Salta al contenuto Salta al menu'

Farmaci

In Primo Piano

Risparmiare con i farmaci generici

I farmaci generici sono medicinali il cui principio attivo, da molto tempo utilizzato in terapia, ha perduto la copertura del brevetto e che le aziende farmaceutiche possono...

Uso responsabile degli antibiotici

Uso responsabile degli antibiotici


Il consumo inappropriato ed eccessivo di antibiotici e il conseguente sviluppo dell'antibioticoresistenza costituisce un problema di particolare rilievo per la tutela della salute, perché espone al rischio di ridurre, in un futuro ormai prossimo, le possibilità di cura per le infezioni.

Se da un lato è fondamentale lavorare sulla sicurezza e l'efficacia nell'uso di antimicrobici nell'assistenza sanitaria e sociale, dall'altro occorre intervenire sul profilo della salute pubblica per modificare conoscenze, atteggiamenti e comportamenti della popolazione sull'uso degli antimicrobici ed educare gli operatori sanitari sulle migliori pratiche che possano ridurre la diffusione della resistenza antimicrobica.

In Italia i dati dell'ultimo rapporto "L'uso dei farmaci in Italia 2013", realizzato dall'Osservatorio nazionale sull'impiego dei Medicinali (OsMed), hanno evidenziato una variabilità nel consumo di antibiotici: informazioni carenti o non corrette inducono ad usarli per patologie, come raffreddori o influenze, per le quali non sono efficaci.
La presenza di simili problemi di resistenza è stato confermata anche in Toscana dagli ultimi dati di sorveglianza delle antibiotico-resistenze nei principali batteri patogeni, ottenuti attraverso una rete di sorveglianza microbiologica implementata a partire dal 2013 ed estesa a tutti i laboratori di microbiologia delle Aziende sanitarie toscane nel biennio 2015-2016.
L'Agenzia Italiana del Farmaco, unitamente all'impegno nello sviluppo di nuovi antibiotici, ribadisce che l'efficacia della comunicazione e la correttezza dell'informazione rappresentino una vera responsabilità per le istituzioni per la promozione e la tutela della salute dei pazienti. Per questo motivo già dal 2008 l'Agenzia ha promosso delle campagne di comunicazione incentrate sul tema del corretto uso degli antibiotici, dirette sia ai cittadini sia agli operatori sanitari.

In questo scenario Il Piano regionale per la prevenzione 2014 - 2018 prevede, tra gli altri, un programma quadriennale finalizzato a un uso appropriato e responsabile degli antibiotici, che prevede azioni volte da un lato ad educare la popolazione generale ad un correto uso degli antimicrobici e dall'altro ad aggiornare i prescrittori sulle migliori pratiche che contrastino la diffusione delle resistenze.

Per approfondire

  • "Senza regole gli Antibiotici non funzionano" ►►
    Campagna AIFA sul corretto uso degli Antibiotici
  • Antibiotico-resistenza, come contribuire a combatterla con le indicazioni OMS ►►
    infografica a cura dell'Agenzia regionale di Sanità

 

Guarda lo spot dell'Agenzia italiana del farnaco

Guarda lo spot dell'Agenzia regionale di sanità


Ultima modifica: 12/12/2017 16:05:55 - Id: 14418110