Salta al contenuto Salta al menu'

Visite ed esami

In Primo Piano

Prestazioni specialistiche ambulatoriali

I livelli di assistenza garantiti e le modalità di accesso alle prestazioni

Prenotare visite ed esami

Le prestazioni specialistiche e diagnostiche si prenotano tramite il Centro unificato di prenotazione (Cup)

Ticket sanitari

Come si determina l'importo del contributo, esenzioni e fasce di reddito

CUP in farmacia

I servizi di prenotazione delle Aziende sanitarie erogati nelle farmacie che espongono il logo PUNTOSI
« Indietro

Prestazioni specialistiche ambulatoriali

Prestazioni specialistiche ambulatoriali

I livelli di assistenza garantiti

Per le visite specialistiche ambulatoriali i cittadini assistiti  sono tenuti al pagamento di una quota di partecipazione alla spesa sanitaria (cosiddetto ticket) pari a 38 €  su ciascuna ricetta contenente fino ad un massimo di otto prestazioni per branca specialistica, a cui si aggiunge l'eventuale
ticket aggiuntivo modulato in base al reddito.
Sono esclusi dal pagamento del ticket i soggetti esenti.

Le strutture private accreditate (autorizzate ed in contratto con l'Azienda Usl) possono erogare per conto del Sistema sanitario nazionale, con le stesse modalità di accesso delle strutture pubbliche, tutte le prestazioni di cui al nomenclatore tariffario.

Alcune prime visite specialistiche - cardiologia, ginecologica, oculistica, neurologica, dermatologica, ortopedica e all'otorinoiaringoiatrica, devono essere erogate con un tempo massimo di attesa di 15 giorni.

Per raggiungere realmente questo risultato, il Sistema sanitario regionale si impegna a riconoscere un risarcimento economico qualora l'Azienda usl non sia in grado di erogare la prestazione in almeno uno dei suoi presidi o dei presidi accreditati.

Ma è anche necessario contrastare  il fenomeno diffuso della cosiddetta mortalità nelle liste di attesa dovuto alla mancata presenza dell'utente o al mancato ritiro del referto.
Questi comportamenti, che causano costi significativi al Sistema sanitario e ritardi a danno degli stessi assistiti,  vengono penalizzati addebitando al cittadino l'intero costo della prestazione.

 

Per saperne di più

scarica la brochure
scarica la delibera di Giunta regionale n. 143 del 27/02/2006


In linea generale, il livello di assistenza della specialistica ambulatoriale è stabilito dal nomenclatore tariffario regionale delle prestazioni specialistiche ambulatoriali (deliberazione di Giunta Regionale n.229 del 3.3.97 e successive modifiche e integrazioni).


Ultima modifica: 21/07/2017 19:39:58 - Id: 55845