Salta al contenuto Salta al menu'

Par Fas linea d'azione 3.2, Contributi per l'acquisto di autobus del Tpl

Mobilità sostenibile, Trasporto pubblico locale (Tpl)

Par Fas linea d'azione 3.2, Contributi per l'acquisto di autobus del Tpl


martedì, 31 dicembre 2013 23:59
Non specificato


La Regione Toscana con decreto 4564 del 10/10/2013 ha approvato e pubblicato, nell'ambito del Programma di finanziamento per il miglioramento della qualità dell'aria attraverso l'ammodernamento del Traporto pubblico locale  (Tpl) istituito dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con decreto ministeriale n. 735/2011, n. 544/2012 e n. 260/2013, il bando Interventi per il rinnovo del materiale rotabile su gomma adibito ai servizi di trasporto pubblico locale, a valere sui fondi Par Fas 2007-2013, linea di azione 3.2 "Mobilità sostenibile",  previsti dalla delibera di Giunta regionale n .459/2013 "Aggiornamento del piano finanziario approvato dal Comitato di Sorveglianza del Par Fas del 6 giugno 2013" e sulle economie del programma di investimenti nel settore Tpl di cui alla per gli "Interventi nel settore dei trasporti" (legge n. 194/1998).

Finalità. Il bando, ai sensi delle deliere di Giunta regionale n. 617 del 22 luglio 2013 "Interventi per il rinnovo del materiale rotabile per il trasporto pubblico locale su gomma. Determinazione dei criteri, delle modalità e dei vincoli per l'assegnazione dei contributi" e successive modifiche (delibere n. 807 del 30/9/2013n. 993 del 25/11/2013), disciplina le procedure per la presentazione delle proposte e l'erogazione di contributi, mediante co-finanziamento, per l'acquisto di autobus (veicoli di categoria M2 o M3) destinati al trasporto pubblico locale in Toscana.

Destinatari. Le risorse definite dalla delibera di Giunta regionale n. 617 del 22 luglio 2013 - come integrata e modificata dalla delibera n. 807 del 30 settembre 2013 "Interventi per il rinnovo del materiale rotabile su gomma. Determinazione dei criteri, delle modalità e dei vincoli per l'assegnazione dei contributi. Integrazioni e modifiche delibera n. 617"  e dalla delibera n. 993 del 25/11/2013 "Interventi per il rinnovo del materiale rotabile per il trasporto pubblico locale su gomma. Integrazione risorse e modifiche delibera 617" -  per un importo massimo pari ad euro 39.597.405,28, sono destinate all'erogazione di contributi, ad enti ed imprese esercenti servizi programmati di trasporto pubblico locale (Tpl) oggetto di contratti di servizio o atti d'obbligo, nonché ad enti locali esercenti servizi di Tpl in economia o affidati a operatori locali con disponibilità del veicolo in comodato, indicati nel bando com "soggetti proponenti", per l'acquisto mediante co-finanziamento di autobus urbani e extraurbani di nuova fabbricazione in sostituzione di autobus urbani e extraurbani circolanti ed in esercizio da oltre 12 anni, ed appartenenti alla classe ecologica prioritariamente euro zero ed in subordine euro uno e due.

Dotazione dinanziaria del bando. Le risorse disponibili per i co-finanziamento sono:

  • Fondi del Ministero del'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare: euro 8.067.442,55
  • Fondi Par Fas: euro 30.000.000
  • Economie provenienti dalla legge n. 194/1998: euro 529.962,73
  • Risorse Regione Toscana: euro 1.000.000

a) Euro 32.567.442,55 per l'acquisto mediante cofinanziamento di autobus urbani a minor impatto ambientale o ad alimentazione non convenzionale per lo svolgimento dei servizi di Tpl nei comuni che hanno superato i limiti di emissione nell'atmosfera di sostanze inquinanti di cui all'allegato 4 della delibera di Giunta regionale n. 1025/2010, (Elenco dei comuni è contenuto nell'allegato A3 del bando);

b) Euro 6.524.962,73 per l'acquisto mediante cofinanziamento di autobus extraurbani a minor impatto ambientale o ad alimentazione non convenzionale per lo svolgimento dei servizi di tpl nel territorio della regione toscana;

c) Euro 505.000,00 per l'acquisto da parte di Enti locali mediante cofinanziamento di autobus extraurbani a minor impatto ambientale o ad alimentazione non convenzionale per lo svolgimento dei servizi di tpl denominati deboli svolti in economia o affidati a operatori locali con disponibilità del veicolo in comodato, la priorità è individuata nei servizi svolti in economia;

Localizzazione: territorio regionale.

Presentazione della documentazione e tempi di erogazione contributi. La Regione eroga direttamente ai soggetti proponenti il contributo assegnato alla presentazione della seguente documentazione:
- documenti comprovanti l'avvenuta immatricolazione dei nuovi mezzi (carta di circolazione) e in cui dovrà essere annotato il vincolo di destinazione del mezzo al servizio di trasporto pubblico locale, immatricolazione che comunque deve essere effettuata entro 16 mesi dalla data del provvedimento di ammissione a contributo della relativa proposta di intervento;
- carta di circolazione in cui risulti annotato il vincolo di inalienabilità dei mezzi oggetto di contribuzione pubblica senza l'autorizzazione dell'Ente concedente il servizio in cui il mezzo opera
- copia della trascrizione presso il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) in cui è formalmente annotato il vincolo di inalienabilità del mezzo e il vincolo di reversibilità all'Ente istituzionalmente competente per il servizio ovvero su indicazione del medesimo ente al soggetto aggiudicatario della gara per il riaffidamento del servizio stesso, previo riscatto dell'eventuale sola quota residua di investimento autofinanziata dall'azienda stessa senza nessun plusvalore rispetto al costo dell'autofinanziamento effettivamente sostenuto;
- documenti comprovanti la spesa effettivamente sostenuta: copia conforme delle fatture quietanziate attestante l'acquisto degli autobus e riportante l'indicazione della tipologia dei mezzi acquistati;
- copia dei documenti di gara attuata mediante procedura ad evidenza pubblica per l'acquisizione dei mezzi, nel rispetto della vigente normativa comunitaria e nazionale, del relativo contratto, e da cui risulti la clausola relativa all'obbligo di subentro nel contratto stesso dell'eventuale nuovo soggetto aggiudicatario della gara per il riaffidamento del servizio di Tpl;
- copia del certificato di rottamazione dei mezzi sostituiti rilasciato da centri autorizzati;
- certificazione attestante il collaudo del mezzo, così come meglio specificato al punto 10 del presente bando.

Immatricolazione degli autobus: immatricolazioni dalla fine del 2013 con l'assegnazione dei contributi alle Aziende di trasporto e ai Comuni (decreto 6080 del 31/12/2013) fino al 30/04/2015. Con l'eccezione dei soli mezzi ammessi a contributo, con utilizzo degli stanziamenti residui individuati con il decreto n. 3189/2014, dove il termine massimo di immatricolazione è fissato al 30/09/2015.

Per saperne di più. Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connesso, potrà essere richiesta a Regione Toscana - area di coordinamento trasporto pubblico locale roccoguido.nastasi@regione.toscana.it - sonia.ianni@regione.toscana.it (tel. 0554384348 / 0554384343).

Atti regionali di riferimento
Decreto n. 4564 del 25/10/2013 di approvazione del bando (allegato A del decreto)
Decreto n. 5529 del 4/12/2013 di integrazione e modifica del bando
Decreto n. 5015 del 24/10/2014 di ulteriore modifica del bando
Decreto n. 6080 del 31/12/2013 Approvazione graduatoria delle proposte presentate e assegnazione contributi alle aziende di trasporto e ai Comuni per l'acquisto di autobus destinati a servizi di Tpl. Impegno di spesa
Decreto  n. 3189 del 17/7/2014 Rinnovo parco autobus extraurbano destinato al TPL tramite utilizzo degli stanziamenti residui.
Decreto  n. 1307 del 30/3/2015 Modifica del bando relativo agli interventi di rinnovo del materiale rotabile su gomma adibito ai servizi di trasporto pubblico locale approvato con decreto dirigenziale 4564 del 25.11.2013.

Regione Toscana

Ultima modifica: 17/11/2015 17:37:20 - Id: 12977108