Salta al contenuto Salta al menu'

Parchi e aree protette

In Primo Piano

Nulla osta e valutazioni di incidenza ambientale

Nuove procedure per la presentazione delle istanze e modulistica ad uso dei proponenti.

La legge sul patrimonio naturalistico-ambientale

In virtù delle nuove funzioni regionali in materia di ambiente, la L.R. 30/2015, modificata dalla L.R. 48/2016, su patrimonio naturalistico ambientale regionale.

I parchi e le aree protette

Circa il 10 per cento del territorio regionale in Toscana, per una superficie totale di circa 230mila ettari è coperto da parchi e aree protette.

Parco Regionale della Maremma

Il Parco viene istituito con L.R. Toscana n. 65 del 5 giugno 1975. Un territorio che va da Principina a Mare, alla del fiume Ombrone, fino a Talamone

Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli

Il Parco viene istituito con L.R. Toscana n. 61 del 13 dicembre 1979. Il territorio si estende sulla fascia costiera delle province di Pisa e Lucca

Parco Regionale delle Alpi Apuane

Il Parco viene istituito con Legge regionale 11 agosto 1997, n. 65. la maggior parte della superficie del parco si trova in Garfagnana
« Indietro

Sistema regionale delle aree naturali protette

Sistema regionale delle aree naturali protette

Le riserve naturali regionali e i parchi provinciali

Con la l.r. 49/95 la Regione Toscana ha riconosciuto un processo di valorizzazione e tutela del patrimonio naturalistico avviato sin dalla metà degli anni '70.
Dall'approvazione della legge la Regione ha costruito un articolato sistema di aree naturali protette di cui fanno parte le riserve naturali, i parchi regionali, i parchi provinciali e le Anpil.

La nuova legge sulle aree protette l.r. 30/2015  norme per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturalistico-ambientale regionale, ha riunito in una unica disciplina coordinata le politiche di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio naturalistico ambientale regionale costituito dal sistema regionale delle aree naturali protette e dal sistema regionale della biodiversità.

Dal 1 gennaio 2016 la Regione Toscana esercita le competenze in materia di aree protette  e tutela della biodiversità precedentemente in capo alle Province e alla Città Metropolitana. In particolare le 46 Riserve naturali istituite nel corso di vigenza della l.r. 49/95 sono diventate di gestione regionale.
Questi territori rappresentano un tesoro naturalistico ambientale anche dal punto di vista della biodiversità e spesso si intersecano con habitat e specie di flora e fauna di particolare valore e interesse riconosciuti dall'Unione Europea come Siti rete natura 2000.

Il viaggiatore "curioso" di conoscere e scoprire questo immenso patrimonio tutelato può consultare le schede in pdf relative ai 3 parchi provinciali e alle 46 riserve naturali regionali, dove troverà tutte le informazioni istituzionali oltre ad una breve descrizione naturalistico-scientifica.

Le riserve naturali regionali sono state raggruppate per provincia per una migliore lettura.
Le schede rappresentano un primo passo di lettura istituzionale che sarà via via incrementato con sempre maggiori informazioni che riguarderanno la conoscenza del territorio e la sua fruizione turistico-ricettiva.
 

Parchi provinciali

 

Riserve naturali regionali

AREZZO

FIRENZE

GROSSETO

LIVORNO

LUCCA

PISA

PISTOIA

PRATO

SIENA

 


Ultima modifica: 29/06/2017 08:19:20 - Id: 14437318
  • Condividi
  • Condividi