Salta al contenuto Salta al menu'

Inquinamento

In Primo Piano

Piano regionale per la qualità dell'aria

Al via le consultazioni sulla proposta di piano per migliorare l'aria che respiriamo.

Gli inquinamenti fisici

Inquinamento acustico, inquinamento elettromagnetico, radioattività ambientale, radioattività artificiale

Radioattività ambientale

Nell'ambiente sono presenti radiazioni ionizzanti, sia di origine naturale che di origine artificiale, alle quali l'uomo è continuamente esposto

Inquinamento acustico

L'inquinamento acustico costituisce uno dei principali problemi ambientali

Inquinamento atmosferico

Tra i vari tipi di inquinamento, quello atmosferico rappresenta la principale causa di incremento di mortalità e di malattie.

Inquinamento elettromagnetico

La maggiore fonte di inquinamento a bassa frequenza sono gli elettrodotti; per quanto riguarda le alte frequenze gli impianti di radiocomunicazione.
« Indietro

Piano regionale per la qualità dell'aria

Piano regionale per la qualità dell'aria

Proposta di piano: avvio consultazione pubblica

E' stato pubblicato sul BURT n. 17 parte II del 26 aprile 2017 l'avviso di avvio delle consultazioni per la definizione del Piano regionale per la qualità dell'aria ambiente (PRQA). Da tale data chiunque ha 60 giorni di tempo, per inviare le proprie osservazioni – con le modalità sotto riportate - per la stesura del documento finale.

La Proposta di Piano oggetto della consultazione è la strategia che la Regione Toscana propone ai cittadini, alle istituzioni locali, comuni, alle imprese e tutta la società toscana al fine di migliorare l'aria che respiriamo.

Il Piano regionale per la qualità dell'aria ambiente (PRQA), previsto dalla L.R.9/2010, è l'atto di governo del territorio attraverso cui la Regione Toscana persegue in attuazione del Programma regionale di sviluppo 2016-2020 e in accordo con il Piano ambientale ed energetico regionale (PAER) il progressivo e costante miglioramento della qualità dell'aria ambiente, allo scopo di preservare la risorsa aria anche per le generazioni future.

Anche se l'arco temporale del piano, in coerenza con il PRS 2016-2020, è il 2020, molti delle azioni e prescrizioni contenuti hanno valenza anche oltre tale orizzonte.

Sulla base del quadro conoscitivo dei livelli di qualità dell'aria e delle sorgenti di emissione, il PRQA interviene prioritariamente con azioni finalizzate alla riduzione delle emissioni di materiale particolato fine PM10 (componete primaria e precursori) e di ossidi di azoto NOx, che costituiscono elementi di parziale criticità nel raggiungimento degli obiettivi di qualità imposti dall'Unione Europea con la Direttiva 2008/50/CE  e dal D.Lgs.155/2010.

Il PRQA fornisce il quadro conoscitivo in materia di emissioni di sostanze climalteranti e in accordo alla strategia definita dal PAER contribuisce alla loro mitigazione grazie agli effetti che la riduzione delle sostanze inquinanti produce.

Documenti utili
In questa pagina sono consultabili e scaricabili la Proposta di piano e la documentazione ai fini della Vas (art. 24 della legge regionale n. 10/2010) a essa allegata:

- Proposta di piano regionale per la qualità dell'aria ambiente (PRQA)
- Sintesi non tecnica del rapporto ambientale, ai fini della Vas
- Rapporto ambientale, ai fini della Vas

Contestualmente alla pubblicazione dell' avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana (Burt), tali documenti sono depositati presso:

1) l'Ufficio Relazioni con il pubblico (Urp) del Consiglio Regionale, Firenze via Cavour n. 26
2) l'Ufficio Relazioni con il pubblico (Urp) della Giunta Regionale, Firenze via di Novoli n. 26
3) gli Uffici Settore Servizi Pubblici Locali della Direzione Ambiente ed Energia, Regione Toscana, Via di Novoli 26 Firenze (palazzo B – IV Piano )
4) gli Uffici del Settore VIA-VAS-OO.PP di interesse strategico regionale della Direzione Ambiente ed Energia, Regione Toscana, Piazza dell'Unita 1, Firenze

Chiunque può prenderne visione presso gli Urp durante l'orario di apertura al pubblico e presso gli uffici regionali nell'orario 9.30-12.30.

Presentare osservazioni e pareri
A partire dal giorno della pubblicazione dell'avviso, ossia dal 26 aprile  2017, chiunque può presentare, entro il termine di 60 giorni dalla pubblicazione medesima, osservazioni e pareri, indirizzando le comunicazioni tramite casella istituzionale PEC

regionetoscana@postacert.toscana.it

indirizzate al Nucleo Unificato Regionale di Valutazione e Verifica (NURV) e al Settore Servizi pubblici locali, Energia e Inquinamenti, specificando nell'oggetto "Contributo al rapporto ambientale per la VAS relativo al PRQA"

 

__________________________________________________________________________

Avvio del procedimento ai sensi dell'articolo 17 della l.r. 65/2014

La normativa nazionale in tema di qualità dell'aria è definita dal D.Lgs 155/2010 "Attuazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell'aria ambiente e per un'aria più pulita in Europa" che fissa i valori limite e obiettivo di tredici sostanze inquinanti e attribuisce alle regioni le competenze in materia di gestione della qualità dell'aria. Il D.Lgs 155/2010, all'art. 9, prevede che le regioni adottino un piano contenente le misure necessarie ad agire sulle principali sorgenti di emissione aventi influenza sulle aree di superamento e a raggiungere i valori limite nei termini prescritti.

Il quadro di riferimento regionale è costituito dalla L.R. 9/2010 "Norme per la tutela della qualità dell'aria ambiente" che, all'art. 9, prevede il Piano regionale per la qualità dell'aria ambiente (PRQA) quale strumento di programmazione con cui la Regione, in attuazione delle strategie e degli indirizzi definiti nel Programma regionale di sviluppo (PRS) di cui alla l.r. 1/2015 (Disposizioni in materia di programmazione regionale), e in accordo con il Piano ambientale ed energetico regionale (PAER) di cui alla L.R. 14/2007 (Istituzione del Piano ambientale ed energetico regionale), persegue una strategia regionale integrata per la tutela della qualità dell'aria ambiente e per la riduzione delle emissioni dei gas climalteranti, con riferimento alla zonizzazione e classificazione del territorio e alla valutazione della qualità dell'aria.

L'8 novembre 2016 la giunta regionale ha dato avvio all'elaborazione del Piano regionale per qualità dell'aria attraverso il Documento di avvio del procedimento ai sensi dell'articolo 17 della l.r. 65/2014 e contestualmente ha inviato con Documento preliminare n. 2 l'informativa preliminare al Consiglio regionale, ai sensi dell'art. 48 dello Statuto regionale.

L'atto è sottoposto a valutazione ambientale strategica (VAS) ai sensi dell'articolo 5, comma 2, della legge regionale 12 febbraio 2010, n. 10 (Norme in materia di valutazione ambientale strategica (VAS), di valutazione di impatto ambientale (VIA), di autorizzazione integrata ambientale (AIA) e di autorizzazione unica ambientale (AUA)).

Saranno inoltre effettuate le concertazioni previste dall'articolo 3 della legge regionale 7 gennaio 2015, n. 1 (Disposizioni in materia di programmazione economica e finanziaria regionale e relative procedure contabili. Modifiche alla l.r. 20/2008).

Responsabile del procedimento: Dott.ssa Renata Caselli, responsabile del settore "Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti" della direzione regionale "Ambiente ed energia".
 


Ultima modifica: 31/05/2017 11:04:06 - Id: 13839453
  • Condividi
  • Condividi