Salta al contenuto Salta al menu'

Università e ricerca

In Primo Piano

Por Fse 2014-2020, finanziamenti per borse Dottorato Pegaso 2018

Scadenza prorogata al 13 aprile 2018. Bando rivolto ad ATS, costituite o da costituire, fra Università, Istituti di istruzione universitaria, Enti di ricerca. 61 mila 300 euro a dottorato di...

Agrobiodiversità, sei specie di frutti antichi da tutelare individuate all'Isola d'Elba dai ricercatori dei BioLabs dell'Istituto di Scienze della Vita della Scuola sant'Anna

Grazie a due progetti territoriali finanziati da Regione Toscana e Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, patrimonio legato ad attività agricole del passato che potrà essere valorizzato:...

Progetti di informazione e orientamento in uscita dai percorsi di laurea

Nel mese di aprile esce il bando per finanziare progetti di informazione e orientamento post-laurea

Voucher per master e dottorato all'estero 2017-2018: pubblicate le graduatorie

Approvato uno scorrimento di graduatoria per i master. I vincitori di voucher e cosa devono fare per ottenerne l'erogazione   La Regione Toscana ha approvato, con ...
« Indietro

Voucher per master e dottorato all'estero 2017-2018: certificazione ISEE obbligatoria

Por Fse 2014-2020. Alta formazione all'estero. Giovanisì

Voucher per master e dottorato all'estero 2017-2018: certificazione ISEE obbligatoria

Non ammissibili le domande con ISEE superiore a 100mila euro

 

La Regione Toscana, con delibera di Giunta n. 675 del 26 giugno 2017, ha adottato gli Elementi essenziali del bando per l'assegnazione di voucher per master all'estero 2017-2018 e del bando per l'assegnazione di voucher per dottorati all'estero 2017-2018. I bandi sono rivolti a giovani laureati under 35.  La delibera 675/2017 è stata successivamente integrata dalla delibera n. 723 del 10 luglio 2017.
I due bandi, cofinanziati dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020,  sono di prossima uscita.

Per essere ammessi ai bandi per voucher master e voucher dottorato 2017-2018, a seguto dell'integrazione approvata con la delibera della Giunta n. 723 del 10 luglio 2017, è necessario avere un ISEE (indicatore della situazione economica equivalente, che serve per valutare e confrontare la situazione economica dei nuclei familiari che intendono richiedere una prestazione sociale agevolata) non superiore a 100 mila euro.
Per partecipare al bando occorre quindi essere in possesso di certificazione ISEE effettuata presso un CAF /  CAAF.
La delibera 723/2017 dispone infatti la "inammissibilità della domanda" di voucher presentata da soggetti con ISSE superiore a 100.000 euro.

 


Ultima modifica: 04/08/2017 16:59:26 - Id: 14531318