Salta al contenuto Salta al menu'

Vaccinazioni

Termini per la presentazione della domanda

Termini per la presentazione della domanda

I soggetti danneggiati da vaccinazione, trasfusione o somministrazione di emoderivati devono presentare domanda entro il termine perentorio di tre anni.

Per i soggetti affetti da Hiv il termine è di dieci anni.

 

I termini decorrono dal momento in cui, sulla base della documentazione presentata, l'avente diritto risulti aver avuto conoscenza del danno (art.1 comma 9 Legge 238/97).

 

I soggetti danneggiati da vaccinazione possono presentare domanda per ottenere l'assegno una tantum previsto dall'art.1 comma 2 L.238/97 (c.d. retrodatazione) entro il termine di dieci anni dalla data di conoscenza del danno.

 

Gli eredi di un soggetto deceduto a seguito di patologia causata da vaccinazione, trasfusione o somministrazione di emoderivati possono presentare domanda per l'ottenimento dell'indennizzo di un assegno una tantum di €77.468,53 entro il termine perentorio di dieci anni dalla data del decesso del proprio congiunto.


Ultima modifica: 17/12/2012 17:05:42 - Id: 60826