Salta al contenuto Salta al menu'

Difesa del suolo

In Primo Piano

Studi e banche dati sulla difesa del suolo

Studi e dati relativi alla prevenzione del rischio idrogeologico e idraulico

Modulistica per la tutela delle opere idrauliche e la gestione delle risorse idriche e della costa

Autorizzazioni idrauliche , concessioni acque pubbliche e aree del demanio fluviale, invasi e sedimenti marini

Canoni per l'occupazione di suolo 2018

Concessioni per l'utilizzo del demanio idrico

Bando Pubblico per interventi di riduzione del rischio idraulico. Graduatoria definitiva

La Regione Toscana, all'art. 18 della L.R. 77/2017, promuove la presentazione da parte dei Comuni di progetti per la realizzazione di interventi strutturali correttivi e di...

Carta dei servizi della Direzione Difesa del suolo e Protezione civile

La Carta dei Servizi è il documento attraverso il quale ciascun Ente erogatore di servizi assume determinati impegni nei confronti della propria utenza in relazione ai servizi resi ed informa...

Canoni per gli usi delle acque pubbliche 2018

L'acqua è pubblica, cioè di tutti, ma se, tramite una concessione, ne riserviamo un quantitativo per esigenze personali o aziendali, si preclude agli altri la possibilità di...

Nuovi dati sulla regionalizzazione delle precipitazioni

Nuovi dati sulla regionalizzazione delle precipitazioni

Nell'ambito dell'Accordo di collaborazione tra Regione Toscana e Università di Firenze di cui alla DGRT 1133/2012 al fine di procedere ad un'implementazione e un aggiornamento  del quadro conoscitivo idrologico del territorio toscano si è proceduto ad effettuare un aggiornamento dell'analisi di frequenza regionale delle precipitazioni estreme fino all'anno 2012 compreso (Referente: Prof. Enrica Caporali- dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Università degli Studi di Firenze).

Attraverso l'analisi di frequenza regionale sono state stimate su tutto il territorio regionale le altezze di pioggia per  le durate 1, 3, 6, 12, 24 ore ed i tempi di ritorno 2, 5, 10, 20, 30, 50, 100, 150, 200, 500.
Attraverso una regressione lineare  sono stati calcolati i parametri delle linee segnalatrici di possibilità pluviometrica a ed n,  grazie ai quali è possibile calcolare, per qualsiasi durata, in qualsiasi punto del territorio regionale l'altezza di pioggia per i tempi di ritorno 2, 5, 10, 20, 30, 50, 100, 150, 200, 500.
I parametri a ed n forniti sono in formato raster, risoluzione 1kmx1km.

Consulta la relazione finale dell'attività e la presentazione
Scarica i parametri delle linee segnalatrici di possibilità pluviometrica a ed n da utilizzarsi previa consultazione della Guida all'uso.
Per elaborazioni a scala di bacino/stazione pluviometrica/comune/aree di allerta è possibile consultare l'applicativo disponile al seguente indirizzo


Ultima modifica: 15/04/2015 11:51:32 - Id: 11615140