Salta al contenuto Salta al menu'

Partigiani della Memoria. Le stragi e le violenze nazifasciste in Toscana

Partigiani della Memoria. Le stragi e le violenze nazifasciste in Toscana

Martedì 16 aprile al Teatro della Compagnia
Quando ricordiamo lo stragismo nazifascista che ha insanguinato la nostra regione o le leggi razziali che da San Rossore hanno sepolto la nostra civiltà e infine la guerra di Liberazione, che prelude alla riconquista della libertà e alla nascita della Repubblica, le Istituzioni hanno una particolare responsabilità in tema di custodia della memoria e trasmissione di essa alle nuove generazioni.
 
Per queste ragioni la Presidenza di Regione Toscana ha organizzato l'evento "Partigiani della Memoria" principalmente rivolto alle scuole superiori della Toscana.

Il 16 aprile dalle ore 9 alle ore 13, al Teatro della Compagnia, sarà discusso il libro "Partigiani della Memoria. Le stragi e le violenze nazifasciste in Toscana" realizzato  dall'Ufficio del Portavoce del Presidente della Giunta Regionale Toscana. Si tratta di una raccolta di post Facebook, pubblicati nell'anniversario di ciascuna strage che viene raccontata.
 
Gli episodi censiti dall'Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia, avvenuti in Toscana, sono 822, nel libro ne sono raccontati 61 per rappresentare il loro terrore e la loro vastità su tutto il territorio toscano. Tra queste la Strage di Vallucciole (Arezzo) avvenuta il 13 aprile 1944 che sarà raccontata, nella seconda parte della mattina, dalla Compagnia Teatrale Nata di Bibbiena sulla sceneggiatura di 108 Vallucciole. Un'orazione civile di Alessandrà Aricò, recentemente insignita del premio Sipario.

 

 

 

 

 


Ultima modifica: 16/04/2019 12:39:21 - Id: 16259554