Salta al contenuto Salta al menu'

Vaccinazioni

Somministrazioni associate di più vaccini

Somministrazioni associate di più vaccini


La ricerca in campo vaccinale ha subito negli ultimi anni fortissimi impulsi, per cui i vaccini a disposizione della popolazione per la prevenzione delle malattie infettive sono sempre più numerosi.
L'aggiunta di nuovi vaccini al calendario vaccinale comporta, come diretta conseguenza, un aumento nel numero degli appuntamenti per le sedute vaccinali. Poiché è conoscenza comune che maggiore è il numero degli appuntamenti e minore è la compliance da parte dei genitori, sono state studiate diverse modalità per ridurre il numero degli accessi. La somministrazione contemporanea di più vaccini, principalmente può attuarsi attraverso due modalità:

  • utilizzando vaccini combinati
  • utilizzando vaccini somministrati simultaneamente nella stessa seduta, ma con siringhe e aghi diversi, in sedi diverse (vaccinazioni associate o co-somministrazioni)

Ricorrere alla co-somministrazione di più vaccini, pur migliorando la compliance da parte dei genitori e dei bambini e aumentando di conseguenza la copertura vaccinale, richiede di  valutare attentamente una eventuale maggiore reattività e/o una riduzione dell'efficacia stessa della vaccinazione.

In generale è possibile associare  tutti i vaccini a meno che non sia espressamente vietato da scheda tecnica o da evidenze scientifiche. Tuttavia è opportuno favorire le associazioni previste dalle schede tecniche.


Co-somministrazioni

Le co-somministrazioni proposte nel calendario vaccinale sono tutte previste dalle rispettive schede tecniche.

 


Ultima modifica: 28/12/2016 10:32:22 - Id: 12032123