Salta al contenuto Salta al menu'

Po Feamp, contributi per sostituire e ammodernare i motori dei pescherecci: il nuovo bando

Misura 1.41 paragrafo 2 "Efficienza energetica e mitigazione dei cambiamenti climatici"

Po Feamp, contributi per sostituire e ammodernare i motori dei pescherecci: il nuovo bando

Pubblicata la graduatoria. In corso di approvazione la proroga della scadenza alle ore 13 del 20 settembre 2018. Riserva finanziaria per le imbarcazioni appartenenti alla pesca costiera artigianale.

mercoledì, 27 giugno 2018 08:39
giovedì, 20 settembre 2018 13:00
Non specificato

 

Sostenere interventi di mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici e migliorare l'efficienza energetica dei pescherecci, conformemente all'obiettivo principale della strategia Europa 2020. E' questo l'obiettivo del bando Efficienza energetica e mitigazione dei cambiamenti climatici approvato dalla Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 9727 del 30 maggio 2018.

Il bando è cofinanziato dal Programma operativo del Fondo europeo attività marittime e pesca (Feamp) 2014-2020, ed in particolare dalle risorse assegnate alla misura 1.41 paragrafo 2 "Efficienza energetica e mitigazione dei cambiamenti climatici" del programma, nell'ambito della priorità 1 "Promuovere la pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze".

Il 60% del budget del bando, pari a 91.078,20 euro, è destinato, in via prioritaria, a finanziare i progetti riguardanti la pesca costiera artigianale.


Finalità. Favorire interventi di sostituzione o ammodernamento dei motori principali ed ausiliari delle barche da pesca. La vetustà degli apparati motori incide sui consumi, sull'emissione di gas e sulle perdite di oli e carburanti e per questo i criteri di selezione premiano le operazioni che hanno ad oggetto i motori e le imbarcazioni meno recenti

Scadenza e presentazione domanda.  La domanda di contributo può essere presentata dal 20 luglio fino le ore 13,00 di lunedì 20 agosto 2018.  In corso di approvazione la proroga della scadenza del bando fino alle ore 13 del 20 settembre 2018
Le domande devono essere presentate online tramite il sistema informatizzato di Artea.
Ogni richiedente, che deve preventivamente costituire il fascicolo aziendale presso uno dei Centri autorizzati per l'agricoltura (CAA), può presentare una sola domanda in risposta a questo bando.
Le modalità per compilare la domanda di aiuto e l'apposizione della firma elettronica sono descritte sul manuale reperibile presso il sito www.artea.toscana.it nella sezione Servizi e Procedure > Feamp


Destinatari (a chi è rivolto il bando). I soggetti ammissibili a finanziamento sono
armatori di imbarcazioni da pesca e proprietari di imbarcazioni da pesca, con i requisiti di cui all'articolo 5 del bando

Spese ammissibili. Sono ammissibili le spese sostenute per investimenti iniziati successivamente al 1 gennaio 2014 a condizione che alla data di presentazione della domanda gli interventi oggetto del contributo non siano ancora terminati materialmente. Gli interventi sono considerati terminati antecedentemente la presentazione della domanda anche quando nessuna voce di spesa funzionale al progetto è sostenuta successivamente alla data di presentazione della domanda iniziale. La spesa è sostenuta quando risulta fatturata e pagata. Il progetto/intervento è terminato quando è funzionante e funzionale. In proposito si considera un progetto materialmente concluso con la fornitura dell'ultima attrezzatura (a tale scopo occorre allegare documentazione come ad es. documento di trasporto con evidenza del numero di matricola ecc.)
In ogni caso, per progetti iniziati antecedentemente alla data di presentazione della domanda, le
opere/acquisti/interventi ecc., devono essere reciprocamente funzionali.
Le spese riferite ad opere/acquisti/interventi ecc. iniziati antecedentemente la data di
presentazione della domanda ma non conclusi a detta data
, possono quindi essere considerate
ammissibili a contributo solo se il funzionamento e/o l'operatività delle relative opere/acquisti/interventi dipendono da interventi ancora da realizzare.

Lista indicativa delle spese ammissibili; altre tipologie di spesa saranno valutate tenendo conto di quanto riportato nei documenti di coordinamento nazionali predisposti dal Tavolo istituzionale Mipaaf - Regioni:
1. acquisto e installazione del motore principale (anche a metano);
2. acquisto e installazione del motore ausiliario (anche a metano);
3. acquisto e installazione di un regolatore del flusso di carburante;
4. acquisto di attrezzature finalizzate al risparmio energetico;
5. costi chiaramente connessi all'attività di progetto (acquisto di macchinari e attrezzature).

- spese generali (costi generali e costi amministrativi): si tratta di spese collegate
all'operazione finanziata e necessarie per la sua preparazione o esecuzione, disciplinate
nel documento Linee guida per l'ammissibilità delle spese del Programma operativo
Feamp 2014-2020
(voce Spese generali, paragrafo 7.1.1.13), consultabili alla pagina Documenti del programma Po Feamp, Sono spese quantificate forfettariamente e ammissibili a cofinanziamento fino ad una percentuale massima del 12% dell'importo totale ammesso.

Tipo di agevolazione. Il contributo non è cumulabile con altre agevolazioni richieste ed ottenute dal beneficiario per le medesime spese.
Per ogni domanda il contributo sarà calcolato su una spesa massima di 150.000 euro
Il contributo non è cumulabile con altre agevolazioni richieste ed ottenute dal beneficiario per le medesime spese.
Intensità massima dell'aiuto pubblico: 50% della spesa totale ammissibile.

In deroga a quanto sopra esposto, si applicano i punti percentuali aggiuntivi dell'intensità
dell'aiuto pubblico per i tipi specifici di operazioni elencati nella tabella sottostante (allegato I al Reg.(UE) 508/2014):

  • Interventi connessi alla pesca costiera artigianale:
    - possibile aumento di 30 punti percentuali
     
  • Interventi a norma dell'articolo 41, paragrafo 2 concernenti la sostituzione o l'ammodernamento dei motori principali o accessori:
    - riduzione di 20 punti percentuali
     
  • Interventi a norma attuati da imprese che non rientrano nella definizione di Pmi (piccole e medie imprese):
    riduzione di 20 punti percentuali

Nel caso in cui ricorrano più condizioni di cui alla precedente tabella, ai sensi del Reg. (UE)
772/2014
, si applica:
- la maggiorazione più elevata, nel caso di più maggiorazioni;
- la riduzione più elevata, nel caso di più riduzioni;
- la riduzione più elevata, nel caso di riduzioni e maggiorazioni.


Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario di 151.797 euro, fino a fine programmazione (quota regionale pari al 15% del totale). Il bando ha una riserva finanziaria in favore delle imbarcazioni appartenenti alla pesca costiera artigianale. Il 60% di dette risorse, pari a 91.078,20 euro sono destinate in via prioritaria, al finanziamento dei progetti riguardanti la pesca costiera artigianale così come definita al punto 14 dell'articolo 3 del Regolamento UE n.  508/2014

Soggetti attuatori. La Regione Toscana - direzione "Agricoltura e Sviluppo rurale" è la struttura competente per le istruttorie di ammissibilità dei progetti proposti al finanziamento, per l'approvazione delle graduatorie, l'assegnazione dei contributi, varianti, proroghe ed eventuali rinunce.
Artea, l'Agenzia regionale per l'erogazione in agricoltura, è competente per l'istruttoria tecnico-ontabile ed amministrativa propedeutica alla liquidazione dei contributi, nonché per l'erogazione dei contributi.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda di contributo, consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati (n. 9 allegati, da allegato 1 ad allegato 8 bis).

Per saperne di più scirvere a


Anna Luisa Freschi

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 16/04/2019 18:26:06 - Id: 15459385