

Esame per l'abilitazione all'esercizio venatorio 2017

In questa pagina sono pubblicati gli elenchi relativi alle richieste di partecipazione all'esame per l'abilitazione all'esercizio venatorio presentate al settore "Attività...

Al via il monitoraggio della Beccaccia con il cane da ferma

Al via il monitoraggio della Beccaccia con il cane da ferma

Gli operatori autorizzati al monitoraggio dovranno inviare le schede di monitoraggio alla Regione entro il 30 aprile 2016.


Prende il via anche in Toscana il monitoraggio della Beccaccia (Scolopax rusticola) con l'utilizzo dei cani da ferma, nelle aree boscate come definite dalla legge forestale regionale. Sono escluse dal monitoraggio le aree protette e delle aree poste in divieto permanente di caccia. E' quanto ha stabilito la Regione Toscana con il decreto dirigenziale n. 1011 dell'11 marzo "Autorizzazione e indirizzi in ordine all'organizzazione dei monitoraggi della beccacia (Scolopax rusticola) nelle aree di svernamento durante la stagione venatoria e mediante cane da ferma fino al 10 aprile 2016" che approva l'Elenco dei monitoratori autorizzati e dei cani abilitati (allegato 1 del decreto) e la "Scheda di monitoraggio della beccaccia con il cane da ferma" (allegato 2 del decreto).

L'iniziativa svolta in parallelo con altre Regioni, ha l'obiettivo di conoscere la fenologia della migrazione e svernamento di questo Scolopacide che per il suo comportamento elusivo risulta assai poco studiato pur rappresentando una specie comune e ambita dal punto di vista venatorio. Verrà svolta su aree campione dei boschi regionali tramite cani da ferma abilitati in apposite prove di lavoro dall'Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (ENCI). Anche i conduttori dei cani sono stati abilitati dopo la frequenza obbligatoria di corsi specialistici approvati dall'Istituto Superiore per la Protezione dell' Ambiente (ISPRA)
Gli operatori del monitoraggio dovranno compilare le schede di monitoraggio e inviarle alla Regione Toscana  settore  "Attività venatoria,  Pesca  dilettantistica, Pesca in mare - Osservatorio faunistico regionale" entro il 30 aprile 2016


Ultima modifica: 03/11/2016 15:18:23 - Id: 13270588
  • Condividi
  • Condividi