Salta al contenuto Salta al menu'

In Primo Piano

Contrasto alla violenza di genere

Contributi da destinarsi all'istituzione di Centri antiviolenza e Case rifugio, nuovi e già esistenti.

Violenza di genere

Normativa, atti regionali, pubblicazioni e interventi sulla violenza di genere in Toscana

Contattare il settore Politiche di genere

Gli uffici di riferimento della Regione Toscana per la promozione delle Politiche di genere. Gli uffici hanno sede in Palazzo Cerretani in Piazza dell'Unità d'Italia 1, 50123 Firenze.

I siti web dei centri antiviolenza

Centri in possesso dei requisiti di cui alla Intesa del 27 novembre 2014, così come attestato dalle Province al 31 dicembre 2015

Piano cittadinanza di genere 2012-2015

Piano cittadinanza di genere 2012-2015


Inserire l'ottica di genere in tutte le fasi di impostazione e programmazione delle politiche regionali, per contribuire a eliminare gli stereotipi di genere, rimuovere gli "svantaggi sistemici", costruire un sistema di azioni per la conciliazione vita-lavoro, sostenere l'imprenditorialità e le professionalità femminili, integrare le politiche per la cittadinanza di genere.
Questi gli obiettivi del Piano regionale per le politiche di genere 2012-2015 approvato a fine febbraio dal Consiglio regionale.

Il piano, previsto dalla legge regionale 16 del 2009 sulla "Cittadinanza di genere", rappresenta lo strumento di programmazione in tema di pari opportunità e politiche di genere e dà continuità alla precedente programmazione 2009-2010.

Gli obiettivi individuati dal piano sono coerenti con le disposizioni comunitarie che mirano ad aumentare il tasso di occupazione femminile e a raggiungere un'effettiva parità uomo-donna sui versanti sociale ed economico. Le risorse a disposizione ammontano a oltre 3 milioni e mezzo di euro fino al 2015, circa 900.000 euro per ogni anno.
 

 

Piano cittadinanza di genere 2009/10 »»»

 


Ultima modifica: 29/12/2012 16:10:00 - Id: 50887