Salta al contenuto Salta al menu'

Informazione geografica

In Primo Piano

GEOscopio

Il Geoportale GEOscopio è lo strumento webgis con cui è possibile visualizzare ed interrogare i dati geografici della Regione Toscana.

TerraFlyer 2

La nuova versione del programma di volo virtuale sulla Regione Toscana

RETORE - Repertorio toponomastico regionale

Con RETORE, l'utente può effettuare ricerche sull'intero repertorio toponomastico regionale

GEOscopio WMS

Servizi disponibili "Piattaforme Open Source e caricabili in blocco in QGIS tramite il file Geoscopio_wms_qgis.zip , (N.B.: nel caso di utilizzo dall'interno di...

CASTORE

Catasti storici regionali

Frane e coperture

La Banca dati frane e coperture costituisce il dataset di riferimento per tutto il territorio toscano

Informazione geografica. Introduzione

La conoscenza del territorio, e quindi l'informazione geografica, è riferimento fondamentale per l'elaborazione e la valutazione degli strumenti di pianificazione territoriale. La raccolta, l'organizzazione, l'aggiornamento e la diffusione dell'insieme delle conoscenze inerenti lo stato di fatto e di diritto del territorio e delle sue risorse sono i compiti che la legge regionale sul governo del territorio attribuisce al sistema informativo geografico regionale.

Le componenti fondamentali della base informativa geografica sono:
a) le basi informative topografiche, geologiche, le ortofotocarte, le riprese aeree e satellitari, le cartografie storiche;
b) le basi informative tematiche sullo stato delle risorse essenziali del territorio;
c) le basi informative sullo stato di fatto e di diritto risultante dagli strumenti della pianificazione e dagli atti di governo del territorio.

Repertorio dell'Archivio Fotocartografico >>

Istruzioni per l'utilizzo dei nuovi portali Geoscopio >>

  • Per consultare la cartografia e scaricare i dati geografici >>
  • Per consultare le foto aeree >>
  • Per consultare la cartografia storica >>
  • Per consultare gli altri portali tematici >>

 

Per contatti ed informazioni scrivici

Link utili
Sistema Informativo Regionale Ambientale
Centro Interregionale per i Sistemi informatici, geografici e statistici

Risorse

Risorse

Corpi Idrici Sotterranei (BD_CIS)

In seguito alla DGRT n. 225/2003 della Regione Toscana sono stati istituiti formalmente 45 CISS, denominati Corpi Idrici Significativi Sotterranei, allo scopo di definire il livello di tutela da garantire e le eventuali azioni di risanamento da mettere in atto mediante il Piano di Tutela. Dei 45 CISS individuati dalla Regione Toscana, 29 erano costituiti da acquiferi in mezzi porosi e 16 in mezzi fratturati.
In base alla deliberazione del 26 ottobre 2009, n. 939 (Individuazione e caratterizzazione dei corpi idrici della Toscana) i Corpi Idrici sono stati riconsiderati applicando nuovi criteri per la determinazione degli stessi che hanno portato modifiche sia nel numero che nella denominazione essendo stati definiti 66 CIS (Corpi Idrici Sotterranei), dando per acquisito il termine ‘significativi'. A seguito della suddetta delibera è stata effettuata una revisione degli studi già eseguiti per tutti i CIS presenti nei bacini toscani attraverso per conto del del Settore "Sistema Informativo Territoriale ed Ambientale" della Regione Toscana.
Principali livelli informativi geografici ed elaborati

CIS in mezzi porosi

  • Aree Corpi Idrici Sotterranei in mezzi porosi

  • Isobate tetto dell'acquifero

  • Isobate letto dell'acquifero

  • Isopache della copertura impermeabile dei CIS in mezzi porosi

  • Isopieze CIS in mezzi porosi

  • Linee di flusso CIS in mezzi porosi

CIS in roccia

  • Aree Corpi Idrici Sotterranei in roccia

  • Punti tetto CIS roccia

  • Punti letto CIS in roccia

Elaborati

  • Relazioni per ogni Corpo Idrico

Download: scarica i dati vettoriali e la documentazione di
Ombrone e Toscana Costa (Del. 939/2009),
AdBArno (Del. 939/2009)
T. Nord, Magra, Serchio e altri bacini (Del. 939/2009)
 

Pietre Ornamentali e marmi (BD_PIOR)

La banca dati delle pietre ornamentali della Regione Toscana (BD_PIOR) individua nel territorio gli affioramenti dei materiali lapidei (marmi, graniti, pietre) evidenziando le varietà merceologiche coltivate e le relative formazioni geologiche produttive, riporta inoltre l'ubicazione delle cave attive ed inattive e le discariche di cava eventualmente presenti.

La geometria degli affioramenti di pietre ornamentali è basata sul DB Geologico alla scala 1:10.000 della Regione Toscana. Ogni pietra ornamentale compare nella legenda con una sigla di due lettere e con il proprio nome commerciale che la individua con sufficiente chiarezza presso gli addetti ai lavori, ad esempio: Pietra Serena, Giallo Siena, Rosso Collemandina, Marmo Cipollino.

La guida per l'individuazione nel territorio regionale degli affioramenti oggetto di escavazione nel passato ed attualmente in atto è stata fornita dal documento della Regione Toscana relativo al "P.R.A.E.R." (Piano Regionale delle Attività Estrattive di Recupero delle Aree Escavate e di Riutilizzo dei Residui Recuperabili, approvato con deliberazione del Consiglio Regionale n. 27 del 27 febbraio 2007), con particolare riferimento all'allegato B ("Settore II", Materiali Ornamentali) e all'allegato F (Materiali Storici).

Il territorio delle Alpi Apuane non contemplato dal suddetto documento è stato qui trattato sulla base di quanto realizzato nel progetto riguardante la "Carta giacimentologica dei marmi delle Alpi Apuane" a scala 1:10.000. I materiali storici sono stati coltivati in passato per uso ornamentale, la loro conoscenza riveste particolare importanza sia nel collocamento delle pietre toscane nell'edilizia e nell'arte sia per il restauro monumentale.
Sono stati inoltre realizzati e resi disponibili 70 layout in formato pdf selezionati dalla BD_PIOR per le aree di maggiore interesse.

Principali livelli informativi geografici ed elaborati
Cave (Cave.shp)
Giacimenti (Giacimenti.shp)
Pietre Ornamentali (Pietre Ornamentali.shp)
Ravaneti (Ravaneti.shp)
Risorse (Risorse.shp)

File allegati -  Dati vettoriali e documentazione
 

Banca Dati Risorse Minerarie (BD_RIMI)

La Banca dati delle Risorse Minerarie costituisce un importante database per la conoscenza delle risorse minerarie e delle aree minerarie storiche presenti sul territorio toscano.

La banca dati contiene principalmente la localizzazione dei siti minerari individuandone una localizzazione  spaziale significativa e collega a questi le tabelle con le principali informazioni ed una serie di schede descrittive e di documenti  in formato raster. Esiste inoltreuna relazione diretta tra il sito minerario e la documentazione geologico-tecnica e cartografica, proveniente dall'archivio ex-Rimin denominato Banca Dati Geologico Mineraria (BDGM), e da altre fonti bibliografiche (quali, ad esempio, Società Geologica  Italiana,  Riviste  del  Servizio  Minerario  e  Annali  del  Corpo  delle  Miniere  e  dei  Distretti Minerari della Toscana), allo scopo di favorire l'accesso e la visualizzazione degli allegati digitali.
 

Principali livelli informativi geografici ed elaborati

Banca dati Ex-Rimin

L'attività estrattiva, che ha interessato l'Italia fin da tempi antichissimi, ha favorito la nascita di archivi dove viene conservata la grande quantità di documenti che dal XIX secolo hanno costantemente accompagnato tale attività.
Tali documenti rimangono, insieme naturalmente alle miniere, importanti testimoni di un'attività, quella mineraria, ormai esaurita e costituiscono un'importantissima fonte di informazioni. Come tali rappresentano un patrimonio prezioso per molte attività e discipline (sono un esempio quelle che studiano il rischio geologico ed il rischio di inquinamento in Italia; quelle che studiano la mineralogia e la geologia d'Italia, o quelle che studiano le potenzialità minerarie italiane, ecc..), oltre a rivestire un'importanza di tipo storico-minerario.

Con il passare del tempo questi archivi sono caduti sempre più in uno stato di abbandono e degrado legato principalmente al fatto che, a seguito della chiusura di quasi tutte le miniere italiane, l'interesse rivestito dalle attività minerarie, e conseguentemente da tali archivi, è andato esaurendosi. Ad aggravare tale situazione contribuisce anche il fatto che, dei documenti contenuti in questi archivi, non esiste un catalogo e quindi la loro consultazione sarebbe possibile solo in tempi troppo lunghi, ritenuti ormai inaccettabili se si tiene conto della velocità con cui oggigiorno avviene lo scambio di informazioni. Se poi i documenti sono troppo numerosi e senza alcuna regola di archiviazione, la loro consultazione non sarebbe proprio possibile.
La gestione di questi archivi è quindi economicamente sempre più sconveniente e se non si trova al più presto il modo di proteggere e preservare nel tempo i documenti presenti al loro interno, si corre il rischio di perdere un patrimonio storico ed una quantità di informazioni geologico-minerarie inestimabile.
In quest'ottica nacque il progetto per la realizzazione di un sistema informativo che permettesse di gestire e consultare i dati geologico-applicati.

Lo scopo del progetto fu quello di realizzare un sistema informativo, interrogabile via Web, dove fossero consultabili dati geologico-minerari relativi al patrimonio minerario della Regione Toscana e provenienti dall'archivio ex Rimin, conservato al tempo dalla Società Aquater. Questo ha permesso non solo di proteggere e preservare nel tempo i documenti contenuti in tale archivio, ma anche di renderli più facilmente gestibili e consultabili.

Tramite una maschera di ricerca che consente di interrogare il database attraverso diversi criteri, possono essere richiamati e scaricati in formato pdf e in formato immagine (bmp, jpg) una serie di documenti ed elaborati grafici di cui si elencano alcune tipologie ricorrenti:

  • Relazioni geologiche

  • Relazioni sulle indagini di ricerca mineraria

  • Piani minerari

  • Stratigrafie e planimetrie

  • Sondaggi e prospezioni

  • Analisi chimiche e mineralogiche

  • Varie gestione attività

  • Cartografia geologica

La Banca dati Ex-Rimin è stata inoltre inserita tra i layer disponibili all'interno del DB Geologico

Servizi: WebGis per la visualizzazione e il download dei dati raster
Servizi -  DB Geologico


Ultima modifica: 22/05/2017 14:10:38 - Id: 303318
  • Condividi
  • Condividi