Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, finanziamenti per servizi di accompagnamento al lavoro

Por Fse 2014-2020, finanziamenti per servizi di accompagnamento al lavoro

Presentazione domande e progetti online entro il 14 maggio 2018

lunedì, 14 maggio 2018 23:59
Non specificato

 

La Regione Toscana con decreto dirigenziale 3041 del 26 febbraio 2018 ha approvato il bando Servizi di accompagnamento al lavoro per persone svantaggiate (allegato A del decreto), al fine di contribuire al miglioramento dell'occupabilità delle persone vulnerabili e consolidare il sistema territoriale dei servizi per l'accompagnamento al lavoro in favore di persone svantaggiate in carico ai servizi socio-sanitari del territorio.
Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 204-2020.


Destinatari del bando. I progetti dovranno essere presentati ed attuati da una Associazione Temporanea di Scopo (ATS costituita o da costituire a progetto approvato) cui potranno far parte i soggetti pubblici e privati che operano nel recupero socio-lavorativo di soggetti svantaggiati. L'Ente pubblico che svolge le funzioni programmazione e gestione dei servizi e che ha la titolarità della presa in carico delle tipologie di destinatari previste dall'avviso, dovrà essere obbligatoriamente presente nella ATS.

Scadenza presentazione domande. La proposta progettuale e la relativa domanda di finanziamento dovranno pervenire al Settore "Innovazione dociale" entro e non oltre le ore 24:00 del 14 maggio 2018.
La domanda (e la documentazione allegata prevista dall'avviso) deve essere trasmessa tramite l'applicazione "Formulario di presentazione dei progetti FSE on line" previa registrazione al Sistema Informativo FSE all'indirizzo https://web.rete.toscana.it/fse3 (vedi allegato 5 del bando).

Interventi ammissibili. Le seguenti tabelle elencano le attività obbligatorie che i progetti dovranno contenere e sviluppare distinguendo tra quelle non ammesse a finanziamento da quelle ammesse:

Attività obbligatorie non ammesse a finanziamento

1) Azioni indirizzate alla persona:
- Accesso e presa in carico: selezione specifica dei partecipanti finalizzata alla valutazione della possibilità di inserimento nei percorsi di accompagnamento al lavoro
- Promozione e/o integrazione di accordi di collaborazione con i Centri per l'Impiego della RT in funzione dell'attuazione dei percorsi di accompagnamento al lavoro

Attività obbligatorie ammesse a finanziamento
1) Azioni indirizzate alla persona

- Valutazione socio-professionale in funzione della progettazione personalizzata
- Progettazione personalizzata (predisposizione dei progetti personalizzati e pianificazione delle attività specifiche rivolte a ciascun partecipante)
- Azioni di supporto e sostegno ai percorsi di inserimento in azienda
- Orientamento dei partecipanti (finalizzato alla comprensione delle competenze potenziali ed espresse)
- Erogazione indennità di partecipazione alla persona

2) Azioni indirizzate al processo di occupabilità    
- Scouting (scouting delle imprese interessate ad accogliere i partecipanti in stage)
- Matching domanda/offerta di lavoro
- Tutoring in azienda per i partecipanti

3) Azioni trasversali indirizzate allo sviluppo del sistema integrato
- Partecipazione alla Cabina di Regia regionale
- Azioni di informazione e comunicazione sulle opportunità fornite dal presente Bando sulla base di quanto prescritto nel regolamento UE 1303/2013

Destinatari degli interventi finanziatiI destinatari delle attività progettuali sono soggetti disoccupati o inoccupati, in particolare condizione di svantaggio socio-economico e in carico ai servizi sociali territoriali, con particolare attenzione ai seguenti gruppi vulnerabili:

  • donne sole con figli a carico;
  • disoccupati che vivono in famiglie multiproblematiche;
  • persone appartenenti a nuclei familiari monoreddito;
  • persone inserite in strutture di accoglienza o in programmi di intervento in emergenza alloggiativa;
  • persone inserite nei programmi di assistenza ai sensi dell'Art. 13, Legge, 11 agosto 2003, nr. 228 a favore di vittime di tratta;
  • persone inserite nei programmi di intervento e servizi ai sensi delle leggi  n. 154/2001 n. 38/2009 e n. 119/2013 a favore di vittime di violenza nelle relazioni familiari e/o di genere.

 

Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario per l'intera durata dei progetti (18 mesi) 7 milioni 819 mila 333 euro, di cui 712.500 euro vincolati all'attivazione di una performance opzionale cui i soggetti potranno decidere di avverlersi in sede di candidatura.


Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati
- - Istruzioni Formulario online (allegato 5 file pdf)
Sono disponibili gli allegati in file editabile per la compilazione digitale:
- Domanda di finanziamento ATS costituita (allegato 1a, file .odt)
- Domanda di finanziamento costituenda (allegtao 1b, file .odt)
- Dichiarazini sostitutive (allegato 2, file .odt)
- Dichiarazione attività delegata (allegato 3, file .odt)
- Formulario descrittivo (allegato 4, file .odt)
- Fac simile Piano economico di dettaglio (Ped, file .xls)

Per saperne di più scrivere entro 30 giorni dal 14 marzo a fsesvantaggio@regione.toscana.it


Anna Luisa Freschi

Regione Toscana

Ultima modifica: 16/04/2018 17:28:01 - Id: 15170002
  • Condividi
  • Condividi