Salta al contenuto Salta al menu'

Terzo Settore

« Indietro

Stato dell'arte delle Consulte del terzo settore

Stato dell'arte delle Consulte del terzo settore

Per giungere all'insediamento delle Consulte del terzo settore (Volontariato, Associazioni di Promozione Sociale, Cooperative Sociali) sono stati effettuati i seguenti passi:

1.sono state verificate con il competente Settore della Direzione Generale Diritto alla Salute e Politiche di Solidarietà, le procedure da adottare in ottemperanza delle disposizioni di cui alla LR n. 5/2008, smi;

2.con nota del 28 luglio 2010, prot. AOO-GRT/0200399/R.060.040, il Settore Reti di Solidarietà ha invitato i competenti Uffici delle Province ad attivarsi tempestivamente (entro il 18 settembre u.s.) al fine di informare le organizzazioni del terzo settore in merito al rinnovo delle Consulte regionali del volontariato, delle associazioni di promozione sociale, della cooperazione sociale;

3.le indicazioni di cui sopra sono state emanate in adempimento sia:

  • della legge regionale 26 aprile 1993, n. 28, "Norme relative ai rapporti delle organizzazioni di volontariato con la Regione, gli Enti locali e gli altri Enti pubblici. Istituzione del Registro regionale delle organizzazioni del volontariato";
  • della legge regionale 9 dicembre 2002, n. 42, "Disciplina delle associazioni di promozione sociale" ed in particolare del Regolamento 28 ottobre 2004, n. 59/R, "Regolamento di esecuzione dell'articolo 17 della legge regionale 9 dicembre 2002, n. 42";
  • della legge regionale 24 novembre 1997, n. 87, "Disciplina dei rapporti tra le cooperative sociali e gli Enti pubblici che operano nell'ambito regionale";

che ai sensi e per gli effetti di cui alla legge regionale 8 febbraio 2005, n. 5, successive modifiche ed integrazioni, "Norme in materia di nomine e designazioni e di rinnovo degli organismi amministrativi di competenza della regione", con particolare riferimento alla diffusione delle informazioni inerenti le modalità di candidatura dei componenti delle Consulte (modulistica e rappresentanza di genere) ed i tempi di inoltro al Settore Reti di Solidarietà (31 ottobre p.v.) delle candidature pervenute;

4.il Settore Reti di Solidarietà provvederà ad effettuare una verifica preliminare delle candidature pervenute e, nel caso in cui queste non risultassero conformi alle disposizioni normative di cui sopra con particolare riferimento alla rappresentatività, procederà ad incontrare i livelli regionali delle organizzazioni;

5.per quanto riguarda la Consulta della cooperazione sociale devono essere definite le modalità ed i tempi di confronto con cooperative, sindacati, università per l'individuazione dei componenti di rispettiva competenza;

6.le candidature conformi saranno inoltrate al competente ufficio della Presidenza. 

Al termine delle procedure di cui sopra, è necessario procedere:

  1. all'individuazione, a cura della Presidenza, dei componenti delle Consulte tra le candidature pervenute;
  2. alla nomina dei componenti delle Consulte con Decreto del Presidente;
  3. all'insediamento delle Consulte.

Ultima modifica: 29/01/2013 09:36:08 - Id: 525612