Salta al contenuto Salta al menu'

Psr 2014-2020, bando sottomisura 1.2: "Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione"

Psr 2014-2020, bando sottomisura 1.2: "Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione"

Annualità 2017

mercoledì, 02 agosto 2017 08:00
mercoledì, 15 novembre 2017 13:00
Non specificato

 

Delibera di Giunta regionale n. 308 del 26 marzo 2018 - Aumento dotazione finanziaria prevista dalla DGR 224/2017 PER IL BANDO SOTTOMISURA 1.2 annualita' 2017.

Decreto dirigenziale n. 4687/2018 - Approvazione graduatoria domande ammissibili e finanziabili e domande non ricevibili.
Allegato A - Graduatoria sottomisura 1.2

Bando

La sottomisura  "1.2 - Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione" di cui all'art. 14 del Reg. (UE) 1305 del 17 dicembre 2013, è finalizzata alla concessione di contributi in conto capitale ai Beneficiari che intendano realizzare interventi di trasferimento dell'innovazione.

Con il presente bando si intende perseguire l'obiettivo di potenziare il sistema delle conoscenze e del trasferimento dell'innovazione attraverso azioni di informazione, destinate agli addetti del settore agricolo, agroalimentare e forestale, gestori del territorio operanti in zone rurali.

Scadenza

Il bando scade il 15 novembre 2017, ore 13.00

A chi si rivolge

Sono ammesse a presentare domanda e a beneficiare del sostegno le Agenzie formative accreditate ai sensi della Legge Regionale n. 32/2002 e s.m.i., accreditate secondo quanto previsto dalla DGR 968/2007 e s.m.i., o che si impegnano ad accreditarsi entro la data di sottoscrizione del contratto per l'assegnazione dei contributi.

Opportunità

Importo massimo del contributo concedibile per ogni domanda di aiuto: euro 375.000.

La percentuale di contribuzione è del 100% per tutte le tipologie di costi sostenuti.

Come partecipare

La domanda, completa di tutti i documenti richiesti, si presenta sul portale di ARTEA  a partire dal 3 agosto, giorno successivo alla pubblicazione sul BURT del bando.

 

Leggi il bando completo

Decreto n. 10792 del 19/07/2017
Bando (Allegato A al decreto)

Decreto n. 13959 del 25/09/2017 - proroga termine presentazione domande.

Fac simile di formulari:

 

Finalità del bando

L'operazione è relativa al sostegno per l'erogazione di attività di informazione finalizzate a realizzare attività di disseminazione di informazioni rilevanti per le attività agricole, agroalimentari, forestali. Possono essere realizzate tramite convegni, incontri tematici, presentazioni pubbliche, oppure produzione di materiale informativo su mezzo cartaceo o informatico (è vietato l'inserimento di promozioni pubblicitarie di qualunque tipo).

Tutti gli interventi dovranno includere riferimenti informativi sul PSR 2014-2020 della Regione Toscana.
Non sono finanziabili le attività dimostrative.

Scadenza e presentazione della domanda

La domanda di aiuto deve essere presentata impiegando esclusivamente, mediante procedura informatizzata, la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale dell'Anagrafe Regionale delle aziende agricole gestita da ARTEA e raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.

La domanda deve essere sottoscritta e presentata secondo le modalità indicate dal decreto di ARTEA n. 140 del 31/12/2015 e s.m.i. Allegato A – Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell'Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della Dichiarazione Unica Aziendale (DUA).

Punti salienti del bando

1) Beneficiari
L'art. 14 del Reg. (UE) 1305 del 17 dicembre 2013, comma 2, secondo capoverso, individua i beneficiari del sostegno come i prestatori di servizi di formazione o di altri tipi di trasferimento di conoscenza. Ai sensi degli articoli 21, comma 5, e 38, comma 4, del Reg. (CE) 702/2014 sono ammissibili unicamente gli aiuti che siano erogati ai prestatori dei servizi di trasferimento delle conoscenze e delle azioni di informazione. La scheda di misura del PSR prevede per la sottomisura 1.2 che beneficiari siano "Soggetti che sono in grado di organizzare progetti dimostrativi e azioni informative".

Dato atto del sistema regionale di formazione di cui alla Legge Regionale n. 32/2002 e s.m.i., sono ammesse a presentare domanda d'aiuto le Agenzie formative accreditate secondo quanto previsto dalla DGR 968/2007 e s.m.i.. Possono presentare domanda di aiuto solo le Agenzie formative accreditate, o che si impegnano ad ottenere l'accreditamento, con almeno una sede localizzata in Toscana.

Ogni Agenzia formativa può presentare una sola proposta progettuale con la domanda di aiuto, singolarmente o come capofila di ATI/ATS, ed eventualmente essere partner non capofila in un'altra proposta progettuale. Il mancato rispetto di questa prescrizione comporta l'esclusione da tutte le proposte progettuali in cui è presente il soggetto che non ha rispettato tale vincolo.

Possono essere partner di ATI/ATS anche altri soggetti in grado di organizzare azioni informative purché vi sia coerenza tra gli scopi indicati nel proprio statuto o atto costitutivo e le finalità contenute nel bando.

2) Intensità del sostegno e minimali/massimali
La sottomisura 1.2 è finanziata con un contributo in conto capitale pari al 100% della spesa ammissibile.
L'importo massimo del contributo pubblico concesso per singola domanda di aiuto è pari a 375.000 euro;
non sono ammesse le domande con un contributo minimo richiesto/concesso inferiore a 40.000 euro.
La domanda di aiuto è esclusa dal finanziamento qualora il contributo minimo richiesto o determinato in
istruttoria di ammissibilità scenda al di sotto del suddetto limite minimo.

3) Dotazione finanziaria
L'importo complessivo dei fondi messo a disposizione nel bando è pari a 2.000.000 euro
Delibera di Giunta regionale n. 308 del 26 marzo 2018 - Aumento dotazione finanziaria prevista dalla DGR 224/2017 PER IL BANDO SOTTOMISURA 1.2 annualita' 2017


4) Graduatoria

A seguito della valutazione dei proposte progettuali, entro 90 giorni dalla data della scadenza per la presentazione dei progetti il dirigente regionale responsabile, adotta l'atto con il quale vengono approvati i progetti ammissibili e quelli non ammessi a finanziamento. La graduatoria è pubblicata sul BURT e sul sito www.artea.toscana.it.

Per saperne di più
E' attivo il servizio "Scrivici" un form di richiesta informazioni e chiarimenti da compilare e inviare online. Vai al modulo on-line scrivici.

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 09/04/2018 16:09:52 - Id: 14567794
  • Condividi
  • Condividi