Salta al contenuto Salta al menu'

Prodotti tipici

In Primo Piano

Olio extravergine della Toscana: le 23 eccellenze della Toscana

Selezione 2017 Sono 23 gli oli extravergini di oliva che rappresentano l'eccellenza in Toscana e che da oggi diventeranno ambasciatori della nostra produzione olearia nelle...

Corsi per assaggiatori di olio d'oliva

Procedure amministrative per il rilascio dell'autorizzazione per la realizzazione di corsi per assaggiatori di olio d'oliva (decreto 18 giugno 2014 del Ministro delle Politiche...

Elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini

Articolazione regionale toscana: come iscriversi   L'articolazione regionale toscana dell'elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini è...

OCM Vino - Misura Promozione sui mercati dei Paesi terzi

Regolamento (UE) n. 1308/2013 - OCM Vino - Misura Promozione sui mercati dei Paesi terzi. Approvazione graduatoria progetti ammissibili finanziabili e non finanziabili

Organizzazioni di Produttori - OP

Le Organizzazioni di Produttori, OP, sono società di produttori di un settore specifico che si aggregano per perseguire uno o più degli obiettivi previsti all'art. 152 del Reg. (UE) n. 1308/2013.

Modifica del disciplinare di produzione del vino a DOCG

Riunione di pubblico accertamento per esaminare la proposta di modifica del disciplinare di produzione del vino a DOCG Chianti presentata dal Consorzio Vino Chianti.

Le filiere cerealicole in Toscana: problematiche attuali e prospettive future

Convegno

Le filiere cerealicole in Toscana: problematiche attuali e prospettive future

Atti del convegno tenutosi a Firenze, il 25 gennaio 2017, Sala Pegaso, Palazzo Sacrati Strozzi, Piazza Duomo, 10


A  seguito della grave crisi che ha interessato il settore cerealicolo e considerata la grande importanza economica, sociale e ambientale che tale comparto riveste in Toscana, la Regione ha ritenuto opportuno promuovere un'iniziativa pubblica, finalizzata ad approfondire le problematiche attuali e le prospettive future delle principali filiere cerealicole regionali e ad esaminarne i principali punti di forza, quali la valorizzazione della tipicità, della qualità e della tracciabilità (ad esempio il Pane Toscano DOP), anche al fine di valutare la possibilità di estendere tali esperienze positive ad altre filiere, in particolare a quella della pasta e ad altri prodotti derivati (prodotti da forno, ecc.).

L'iniziativa, organizzata dalla Regione Toscana, in collaborazione con l'Accademia dei Georgofili, ha cercato di esaminare i seguenti aspetti delle filiere cerealicole toscane: criticità attuali, aspetti innovativi e di ricerca, prospettive e linee di intervento.

Di seguito gli atti del convegno:
 

Scarica il programma (pdf)

Mercato dei cereali e prospettive per la cerealicoltura toscana
Leonardo Casini
Università di Firenze

Evoluzione della cerealicoltura toscana: un confronto con altre esperienze regionali
Grazia Valentino
CREA –Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria

I Progetti Integrati di Filiera e il sostegno all'ammodernamento delle strutture di trasformazione in Toscana.
Gennaro Giliberti
Regione Toscana - Settore Produzioni agricole, vegetali e zootecniche. Promozione

Strategie aziendali per una cerealicoltura toscana sostenibile
Enrico Bonari
Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa
Marco Mazzoncini
Università di Pisa

Miglioramento genetico, recupero e valorizzazione del germoplasma-Aspetti nutraceutici
Stefano Benedettelli
Università di Firenze
Laura Ercoli
Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

Qualità tecnologica e nutrizionale del grano tenero e duro
Nicola Pecchioni - Marina Carcea
CREA –Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria

I progetti di innovazione attivati in toscana con i recenti programmi di sviluppo rurale
Fausta Fabbri
Regione Toscana – Settore Consulenza, Fornazione e Innovazione


Ultima modifica: 04/10/2017 08:57:20 - Id: 14018770
  • Condividi
  • Condividi