Salta al contenuto Salta al menu'

Pesca e Acquacoltura

In Primo Piano

Feamp 2014-2020 - Priorità 4 - Pubblicazione dell'Avviso per la selezione dei FLAGs

Data pubblicazione bando su BURT mercoledì, 13 luglio 2016 12:00 Data di scadenza presentazione domande venerdì, 09 settembre 2016 23:59 Data archiviazione bando ...

PRAF 2017 Apertura bando Misura F.1.31 az..a: Sostegno al settore della pesca e dell'acquacoltura

Apertura bando del PRAF 2016 - Misura B.1.3 az. a: "Strumenti per l'identificazione del prodotto ittico lungo la filiera"

Feamp: seminario Flag

Il 14 luglio 2016, a Roma, si terrà il seminario Flag presso la Regione Lazio, Sala Tevere, via Cristoforo Colombo, n. 212.

PRAF 2017 Bando Misura F.1.31 Az..A "Sostegno al settore della pesca e dell'acquacoltura"

PRAF 2017 Bando Misura F.1.31 Az..A "Sostegno al settore della pesca e dell'acquacoltura"

Sostegno al settore della pesca e dell'acquacoltura attraverso azioni di ammodernamento o nuova realizzazione di strutture/impianti/attrezzature a servizio delle imprese

mercoledì, 20 settembre 2017 12:00
mercoledì, 18 ottobre 2017 23:59
Non specificato

 

Bando

Il bando sostiene  interventi volti a favorire investimenti finalizzati :

  • all'acquisto di attrezzature per la conservazione, la lavorazione e la commercializzazione del prodotto ittico;
  • la nuova realizzazione e/o l'ammodernamento delle strutture e delle attrezzature per la conservazione e la lavorazione del prodotto ittico;
  • miglioramento delle infrastrutture portuali esistenti,
  •  ammodernamento delle strutture esistenti per la concentrazione e la commercializzazione del prodotto comprese le sale per la vendita all'asta.

Scadenza

Il bando scade il 18/10/2017

 

 

A chi si rivolge

Imprese operanti nel settore della pesca e dell'acquacoltura in forma singola o associata.

Opportunità

Può essere concesso un contributo pubblico fino al 50% della spesa totale ammissibile .

Per la predisposizione della graduatoria delle domande ammesse ed ammissibili, sono previste delle priorità, vedi paragrafo 8 della seconda parte del bando.

Come partecipare

La domanda completa con tutti i documenti richiesti , si presenta nel rispetto della normativa nazione e regionale in materia di amministrazione digitale per via telematica utilizzando le modalità indicate nel bando stesso

Leggi il bando completo

Bando

Il bando è stato approvato con decreto n. 13176  del 11/9/2017

 

 

Finalità del bando

Il bando sostiene interventi volti a favorire investimenti finalizzati :

  • all'acquisto di attrezzature per la conservazione, la lavorazione e la commercializzazione del prodotto ittico;

  • la nuova realizzazione e/o l'ammodernamento delle strutture e delle attrezzature per la conservazione e la lavorazione del prodotto ittico;

  • miglioramento delle infrastrutture portuali esistenti,

  • ammodernamento delle strutture esistenti per la concentrazione e la commercializzazione del prodotto comprese le sale per la vendita all'astaI

 

Scadenza e presentazione della domanda
 

La domanda di ammissione al contributo, in originale e in carta semplice deve essere compilata e sottoscritta utilizzando la modulistica allegata al bando (modello 1) , completa della documentazione prevista dal bando, entro il 18/10/2017.
 

Le domande, dovranno essere presentate nel rispetto della normativa nazionale e regionale in materia di amministrazione digitale per via telematica utilizzando una delle seguenti modalità:

 

  1. tramite la piattaforma web ap@ci all'indirizzo web: https//servizisicuri.it/apaci che identifica il soggetto per mezzo dell'uso della tessera sanitaria elettronica attivata come carta nazionale di servizi come da comunicazioni inviate dal Ministero della salute e dalla Regione Toscana. I mittenti che hanno inviato la domanda tramite Apaci sono in grado di verificare anche l'avvenuta protocollazione della comunicazione da parte di Regione Toscana.
     
  2. tramite la propria casella di posta elettronica certificata (pec) all'indirizzo di posta elettronica certificata di Regione Toscana regionetoscana@postacert.toscana.it
     
  3. Nel caso di motivata e dimostrabile impossibilità dell'utilizzo della modalità telematica è possibile inviare la domanda tramite raccomandata con avviso di ricevimento. Le domande inviate a mezzo raccomandata devono essere indirizzate a Direzione "Agricoltura e Sviluppo rurale- Settore Attività faunistica-venatoria, pesca dilettantistica, pesca in mare " via di Novoli, 26 cap. 50127 Firenze – sulla busta contenente la domanda di ammissione al contributo, deve essere riportato l'indirizzo completo del richiedente.


 

Beneficiari:


Possono beneficiare dei finanziamenti:

Imprese operanti nel settore della pesca e dell'acquacoltura in forma singola o associata .

Il soggetto richiedente dovrà appartenere al segmento delle PMI

 

Condizioni di priorità

Per la predisposizione della graduatoria delle domande ammesse ed ammissibili, sono previsti i seguenti criteri di priorità:
 

Criteri di priorità

 

Descrizione

Valore

  • Numero Pescherecci/impianti di acquacoltura appartenenti alle imprese che fanno parte del soggetto richiedente

da 1 a 5 punti 0,3

da 6 a 10 punti 0,5

da 11 a 15 punti 0,7

>15 punti 1

 

  • Quantità di prodotto proveniente dalle imprese che aderiscono al soggetto richiedente

 

 

 

 

- Il punteggio è determinato dal rapporto tra il Prodotto totale trattato o commercializzato ed il prodotto proveniente dalle imprese che aderiscono al soggetto

 

 

 

  • Numero occupati delle imprese che aderiscono al soggetto richiedente

 

 

Da 1 a 15 punti 0,20

Da 16 a 50 punti 0,50

Da 51 a 100 punti 0,80

>100 punti 1

 

  • Iniziative volte alla valorizzazione del prodotto (certificazione di qualità, di provenienza ecc.)

 

Punti 1

 

Quantificazione delle risorse e contributi concedibili

Le risorse messe a disposizione con il presente bando sono pari ad euro 1.048.348,97.

Può essere concesso un contributo pubblico fino al 50% della spesa ammessa.


Interventi ammissibili
Sono ammissibili le seguenti azioni:

  • acquisto di attrezzature per la conservazione, la lavorazione e la commercializzazione del prodotto ittico;

  • nuova realizzazione e/o l'ammodernamento delle strutture e delle attrezzature per la conservazione e la lavorazione del prodotto ittico;

  • miglioramento delle infrastrutture portuali esistenti,

  • ammodernamento delle strutture esistenti per la concentrazione e la commercializzazione del prodotto comprese le sale per la vendita all'asta

Consulta il testo del bando

Il bando è stato approvato con decreto n. 13176  del 11/9/2017


 

Regione Toscana

Ultima modifica: 18/09/2017 14:14:37 - Id: 14677358
  • Condividi
  • Condividi