Salta al contenuto Salta al menu'

Turismo

In Primo Piano

Modelli di turismo integrato nel Mediterraneo Plus

MITOMED+ (acronimo di Models of Integrated Tourism in the Mediterranean-Modelli integrati di turismo nel Mediterraneo) si inserisce nell'ambito del programma di cooperazione transnazionale...

Turismo: la normativa regionale vigente

  Dal 12 gennaio 2017 è in vigore la nuova legge  regionale n. 86 del 20 dicembre 2016 Testo unico del sistema turistico regionale" Per  tutte le...
« Indietro

Modelli di turismo integrato nel Mediterraneo Plus

Modelli di turismo integrato nel Mediterraneo Plus

Programma di cooperazione territoriale "INTERREG V-B Mediterranean (MED) 2014-2020"


MITOMED+ (acronimo di Models of Integrated Tourism in the Mediterranean-Modelli integrati di turismo nel Mediterraneo) si inserisce nell'ambito del programma di cooperazione transnazionale INTERREG MED e prevede un budget di 2,6 mln di euro di cui l'85% coperto da finanziamento comunitario ed il restante 15% dal cofinanziamento nazionale dei partners.

Bando: Primo bando per progetti modulari - First call for modular projects

Asse 3: Protezione e promozione delle risorse naturali e
culturali del Mediterraneo.
Obiettivo specifico 3.1 "Promozione dello sviluppo di un turismo marittimo e costiero sostenibile e responsabile nell'area MED.

Beneficiari
Regioni, enti locali, imprese turistiche, turisti, cittadini.

Obiettivi del progetto:
Considerata l'importanza per la Toscana del turismo, e la grande incidenza, in particolare, del turismo balneare, il progetto affronta l'obiettivo centrale dell'Asse, cioè lo sviluppo di un turismo costiero nell'area MED che coniughi esigenze di competitività e sostenibilità.

Il progetto affronta il tema del "processo decisionale informato" per lo sviluppo sostenibile del turismo, cioè il concetto che il possesso di elementi conoscitivi attendibili e strutturati nel tempo è un elemento utile alla programmazione dello sviluppo.
La sfida territoriale comune che il partenariato di soggetti intende affrontare è la scarsità di dati sul turismo: i dati turistici, intesi in senso lato dato che il progetto ha un approccio olistico (non solo dati dei flussi turistici, ma anche dell'uso di acqua ed energia, dei trasporti, della qualità del lavoro ecc) sono in alcuni casi mancanti, in altri casi incompleti, frammentati, non comparabili.

MITOMED+ intende affinare il modello di gestione già delineato dal progetto MITOMED (con il supporto degli istituti di ricerca partecipanti: Università di Girona e CNR), portare avanti gli studi avviati e realizzare due azioni pilota:

  1. test e affinamento del sistema di indicatori e del modello di gestione integrato in una serie di destinazioni turistiche ubicate nei territori dei partner, e sviluppo di una piattaforma informatica dedicata;
  2. test del modello gestionale applicato al settore specifico di intervento "spiagge verdi / classificazione delle spiagge

Il modello integrato di gestione che il progetto si propone di testare a livello interregionale è basato sulla misurazione e sul dialogo sociale. Ogni regione partner attiverà appositi tavoli
regionali con i portatori di interesse locali, nel caso della toscana includendo prioritariamente i comuni costieri.
L'approccio è olistico per affrontare il fenomeno turistico nella sua interezza, e anche per contemperare il fatto che riguardo a certe risorse si può verificare la casistica del "conflitto per l'uso" da parte di diverse categorie economiche. Per questo si parla di indicatori inquadrati in un modello di"gestione integrata".
Il sistema di indicatori contenuto nel modello permetterà di misurare l'impatto del turismo sulle destinazioni MED costiere e marittime nelle regioni partecipanti, e di trasferire la conoscenza direttamente ai soggetti competenti per la pianificazione, il monitoraggio e le politiche di sviluppo del turismo.
I risultati della sperimentazione saranno arricchiti e capitalizzati dal confronto con gli altri progetti europei della precedente programmazione già catalogati come "sinergici" da MITOMED e da scambi con i progetti sinergici della nuova programmazione. Inoltre, apposite attività di scambio di esperienze, trasferimento e capitalizzazione saranno attivate nei confronti delle regioni facenti parte delle due reti partecipanti al progetto, NECSTouR e CRPM.
Concetti chiave turismo sostenibile, indicatori, modello integrato di gestione,
conoscenza, pianificazione, misurazione, dialogo sociale, destinazioni turistiche, spiagge verdi.

Budget:
€ 2,6 milioni (da confermare in sede di approvazione del progetto)

La quota attribuita alla Regione è 500 mila euro (425 mila di finanziamento comunitario e 75 mila di cofinanziamento statale).

Durata: 36 mesi

La Toscana, in quanto capofila, coordina gli aspetti tecnici e contenutistici e, relativamente a quelli amministrativi, è il soggetto legalmente ed amministrativamente responsabile nei confronti della Commissione UE e dovrà anche occuparsi del coordinamento del partenariato e dei flussi finanziari.

Gli altri partners italiani e stranieri del progetto sono:

  • Regione Toscana(IT) Lead Partner
  • ANCI (IT)
  • Girona University (ES)
  • Andalusia Region (ES)
  • Institute of Agriculture and Tourism (HR)
  • Larnaca District Development Agency (CY)
  • NECSTouR (BE)
  • Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe (CRPM)
  • CNR-IBIMET-Institute of Biometeorology (IT)

Il partenariato del progetto è particolarmente rilevante per estensione geografica e tipologia, in quanto comprende 5 regioni del Mediterraneo che saranno coinvolte nei test e negli scambi di esperienze (Toscana, Catalogna, Croazia, Cipro e Andalusia), due istituti di ricerca a copertura degli aspetti inerenti la conoscenza (l'università di Girona in Spagna ed il CNR in Italia), e due reti europee (NECSTouR e CRPM) che garantiranno il dialogo e la diffusione dei risultati al livello internazionale.

Contatti del Lead Partner:
Regione Toscana, Direzione Attività Produttive, Settore "Promozione turistica. Legislazione Turismo e Commercio"
Email:
mitomed@regione.toscana.it
stefano.romagnoli@regione.toscana.it
marialuisa.mattivi@regione.toscana.it


Ultima modifica: 24/03/2017 17:21:58 - Id: 14200709