Salta al contenuto Salta al menu'

Inquinamento

In Primo Piano

Campagna informativa "Aria di Toscana"

L'aria è amica se è pulita, recita lo slogan della campagna informativa finanziata dal POR-FSE, che invita cittadini, enti e aziende a comportamenti consapevoli per il benessere di tutti.

Piano regionale per la qualità dell'aria

Il 18 Luglio 2018 con delibera consiliare n. 72/2018 , il Consiglio regionale della Toscana ha approvato il Piano regionale per la qualità dell'aria ambiente (PRQA ). Il...

Situazione materiale particolato fine PM10

Bollettino sui livelli di criticità e inquinamento da materiale particolato fine PM10, e raccomandazioni e divieti in caso di segnalata criticità

Inquinamento acustico

L'inquinamento acustico costituisce uno dei principali problemi ambientali

Inquinamento atmosferico

Tra i vari tipi di inquinamento, quello atmosferico rappresenta la principale causa di incremento di mortalità e di malattie.

Inquinamento elettromagnetico

La maggiore fonte di inquinamento a bassa frequenza sono gli elettrodotti; per quanto riguarda le alte frequenze gli impianti di radiocomunicazione.
« Indietro

Comitato regionale di coordinamento in materia di inquinamento acustico

Comitato regionale di coordinamento in materia di inquinamento acustico

Con D.G.R. n. 202 del 19/03/2012 (All. A) è stato istituito presso la Giunta Regionale il Comitato regionale di coordinamento in materia di inquinamento acustico ai sensi dell'art. 15 bis della LR 89/98.  "Con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 139 del 21/09/2016  è stato rinnovato il Comitato del quale fanno parte i rappresentanti della Regione Toscana, dei Comuni, delle Province, dell'ARPAT e delle Aziende USL

Il Comitato svolge funzioni di raccordo e coordinamento per l'esercizio delle funzioni di controllo di cui alla LR n. 89/98, da parte degli enti preposti, per un'applicazione omogenea della normativa sul territorio regionale. A tale scopo è stata oggetto dei lavori del Comitato la  suddivisione delle competenze in materia di inquinamento acustico tra ARPAT e Aziende USL (DGR 856/13) e la definizione dei criteri per la documentazione di impatto acustico e della relazione previsionale di clima acustico (DGR 857/13).

Sono state approvate, con DGR n. 490 del 16 giugno 2014, le seguenti linee guida:

  • "Linee guida per la verifica delle pavimentazioni fonoassorbenti e/o a bassa emissività negli interventi di risanamento acustico ad uso degli enti locali"  >>
  • "Linee guida sui procedimenti inerenti la documentazione di valutazione di impatto acustico (VIAC) a seguito del DPR 227/2011 (decreto semplificazione), DPR 59/2013 (Autorizzazione unica ambientale, AUA), DPGRT 2/R del 2014 (regolamento regionale rumore) e DGRT 857/2013 (criteri per VIAC)" >>
  • "Linee Guida per la gestione degli esposti ad uso degli Enti Locali, di ARPAT e delle USL" >>

Il comitato ha inoltre predisposto linee guida per l'effettuazione dei controlli sui requisiti acustici passivi degli edifici approvate con DGR n. 1018 del 25-09-2017


Ultima modifica: 11/12/2017 15:15:41 - Id: 11744735
  • Condividi
  • Condividi