Salta al contenuto Salta al menu'
« Indietro

Seafood 2019, grande successo per le aziende toscane presenti

Seafood 2019, grande successo per le aziende toscane presenti


Bruxelles -  Nello stand Toscana della manifestazione internazionale (Bruxelles 7-9 maggio 2019) oltre alla presentazione dei prodotti della filiera ittica, si promuovono tutti i nostri prodotti di qualità espressione di un territorio unico ricco di arte, saperi, tradizioni, cultura gastronomica. C'è anche uno spazio dedicato anche alla promozione di tutto il territorio e del suo mix unico di eccellenze agricole, di arte, di natura e di paesaggio.

A Seafood Expo Glpobale di quest'anno sono presenti quattro aziende toscane della filiera ittica e dell'acquacoltura, che sono state presentate mercoledì 8 maggio, durante l'evento erano presenti i rappresentanti delle imprese e Paolo Banti responsabile del settore "Attività faunistica venatoria, pesca dilettantistica e pesca in mare".
La manifestazione è una sede unica dove gli operatori hanno la possibilità di esporre promuovere e concludere accordi commerciali, oltre a presentare i progetti per valorizzare le produzioni di pescato e la trasformazione di prodotti ittici di eccellenza.

E' il secondo anno consecutivo che la Regione Toscana è presente al Seafood Expo Global 2019 all'interno dello stand del Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo (Mipaaft. La manifestazione rappresenta una delle più importanti fiere a livello internazionale sui prodotti ittici e la relativa filiera, la presenza della Regione Toscana alla manifestazione vuol sottolineare quanto la Regione punti su un settore chiave dell'economia primaria come la pesca e l'acquacoltura.

Ecco le aziende toscane a Seafood 2019:

1)  Maricap – Cooperativa Maricoltura e ricerca di Capraia, una bellissima realtà che opera all'interno del Parco Nazionale Arcipelago Toscano allevando orate e spigole di alta qualità in acque incontaminate e senza l'utilizzo di antibiotici.

La bassa densità delle vasche di allevamento permette ai pesci di nuotare e sviluppare così una forte e sana muscolatura, abbassando la massa grassa (differenza che determina l'alto indice di gradimento del consumatore), rende difficile distinguere questo pesce se allevato oppure pescato in mare aperto. Maricap utilizza anche un particolare sistema brevettato di distribuzione del mangime nelle vasche, che permette di dare il mangime in contemporanea nelle gabbie, con il giusto dosaggio due volte al giorno, evitando stress nel pesce. L'allevamento delle orate e delle spigole viene fatto rispettando i tempi molto lunghi di crescita, non stimolato in nessun modo il processo nel rispetto dei tempi naturali come fosse allo stato brado.

Un terzo della popolazione di Capraia ha un lavoro legato all'attività di maricoltura, consentendo alla popolazione locale di non abbandonare il territorio.

2)  Mobilpesca Surgelati di Altopascio è un'azienda specializzata nella lavorazione e commercializzazione di prodotti ittici congelati e surgelati con uno stabilimento moderno dotato della più moderna tecnologia, in grado di venire incontro alle diverse esigenze del consumatore grazie ai diversi formati delle confezioni e imballi.

Tutta la movimentazione della merce dall'arrivo della materia prima fino alla spedizione del prodotto finito, avvengono mediante un sistema informatizzato di rintracciabilità, che garantisce sia in termini di qualità dei prodotti e dei servizi offerti, che di garanzie igienico-sanitarie.

3) Agroittica Toscana, è un'azienda che opera nel golfo tra Piombino e Follonica utilizzando due impianti, alleva da più di venti anni orate e branzini, utilizzando un impianto di allevamento in vasche e uno e uno in gabbie galleggianti, produce prodotti di varie taglie a seconda delle richieste di mercato.  Le frequenti collaborazioni con Università ed Istituti di ricerca consentono una costante innovazione finalizzata all'efficienza del processo produttivo ed alla migliore selezione delle materie prime.

Agroittica Toscana ha aderito, prima azienda in Toscana, al marchio collettivo regionale di qualità del prodotto e alla tutela della salute del consumatore, di agricoltura integrata denominato "Agriqualità Toscana" (L.R. n. 25/99) che impegna l'azienda ad applicare un disciplinare con tutte le indicazioni di base per la produzione, trasformazione e commercializzazione imperniato sul rispetto dell'igiene e benessere animale, riducendone lo stress e sulla rinuncia all'uso di materie prime contenenti OGM o di prodotti da essi derivati a totale garanzia della qualità del prodotto finale. Norme riguardano i metodi di allevamento, di riproduzione, gestione dei reflui, pesca, macellazione e incassettamento. Durante le fasi di trasporto e commercializzazione deve essere mantenuta la tracciabilità del prodotto e deve essere posto in vendita mettendo sul banco di vendita il marchio con la farfalla dell'"agriqualità".

4) Azienda Ittica "Il Padule" opera in provincia di Grosseto producendo spigole e sorge nella Riserva Naturale Diaccia Botrona, un'area umida di grande pregio. E' stato uno dei primi impianti italiani di allevamento di pesci marini o meglio che si riproducono in mare, ma che amano e frequentano assiduamente le foci dei fiumi e le lagune salmastre. Il prodotto ha un sapore affine al selvatico, che deriva dalle basse densità di allevamento, dalla lenta crescita e dalla simbiosi con la Riserva, fonte di alimento naturale.

L'azienda ha continui e proficui rapporti con le Università italiane, che ospita ricerche scientifiche nel campo dell'acqua coltura e dell'ambiente acquatico. Questo ha permesso la messa a punto di procedure di allevamento compatibili con l'ambiente naturale in cui si trova. La produzione di spigole ha delle caratteristiche organolettiche particolarmente simili a quelle selvatiche.


La costa toscana è una risorsa da valorizzare soprattutto quando si parla di "crescita blu" ovvero di una crescita sostenibile nei settori marino e marittimo. Il mare rappresenta un motore per l'economia Ue, con enormi potenzialità per l'innovazione, la crescita e l'occupazione.

 


Ultima modifica: 10/05/2019 15:54:01 - Id: 16323042