Salta al contenuto Salta al menu'

Par Fas, asse 4 ex Pir 1.4. Azione 4.1.2 Sostegno alle imprese del turismo e del commercio

Par Fas, asse 4 ex Pir 1.4. Azione 4.1.2 Sostegno alle imprese del turismo e del commercio

Valorizzazione delle risorse culturali e qualificazione dell'offerta turistica e commerciale (ex PIR 1.4). sub-Azione 4.1.2.1: Aiuti agli investimenti delle imprese commerciali; e sub-azione 4.1.2.2: Aiuti alle imprese operanti nel settore turismo

mercoledì, 02 gennaio 2013 08:30
giovedì, 28 febbraio 2013 23:59
Non specificato


Finalità: l'obiettivo del bando è di consolidare lo sviluppo qualificato delle imprese del commercio e del turismo, attraverso agevolazioni agli investimenti rivolti al miglioramento, ammodernamento e adeguamento delle strutture.

Soggetti beneficiari: le piccole, medie e microimprese (come definite dalla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003), anche di nuova costituzione, operanti nel turismo o nel commercio così come di seguito precisato:

  1. imprese che esercitano le attività commerciali di cui alla L.R. 28/2005;
  2. imprese che esercitano le attività ricettive previste dal Titolo II della L.R. n. 42/2000 e ss. mm. ii. o un'attività relativa a strutture complementari al turismo individuate nella deliberazione della Giunta Regionale n. 349 del 2/4/2001;
  3. raggruppamenti temporanei di imprese, di cui alle lettere precedenti, ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs. 163/2006, composti da almeno tre imprese, costituiti o costituendi che, prima della presentazione della domanda, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale presenta la domanda in nome e per conto proprio e dei mandanti;
  4. imprese aggregate in forma di rete, così come definite nell'art. 3, comma 4-ter del D.L. 5/2009, composte da almeno tre imprese tra quelle previste ai precedenti punti 1 e 2. . Si fa presente che, anche nel caso in cui la rete fosse provvista di personalità giuridica (DL 18/10/2012, n 179), la verifica dei requisiti di ammissibilità verrà effettuata su tutti i soggetti facenti parte della rete in quanto, ai sensi del presente bando, sono considerati soggetti beneficiari le singole imprese.

Costi ammissibili: Le spese di investimento ammissibili, al netto di imposte, tasse e altri oneri, sono:

a) gli investimenti per l'ampliamento e la ristrutturazione di immobili funzionali all'attività di impresa.
Sono ammissibili esclusivamente: le opere murarie e assimilate, la realizzazione di impiantistica aziendale;

b) gli investimenti per l'installazione, la riqualificazione e il potenziamento dei sistemi e degli apparati di sicurezza degli esercizi turistici e commerciali, ivi comprese sia le tipologie di interventi citate nel Decreto del Ministero dell'interno dell'8 gennaio 2004 (pubblicato in G.U. serie generale n.13 del 17/01/2004), sia interventi interni e/o esterni, comunque finalizzati a riqualificare e/o potenziare i sistemi e gli apparati di sicurezza dell'esercizio.
Sono ammissibili esclusivamente: le opere murarie e assimilate, acquisto di apparati e sistemi di sicurezza;

c) gli investimenti per miglioramento, ammodernamento e adeguamento strutture adibite all'attività commerciale e turistica;
Sono ammissibili esclusivamente: l'acquisto di macchinari, arredi, attrezzature, incluso il mero allestimento di un automezzo destinato ad attività commerciali svolte su aree pubbliche; l'acquisto di hardware e software anche finalizzato a progetti che realizzano attività di e-commerce;

d) le spese di progettazione e direzione lavori in misura non superiore al 10% dell'investimento complessivo ammissibile.


Localizzazione: tutto il territorio regionale

Agevolazioni: L'agevolazione del progetto di investimento si realizza tramite la concessione di un finanziamento a tasso zero fino al 75% dell'investimento ammissibile, nel limite massimo di Euro 120.000,00, per le imprese commerciali e fino al 40% dell'investimento ammissibile, nel limite massimo di Euro 300.000,00, per le imprese turistiche. L'aiuto è concesso in regime de minimis (Reg. (CE) n. 1998 del 15.12.2006).

Sono ammissibili all'agevolazione progetti di investimento con le seguenti soglie minime:

  1. per le imprese commerciali: investimento ammissibile uguale o superiore ad euro 20.000,00 e finanziamento concedibile non inferiore ad Euro 15.000,00;
  2. per le imprese turistiche: investimento ammissibile uguale o superiore ad euro 50.000,00  e finanziamento concedibile non inferiore a euro 20.000,00.


Presentazione domande: Le domande di ammissione all'agevolazione, in regola con l'imposta di bollo, redatte sull'apposito modulo e sottoscritte dal legale rappresentante dell'impresa, devono essere spedite a mezzo raccomandata A.R. (fa fede il timbro postale di partenza) al seguente indirizzo:
FIDI TOSCANA SPA - Viale Mazzini 46 – 50132 FIRENZE

Data di apertura: dal 3/1/2013 (giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sul BURT)

Data di scadenza: al 28/02/2013

Per saperne di piu': daniela.giampa@regione.toscana.it

Documenti:
Con decreto n. 5970 del 12 dicembre 2012 la Regione ha approvato il bando "Sostegno alle imprese del turismo e del commercio".

Az. 4.1.2.1  "Aiuti agli iinvestimenti delle imprese commerciali"
Con decreto dirigenziale nr. 3563 del 28/6/2013, certificato il 10/9/2013, la Regione Toscana ha approvato la graduatoria delle domande ammissibili a contributo, come di seguito specificato:
- allegato A progetti che ricadono nei Comuni di cui alla DGR 1129/2012
- allegato B progetti ammessi
- allegato C progetti non ammessi

 Az. 4.1.2.2:  "Aiuti agli iinvestimenti delle imprese turistiche"
Con decreto dirigenziale nr. 3562 del 28/6/2013, certificato il 10/9/2013, la Regione Toscana ha approvato la graduatoria delle domande ammissibili a contributo, come di seguito specificato:
- allegato A progetti che ricadono nei Comuni di cui alla DGR 1129/2012 (allegare pdf scaricabile)
- allegato B progetti ammessi
- allegato C progetti non ammessi


La modulistica:
- Domanda di ammissione e relative schede (allegato 1 del decreto n. 5970/2012)
- Scheda tecnica (allegato 2 del decreto n. 5970/2012)
- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (allegato 3 del decreto n. 5970/2012)
- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (allegato 4 del decreto n. 5970/2012)
- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà sul rispetto della normativa in materia ambientale (allegato 5 del decreto n. 5970/2012)
- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà sul "de minimis" (allegato 6 del decreto n. 5970/2012)
- Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003 (allegato 7 del decreto n. 5970/2012)
- Relazione tecnica sul merito di credito (allegato 8 del decreto n. 5970/2012)

Regione Toscana

Ultima modifica: 10/09/2013 10:41:09 - Id: 348402