Salta al contenuto Salta al menu'

Sostegno occupazione

In Primo Piano

Sportelli Prometeo 4.0

Servizi per lavoratori in situazioni di crisi o senza lavoro stabile. Con il contributo del Fondo sociale Europeo

Lavorare all'estero: borse di mobilità professionale per disoccupati o inattivi

Domande entro il 31 dicembre 2020. Il testo del bando aggiornato alle ultime modifiche. Gli elenchi delle domande ammesse

Piano integrato per l'occupazione

Pubblicato l'avviso per la concessione di incentivi ai datori di lavoro per l'assunzione di soggetti destinatari dell'assegno di ricollocazione

Microcredito per start up e nuove imprese

Finanziamenti agevolati a tasso zero per imprese giovanili, femminili e destinatarie di ammortizzatori sociali
« Indietro

Avviso per tirocini non curriculari per donne inserite in percorsi di uscita dalla violenza e di autonomia

Avviso per tirocini non curriculari per donne inserite in percorsi di uscita dalla violenza e di autonomia


 

È stato prorogato al 30 aprile 2019 l'avviso per tirocini non curriculari a favore di donne inserite in percorsi di uscita dalla violenza e di autonomia, al fine di favorire la maggiore partecipazione al mercato del lavoro  e il  rafforzamento dell'autonomia economica delle donne inserite in percorsi di uscita dalla violenza e di autonomia attraverso l'attivazione di un tirocinio che contribuisca ad agevolarne l'inserimento/reinserimento nel mercato del lavoro.
L'avviso, approvato con decreto n. 6893 del 4 maggio 2018, è stato prorogato con

L'avviso è finanziato con le risorse del Piano d'azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere adottato con DPCM del 7 luglio 2015, ripartite tra le regioni con il DPCM del 25 novembre 2016. La Regione ha approvato gli elementi essenziali del bando con la delibera di Giunta regionale n.423 del 16 aprile 2018.

Destinatarie
L'avviso è destinato alle donne in possesso dei seguenti requisiti:

  • aver compiuto 18 anni
  • essere residenti e/o domiciliate in Toscana. In caso di cittadina non comunitaria è necessario essere in possesso di regolare permesso di soggiorno che consente lo svolgimento di un'attività lavorativa
  • essere inserite nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere debitamente certificati dai Servizi Sociali del Comune o dai Centri antiviolenza o dalle Case Rifugio
  • essere in stato di disoccupazione ai sensi del D.Lgs. 150/2015
  • aver stipulato il progetto per l'occupabilità ai sensi della DGR 423/2018

Beneficiari
Beneficiari del contributo sono esclusivamente soggetti ospitanti privati. I soggetti ospitanti devono avere almeno un dipendente a tempo indeterminato che possa svolgere funzione di tutor aziendale ai sensi dell'articolo 86 septies del regolamento 47/r. Inoltre, tali soggetti ospitanti non possono attivare tirocini se hanno già raggiunto nell'anno solare il numero massimo di tirocini attivabili ai sensi del regolamento 47/r.

Tipologia ed entità del contributo
L'avviso promuove l'attivazione di tirocini non curriculari finalizzati all'inserimento e al reinserimento al lavoro, ai sensi L.R. 32/2002, attivati dal Centro per l'Impiego, da svolgersi nel territorio della Regione Toscana.
I tirocini non curricolari devono essere attivati dopo la stipula da parte della destinataria del Progetto per l'Occupabilità presso il Centro per l'Impiego.
Il tirocinio deve essere di durata minima di due mesi e deve prevedere un rimborso spese da parte del soggetto ospitante di almeno € 600,00 mensili lordi a favore della tirocinante.
L'avviso finanzia il contributo destinato alla copertura totale o parziale del rimborso spese erogato alla tirocinante, per un importo pari ad € 600,00 mensili lordi e per una durata massima di sei mesi. In caso di proroga del tirocinio la domanda di contributo può essere richiesta fino al periodo massimo cumulato di sei mesi.

Scadenza e presentazione domande
Le domande possono essere presentate fino al 30 aprile 2019.
La domanda di contributo deve essere presentata tra il 1° ed il 30° giorno successivo alla data di invio della CO di instaurazione del rapporto di tirocinio.
Le domande possono essere presentate solo attraverso una delle seguenti modalità:

Le domande potranno essere consegnate con le seguenti modalità:

  • a mano al Centro per l'impiego competente per il territorio in cui si trova la sede di svolgimento del tirocinio, che provvederà a protocollare la domanda
     
  • tramite casella di posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo PEC istituzionale di ARTI Settore Servizi per il lavoro di Massa Carrara, Lucca e Pistoia arti.lucca_massa_pistoia@postacert.toscana.it

Ai fini della domanda di contributo è necessario allegare i seguenti documenti debitamente compilati:

  • la domanda di contributo in marca da bollo da 16 euro (allegato 1)
  • la convenzione di tirocinio sottoscritta dal Centro per l'Impiego (soggetto promotore) e dal soggetto ospitante (allegato 3)
  • il progetto formativo sottoscritto dalla tirocinante, dal soggetto ospitante e dal Centro per l'Impiego (allegato 4)
  • copia del documento d'identità del datore di lavoro
  • copia del documento d'identità della tirocinante

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda leggere integralmente il testo dell'avviso e i suoi allegati.

Documenti per presentare la domanda di erogazione del contributo

Le domande presentate vengono inserite in ordine cronologico nell'elenco del mese in cui sono pervenute. Le domande presentate sono analizzate dall'ufficio competente del Settore Servizi per il Lavoro di Massa, Carrara, Lucca e Pistoia che approva l'elenco delle domande ammesse e non ammesse entro la fine del mese successivo a quello in cui le domande sono pervenute al Settore.
 

Per saperne di più

oppure

  • chiedere informazioni ai Centri per l'impiego della Regione Toscana
    sedi e orari ►►
Arti - Agenzia Regionale Toscana per l'Impiego

Ultima modifica: 08/05/2019 16:50:54 - Id: 15347223