Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fesr 2014-2020, Smart specialisation: sostegno alle infrastrutture di ricerca industriale e applicata

Gestione anticipata del Por Fesr 2014-2020

Por Fesr 2014-2020, Smart specialisation: sostegno alle infrastrutture di ricerca industriale e applicata

Integrazione del bando. Cofinanziamento agli organismi di ricerca pubblici, gestori di infrastrutture di ricerca, per realizzare e/o potenziare le infrastrutture legate ad Ict e fotonica, fabbrica intelligente, chimica e nanotecnologie. Domande online dal 2 marzo fino alle 17 del 30 maggio 2015.

sabato, 30 maggio 2015 17:00
Non specificato

La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 6455 del 23 dicembre 2014 ha approvato e pubblicato il bando Por Fesr 2014 per il sostegno alle infrastrutture di ricerca mediante il co-finanziamento di progetti di investimento legati a Ict e fotonica, fabbrica intelligente, chimica e nanotecnologia, quali ambiti tecnologici indicati dalla Smart specialisation, e tesi al rafforzamento del sistema regionale del trasferimento tecnologico.
In evidenza: la formulazione del bando è stata integrata, mediante il decreto n. 1308 del 26 marzo 2015, con l'allegato L Dichiarazione Deggendorf e con modifiche dell'allegato F Schema di contratto.
Il bando Por Fesr 2014-2020, con gestione in anticipazione, è emanato in attuazione dell'asse prioritario 1 "Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione" del "Programma operativo regionale (Por) Fesr 2014-2020. Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell'occupazione: tornare a crescere", la cui proposta è stata approvata con delibera di Giunta regionale n. 1023 del 18/11/2014.

Vai alla graduatoria del bando

Il giorno 18 marzo 2015 alle ore 10,00 presso la sede della Regione Toscana in Piazza dell'Unità Italiana, 1 - stanza 114 - è stato presentato il Bando Infrastrutture di Ricerca, unitamente alle modalità operative per la presentazione delle domande.

Finalità. Sostenere la realizzazione di nuove infrastrutture di ricerca industriale e applicata (in presenza di un fabbisogno effettivamente rilevato) e/o il completamento / potenziamento delle infrastrutture esistenti, incentivando forme di cooperazione / coordinamento tra organismi di ricerca, anche attraverso la loro la messa in rete. Il bando è attuato ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014.

Destinatari. Possono partecipare al bando Organismi di ricerca (OR) pubblici gestori di un'infrastruttura di ricerca organizzati in raggruppamento secondo una delle forme collaborative specificate al paragrafo 2.3. Potranno presentare domanda un numero minimo di 4 organismi di ricerca, organizzati in forma collaborativa, ciascuno autonomo ed indipendente, non appartenente alla stessa entità legale.

Scadenza e presentazione domanda. Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 2 marzo e fino alle ore 17.00 del 30 maggio 2015, esclusivamente online accedendo alla piattaforma web di Sviluppo Toscana spa all'indirizzo https://sviluppo.toscana.it/bandi e si considera presentata esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana spa.

Tipo di agevolazione: ai sensi dell'art. 26 par.6 del Regolamento 651/2014, gli aiuti agli investimenti per le infrastrutture di ricerca  sono concessi nella forma del contributo in conto capitale, per una intensità di aiuto che non può superare il 50% del costo totale ammissibile. L'agevolazione co-finanzia investimenti il cui costo totale non sia inferiore 3 milioni e non superiore a 5 milioni di euro

Interventi ammissibili. In linea con la "Strategia di ricerca e Innovazione per la Smart Specialisation in Toscana", saranno finanziati esclusivamente infrastrutture di ricerca rilevanti per il sistema regionale e legate alle priorità tecnologiche indicate dalla Smart specialisation:
- Ict e fotonica
- Fabbrica intelligente;
- Chimica e nanotecnologia
Le infrastrutture di ricerca (IR) dovranno rispondere ad alcune condizioni quadro: a) capacità di attrazione di imprese attraverso commesse e/o forme cooperative (laboratori congiunti), b) apertura verso le imprese, in particolare le MPMI; c) attrazione di insediamenti ad alta tecnologia; d) grado di apertura e di partecipazione alle reti europee ed internazionali delle ricerca industriale e applicata congiuntamente alle imprese del territorio.
Gli interventi finanziabili, in questo quadro, sono le seguenti tipologie di infrastrutture di ricerca (IR):
- laboratori di ricerca industriale e applicata
- laboratori di prove/analisi,
- dimostratori tecnologici.
In particolare, i progetti presentati dovranno riguardare:
1. potenziamento di infrastrutture esistenti;
2. realizzazione di nuove infrastrutture, a condizione che sul territorio regionale non siano presenti infrastrutture specializzate negli ambiti tecnologici proposti.

Spese ammissibili. I costi ammissibili per la realizzazione dei progetti di investimento  sono i costi relativi alla realizzazione e/o potenziamento dell'infrastruttura di ricerca, ed in particolare:
a) costi di macchinari strumenti, attrezzature e degli impianti ad essi connessi;
b) costi dei fabbricati e dei terreni, comprese le spese di recupero, ristrutturazione, riqualificazione e ampliamento degli immobili, nel limite complessivo massimo del 10% del costo totale del progetto di investimento; sono ammissibili i costi delle cessioni a condizioni commerciali; sono escluse spese di manutenzione degli immobili;
c) attivi immateriali direttamente connessi a macchinari, strumenti e attrezzature.

Dotazione finanziaria del bando: 9 milioni di euro. La Regione Toscana potrà integrare le risorse mediante eventuali dotazioni aggiuntive, nel rispetto dello stanziamento programmato dal Por Fesr 2014-2020 per gli investimenti in infrastrutture di ricerca, tramite apposito provvedimento.

Per conoscere tutti i dettagli necessari per presentare domanda, consultare il testo integrale del bando e tutti gli allegati

Per saperne di più. Per eventuali informazioni sui contenuti del bando scrivere a  bandoir@regione.toscana.it e assistenzabandoir@sviluppo.toscana.it

Per assistenza alla compilazione online scrivere a supportobandoir@sviluppo.toscana.it

Anna Luisa Freschi

Regione Toscana

Ultima modifica: 24/03/2016 13:40:47 - Id: 12249356
  • Condividi
  • Condividi