Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, borse di studio Pegaso per dottorati internazionali

Anticipazione regionale sul Fondo sociale europeo (Fse)

Por Fse 2014-2020, borse di studio Pegaso per dottorati internazionali

Bando rivolto ad Associazioni temporanee di scopo (Ats) formate da Università e Istituti di istruzione universitaria, per finanziare borse di studio per dottorati di ricerca di giovani laureati. Invio domande via per entro il 10 giugno 2014.

martedì, 10 giugno 2014 23:59
Non specificato


Sostenere la competitività del sistema regionale e l'occupazione, attraverso la valorizzazione delle eccellenze del sistema universitario regionale e della ricerca e loro messa in rete, stimolandone anche i processi interni di riforma ed innovazione, di internazionalizzazio ne e qualificazione delle risorse. Attrarre e formare giovani laureati di talento che possano favorire il trasferimento tecnologico ed in generale lo sviluppo e l'innovazione nell'ambito del sistema socio-economico regionale. Promuovere il rafforzamento delle sinergie fra alta formazione, ricerca, professioni e mondo produttivo. Sono questi i tre obiettivi che la Regione persegue con l'avviso pubblico per borse di studio Pegaso per dottorati di ricerca internazionali - anno 2014" per finanziare, con risorse in anticipazione alle disponbilità del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020,  attività in rete a sostegno di un maggiore e migliore raccordo tra alta formazione e mercato del lavoro.  Il bando è stato approvato e pubblicato con decreto dirigenziale n. 2027 del 14 maggio 2014.

L'intervento regionale risponde all'obiettivo tematico "investire nell'istruzione, nella formazione e nella formazione professionale per le competenze e l'apprendimento permanente" indicato alla lettera lettera c) dell'articolo 3 del Regolamento UE 1304/2013, ed in particolare a migliorare qualità ed efficacia dell'istruzione superiore post laurea ed a sostenerne la frequenza.

Finalità. Sostenere l'accesso a corsi di dottorato di ricerca regionali realizzati in Toscana, di profilo internazionale, di elevata  qualità scientifica e rilevanza applicativa su settori strategici e/o innovativi per lo sviluppo regionale, proposti sul presente avviso dai soggetti puntualmente indicati nel successivo articolo 4.I finanziamenti regionali assegnati sono finalizzati esclusivamente all'erogazione di borse di dottorato di ricerca per la durata delle attività formative finanziate.

Destinatari del bando. Possono presentare domande di finanziamento dei progetti di dottorato di ricerca:
Associazioni temporanee di scopo (ATS) costituite o costituende fra: Università pubbliche statali con sede legale in Toscana e Università per stranieri di Siena (nell' avviso denominate da qui in avanti Università), Istituti di istruzione universitaria a ordinamento speciale e Istituzioni di formazione e ricerca avanzata, ivi inclusi i soggetti di cui all'art. 74 DPR 382/80, con sede legale in Toscana (nell'avviso denominati Istituti universitari), Enti di ricerca pubblici nazionali operanti sul territorio regionale.  Nell'ATS devono essere presenti di norma almeno 3 Università; è ammessa la presenza di un numero inferiore di Università qualora il settore scientifico/ambito disciplinare oggetto del dottorato sia rappresentato in Toscana solo in taliUniversità.Il soggetto capofila dell'ATS dovrà essere individuata fra le Università o gli Istituti universitari.
Possono aderire e sostenere attivamente la realizzazione del progetto di dottorato (senza associarsi formalmente in ATS) altri soggetti sostenitori /collaboratori fra cui imprese pubbliche e private, altri enti ed istituzioni

Scadenza e presentazione domande. Le domande devono essere inviate esclusivamentetramite PEC all'indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it. Le domande di finanziamento con la documentazione richiesta devono pervenire entro e non oltre il 10 giugno 2014 a Regione Toscana – settore "Dirittto allo studio universitario (Dsu) e sostegno alla ricerca", Piazza dell'Unità d'Italia 1, 50123 Firenze.

Destinatari delle borse di studio Pegaso. giovani laureati

Interventi ammissibili. Gli interventi finanziabili sono borse di dottorato di ricerca, nel quadro dei seguenti obiettivi:
a) promozione del raccordo tra il mondo dell'alta formazione, della ricerca e del lavoro, attraverso il finanziamento di progetti di dottoratoche accrescano le competenze specifiche ed agevolino l'inserimento lavorativo di giovani laureati , con particolare riferimento a settori innovativi e strategici per lo sviluppo regionale.
b) sostegno alla competitività del sistema regionale e all'occupazione attraverso la valorizzazione delle eccellenze del sistema universitario e di ricerca regionale e loro messa in rete, stimolo dei processi interni di riforma ed innovazione, internazionalizzazione e qualificazione delle risorse.
Progetti ammissibili. I progetti di dottorato per i quali i destinaari del bando possono presentare alla Regione domanda di finanziamento devono possedere i requisiti richiesti per ottenere l'accreditamento nazionale, secondo quanto indicato nel DM dell' 8 febbraio 2013 del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca "Regolamento recante modalità di accreditamento delle sedi e dei corsi di dottorato e criteri per la istituzione dei corsi di dottorato da parte degli enti accreditati". La mancata richiesta dell'accreditamento o la mancata concessione dell'accreditamento richiesto dalle Università è condizione di revoca dell'eventuale finanziamento assegnato.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati

Per saperne di più. Informazioni sull'avviso possono essere richieste al settore Diritto allo studio universitario (Dsu) e sostegno alla ricerca" scrivendo a altaformazioneuniversitaria@regione.toscana.it

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 06/04/2016 13:15:48 - Id: 13249148
  • Condividi
  • Condividi