Salta al contenuto Salta al menu'

Ticket

Ticket sulla specialistica ambulatoriale

Ticket sulla specialistica ambulatoriale

L'accesso alle prestazioni specialistiche erogate dal Servizio sanitario regionale è subordinato, di norma, alla prescrizione compilata su ricettario del Servizio sanitario nazionale.

Ogni ricetta può contenere fino ad un massimo di otto prestazioni della medesima branca specialistica.


Tutti i cittadini, salvo i casi di esenzione, sono tenuti a partecipare al costo delle prestazioni di diagnostica strumentale e di laboratorio e delle altre prestazioni specialistiche,  fino all'importo massimo di 38 euro per ricetta, a cui si aggiunge, se dovuto, l'importo del ticket aggiuntivo modulato sulla base di fasce economiche differenziate, come indicato in tabella.
 

Ticket aggiuntivo sulle ricette
 

Fasce economiche
reddito familiare fiscale (ER) o Isee (EI)
Specialistica ambulatoriale
escluso le prestazione in dettaglio
RMN e TAC Prestazione a cicli Pacchetti ambulatoriali complessi di medicina fisica e riabilitazione Chirurgia ambulatoriale e diagnostica per immagini
(Pet e scintigrafie)
fino a
36.151,98
 € 0
€ 0
€ 0
€ 0 € 0
da € 36.151,99
a € 70.000
€ 10
€ 10
€ 10
€ 32 € 15
da 70.001
a € 100.000
€ 20
€ 24
€ 24
€ 52 € 30
oltre € 100.000
€ 30 € 34 € 34 € 82 € 40

 

Verificare e autocertificare la fascia di reddito 

Per le prestazioni di procreazione medicalmente assistita (Pma) è introdotto un ticket differenziato in base alla tipologia che si applica a tutti gli utenti indipendentemente dalle face di reddito.

Sono esclusi dal pagamento del ticket aggiuntivo

  • gli assistiti con reddito familiare fiscale o indicatore ISEE fino a € 36.151,98
  • le ricette relative a prestazioni specialistiche di importo complessivo non superiore a € 10
  • gli assistiti già esenti per le prestazioni specialistiche


Digitalizzazione delle procedure diagnostiche per immagini
Viene introdotto un contributo di 10 euro per la digitalizzazione delle procedure diagnostiche per immagini (produzione, archiviazione, trasmissione dell'immagine), fino a un massimo di 30 euro per anno solare.

Sono escluse dal contributo di 10 euro le prestazioni:

  • pre ricovero, post ricovero e in dimissione protetta
  • erogate per la diagnosi precoce dei tumori (art. 85, comma 4, L.388/2000) e nell'ambito dei programmi di screening regionali.


Sono esentati dal contributo di 10 euro:

  • i titolari di assegno sociale e loro familiari a carico - codice di esenzione E03
  • i titolari di pensione minima con età superiore ai sessanta anni e reddito del nucleo familiare fino a 8.263,31 euro incrementabili fino a 11.362,05 per coniuge a carico e di ulteriori 516,46 euro per figlio a carico - codice di esenzione E04
  • gli invalidi di guerra titolari di pensione vitalizia ed ex deportati in campo di sterminio - codice esenzione G01-G02
  • gli invalidi per servizio - codice di esenzione S01-S02-S03
  • gli invalidi civili al 100% e i grandi invalidi per lavoro - codice esenzione C01-C02-C04-L01
  • i danneggiati da vaccinazione obbligatoria, trasfusioni, somministrazione di emoderivati, limitatamente alle prestazioni necessarie per la cura delle patologie previste dalla L.210/1992 - codice esenzione N01
  • le vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e familiari  - codice esenzione V01-V02
  • i ciechi assoluti o con residuo visivo non superiore a 1/10 e i sordi - codice esenzione C05-C06
  • gli infortunati sul lavoro per il periodo dell'infortunio e per le patologie direttamente connesse - codice esenzione L04
  • i disoccupati, e familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ciascun figlio a carico - art.8, comma16, L. 537/93 - codice esenzione E02
  • i disoccupati, lavoratori in cassa integrazione e in mobilità e familiari a carico - DGR n. 1372/2016 - codice esenzione E90-E91-E92
  • minori e neo maggiorenni – nella fascia 18-21 anni - inseriti in strutture di accoglienza per le quali è attivo un progetto sperimentale approvato dalla Regione
  • minori in affidamento familiare - codice esenzione W02
  • minori stranieri non accompagnati - codice esenzione W03
  • infortunati sul lavoro non assicurati INAIL -  Forze di Polizia, Arma dei Carabinieri, Forze Armate e Vigili del Fuoco-  per le prestazioni erogate connesse all'infortunio erogate in regime di P.S.  - codice esenzione J06

Ultima modifica: 21/06/2017 17:42:40 - Id: 273702