Salta al contenuto Salta al menu'

Prodotti tipici

In Primo Piano

Incontri al Caffè: Salute, alimentazione e agricoltura - PAT piramide alimentare toscana

Martedì 13 agosto 2019, dalle ore 18,30 - presso il Caffè della Versiliana, Viale Morin n. 16 - Marina di Pietrasanta, Lucca

I mercati degli agricoltori in Toscana

Il punto d'incontro diretto tra produttori agricoli e consumatori. Prodotti di qualità, tipici, freschi, dalla campagna alla piazza, tesori di sapore per ricette eccellenti

Corsi per assaggiatori di olio d'oliva

Procedure amministrative per il rilascio dell'autorizzazione per la realizzazione di corsi per assaggiatori di olio d'oliva (decreto 18 giugno 2014 del Ministro delle Politiche...

Il vino toscano si prepara al BuyWine 2019

In preparazione la nona edizione del B2B alla Fortezza da Basso 8 -9 Febbraio. I vini Docg, Doc, Igt della Toscana protagoinisti alla fiera di riferimento per gli importatori di vini di tutto il...

La nuova OCM vitivinicola

Dal 1° gennaio 2016 le nuove regole per la gestione del potenziale viticolo   Con il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17...

Elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini

Articolazione regionale toscana: come iscriversi   L'articolazione regionale toscana dell'elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini è...
« Indietro

Avviso pubblico per la presentazione di progettidi animazione della giornata nazionale della biodiversità agricola e alimetare

Avviso pubblico per la presentazione di progettidi animazione della giornata nazionale della biodiversità agricola e alimetare

Scuole secondarie di secondo grado – istituti tecnici a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della toscana

mercoledì, 27 marzo 2019 09:00
martedì, 16 aprile 2019 23:59
Non specificato

La Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 4151 del 21/03/2019 ha approvato il bando "Avviso pubblico per la presentazione di progetti di animazione della giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e limentare (L. 194/2015) da parte delle scuole secondarie di secondo grado – istituti tecnici a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della toscana" (allegato n. 1 del decreto), al fine di dare piena attuazione alla L. 194/2015 che istituisce il 20 maggio di ogni anno, la Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare.

Il fine è quello di attivare un processo virtuoso che porti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado ad indirizzo agrario della Toscana, alla scoperta dell'agrobiodiversità del proprio territorio. Questo a partire dalle risorse genetiche locali a rischio di estinzione già tutelate dal sistema di recupero, caratterizzazione, conservazione e valorizzazione delle stesse, sia regionale della L.R. 64/04 (v. http://germoplasma.regione.it) che nazionale della L. 194/2015.

I protagonisti dei progetti finanziati devono essere gli studenti che, dopo aver affrontato i temi della tutela e valorizzazione dell'agrobiodiversità, presentano pubblicamente i vari aspetti affrontati e traggono conclusioni, riflessioni, suggerimenti e spunti di approfondimento, anche personali, sul tema.

Il bando è interamente finanziato dalla L. 194/2015, fondo 2015-2016.

Bando
Avviso pubblico per la presentazione di progetti di animazione della giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e limentare (L. 194/2015) da parte delle scuole secondarie di secondo grado – istituti tecnici a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della Toscana

Scadenza
Le domande possono essere presentate dal giorno successivo alla pubblicazione sul Burt fino a martedì 16 aprile 2019, ore 23, 59. Trasmissione per PEC. Vale la data e l'ora di partenza.

A chi si rivolge

Scuole secondarie di secondo grado – istituti tecnici a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della toscana

Opportunità

Contributo del 100% della spesa ammissibile. In ogni caso, l'importo dell'aiuto è limitato a euro 1.285,21 IVA compresa, per progetto.

Come partecipare
La presentazione delle proposte progettuali deve avvenire esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo: regionetoscana@postacert.toscana.it avendo cura di indicare nell'oggetto "Regione Toscana - Direzione Agricoltura e sviluppo rurale - Settore "Consulenza, formazione e innovazione" – Avviso pubblico per animazione della Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare".

Farà fede la data di invio alla Regione Toscana. 

Leggi il bando completo

Bando approvato con decreto dirigenziale n. 4151 del 21/03/2019

 

Finalità.
Animazione della Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare attraverso le Scuole secondarie di secondo grado – istituti tecnici a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della Toscana. 

Destinatari (potenziali beneficiari dei contributi) e destinatari finali del bando.
le Scuole secondarie di secondo grado – istituti tecnici a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della Toscana

Scadenza e presentazione della domanda
La domanda di aiuto deve essere presentata utilizzando la modulistica allegata al bando, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione sul Burt  del bando stesso ed entro il giorno 16 aprile 2019, ore 23,59.

Spese ammessibili a finanziamento:

  • spese per la realizzazione di attività convegnistica, mostre, giornate dimostrative, ecc.;
     
  • spese per la realizzazione di visite guidate degli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado – Istituti tecnici a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale beneficiario del contributo previsto dal presente bando, presso:
  • Aziende agricole e/o allevamenti, possibilmente di Coltivatori Custodi ai sensi della LR 64/04;
  • Sezioni della Banca Regionale del Germoplasma di cui alla LR 64/04, compreso Terre Regionali Toscane che ne ha il coordinamento;
  • Laboratori scientifici e/o aziende sperimentali di soggetti scientifici con consolidata esperienza nel campo della caratterizzazione, conservazione e valorizzazione delle risorse genetiche locali, a rischio di estinzione della Toscana;
  • rimborsi spese per l'uso del mezzo di trasporto di proprietà del beneficiario per la realizzazione delle visite guidate degli studenti di cui al punto precedente, che viene corrisposto per un importo pari ad 1/5 del costo della benzina per chilometro, calcolato mensilmente dalla Regione Toscana. Il numero dei chilometri è definito sulla base delle tabelle delle distanze convenzionali pubblicate sul sito dell'ACI all'indirizzo https://servizi.aci.it/distanze-chilometriche-web/itinerarydatainsert.do . Sono rimborsati interamente i pedaggi autostradali;
     
  • spese per la preparazione di degustazioni e/o presentazioni di prodotti di risorse genetiche locali, animali e/o vegetali, a rischio di estinzione della Toscana;
     
  • pubblicazioni cartacee e non, cartellonistica, documentazione grigia, documentazione fotografica, il tutto relativamente all'attività del progetto;
     
  • rimborsi spese sostenute sulla base di validi giustificativi di spesa, per la partecipazione di esperti riconosciuti alle iniziative organizzate dal beneficiario (escluso personale della Regione Toscana o di Terre Regionali Toscane) in attuazione dei progetti ammessi a contributo;
     
  • l'IVA salvo nei casi in cui questa non sia recuperabile ai sensi della normativa nazionale sulla stessa. A tal fine si ricorda che l'IVA che sia comunque recuperabile, non può essere rendicontata anche ove non venga effettivamente recuperata dal beneficiario.
     

Non sono ammissibili i costi del personale del beneficiario.

► Non sono altresì ammissibili, neanche parzialmente, le spese già finanziate da Programmi regionali e/o nazionali per lo sviluppo rurale (PSR e PSRN) o da altri soggetti pubblici e/o privati..


Tipo di agevolazione:
Contributo del 100% della spesa ammissibile. In ogni caso, l'importo dell'aiuto è limitato a euro 1.285,21 IVA compresa, per progetto.

Dotazione finanziaria del bando:
euro 23.133,95.

Criteri di selezione
I progetti pervenuti nei termini previsti dal bando, vengono istruiti dal Settore "Consulenza, formazione e innovazione" della Direzione "Agricoltura e sviluppo rurale", il quale verifica il rispetto di quanto disposto dal bando pubblico, in particolare l'ammissibilità del beneficiario, le modalità di presentazione e la presenza nel progetto dei requisiti di ammissibilità di cui all'articolo 3 del bando stesso. Tutti i progetti che superano l'istruttoria sono ritenuti ammissibili a contributo.

Procedura e norme su spese ammissibili/non ammissibili.
Le fasi del procedimento esplicitate nel bando.

Per conscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati:


Per saperne di più:
rita.turchi@regione.toscana.it

Regione Toscana

Ultima modifica: 27/03/2019 09:55:22 - Id: 16209990