Salta al contenuto Salta al menu'

Enrico Rossi - Presidente

La Toscana all'Expo di Shanghai

La Toscana all'Expo di Shanghai

L'Esposizione Universale di Shanghai si svolgerà dal 1° Maggio al 31 Ottobre 2010 e sarà dedicata al tema "Better City, Better Life".
Si tratta della prima Esposizione Universale incentrata sul tema della città e si propone di incoraggiare e promuovere uno sviluppo urbano sostenibile fra differenti comunità, nel quadro di un'economia sempre più globale.
Sarà un evento di portata internazionale straordinaria, dove l'Italia si presenterà attraverso le sue Regioni e Città. Parteciperanno oltre 200 Paesi e Organizzazioni Internazionali. Si prevedono più di 80 milioni di visitatori.
 

Better City, Better Life

Il tema centrale dell'esposizione riflette il desiderio comune di una migliore qualità della vita nelle aree urbane. La comunità internazionale si interroga sulle future scelte politiche, sulle strategie urbanistiche e sullo sviluppo sostenibile. Expo Shanghai 2010 metterà a confronto esperienze diverse di sviluppo, conoscenze avanzate sull'urbanistica e differenti approcci all'habitat umano, riflessioni su modelli di città future e stili di vita armoniosi.
 

La presenza della Toscana all'Expo

La Regione Toscana sarà presente all'Expo dall'8 al 22 luglio 2010 con uno spazio espositivo di 190 mq al secondo piano del padiglione Italia. La partecipazione toscana all'Expo è stata concepita come una piattaforma operativa attraverso la quale non solo attirare l'attenzione dei visitatori e del pubblico cinese sulla nostra Regione ma anche porre le basi per lo sviluppo di un vero e proprio partenariato stabile con il paese asiatico per facilitare i rapporti istituzionali ed economici tra le due terre.
Per questo l'Agenzia Toscana Promozione, incaricata dalla Regione di curare e coordinare tutta la presenza toscana all'esposizione, ha creato un programma di eventi collaterali articolato su tre assi tematici: Le scienze della vita e la sanità; Il piacere ed il gusto del vivere, la qualità della vita; La cultura e le tecnologie innovative. Programma che garantirà una presenza toscana che andrà ben oltre i quindici giorni di partecipazione istituzionale e lo spazio fisico dell'Expo. Il tutto per un investimento complessivo di oltre 2 milioni di euro.
Tutti gli eventi sono stati progettati con un respiro pluriennale, con l'intento di costruire un percorso di collaborazione con le controparti cinesi all'interno del quale le aziende interessate potranno trovare i meccanismi per penetrare questo mercato in maniera duratura. Gli eventi saranno preceduti da azioni formative di accompagnamento per le aziende e da azioni successive di follow up.
L'allestimento dello stand toscano sarà caratterizzato da una videoinstallazione sul tema delle energie rinnovabili e dello sviluppo sostenibile realizzata dal fotografo e video artista di fama internazionale Olivo Barbieri. Un'iniziativa nella quale si mescolano i tre caratteri fondamentali della nostra terra: tradizione storico-artistica, innovazione e qualità della vita. Tre caratteri che ne fanno un modello concreto di quel "Better City, Better Life" che è il tema attorno al quale ruoterà tutta l'esposizione di Shanghai.
 

Le scienze della vita e la sanità

La ristrutturazione del sistema della sanità è una delle priorità politiche del governo Cinese. L'esperienza della sanità toscana, la più avanzata in Italia, costituisce un modello di interesse per i politici cinesi, combinando copertura universale dei cittadini, equilibrio finanziario sostenibile e alti parametri di efficienza. La Toscana sarà capofila per tutte le regioni italiane su questa tematica ed organizzerà una serie di eventi scientifici nel mese di Luglio. Il momento clou sarà costituito da una Conferenza di presentazione del sistema sanitario toscano in programma per il 16 luglio: una giornata indirizzata a circa 150 tra operatori del settore e giornalisti specializzati, con il coinvolgimento delle aziende toscane del settore. Questo progetto è sviluppato in collaborazione con Confindustria Toscana.
Durante la Conferenza verrà anche lanciata la Policy School, un programma di durata triennale che si propone di offrire ad amministratori ed operatori cinesi del settore un meccanismo per interagire con i loro omologhi toscani, scambiare esperienze, formulare programmi di collaborazione a vari livelli, dalla pianificazione alla ricerca.
La Scuola sarà organizzata in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, con il sostegno operativo di Università e aziende sanitarie e delle maggiori aziende toscane del settore sanità e scienze della vita. La prima sessione si terrà a settembre 2010 e si articolerà su 4 settimane in cui si alterneranno momenti in aula e visite in azienda.
 

Il piacere ed il gusto del vivere, la qualità della vita

Questo tema sarà sviluppato con una serie di azioni complementari che punteranno a promuovere il modello di vita toscano, sia nella sua espressione enogastronomica che attraverso il paesaggio e l'offerta di pacchetti turistici.

Promozione del sistema agroalimentare toscano: con la partecipazione all'Expo sarà avviato un progetto triennale che prevede la partecipazione a fiere specialistiche di settore e a workshop itineranti (5 città cinesi coinvolte); l'organizzazione di iniziative promozionali presso la GDO, ristoranti cinesi di alto livello e ristoranti italiani con chef italiani che presenteranno i prodotti toscani di qualità.

Promozione del vino toscano: con l'occasione dell'Expo saranno organizzati corsi di formazione sull'abbinamento dei vini toscani ai piatti cinesi per chef di ristoranti di alto livello presenti a Shanghai. Questo consentirà ai ristoranti coinvolti di inserire nelle proprie carte i vini toscani e di organizzare 2 eventi particolari, con corner dedicati, in 2 ristoranti di livello alto, uno cinese e uno italiano. Questo progetto è sviluppato in collaborazione con la Scuola del vino di Yishang e Enoteca italiana.

Progetto di promozione turistica: con l'Expo sarà avviato un progetto triennale per aumentare il flusso di turisti cinesi verso la nostra Regione. Target del progetto sarà quello del turismo individuale e incentive. Per questo saranno stretti accordi con l'Ambasciata italiana in Cina per facilitare il rilascio dei visti turistici a coloro che transitano attraverso Toscana Promozione. A questo si affiancherà la traduzione del sito del turismo in cinese e un'azione formativa verso gli operatori toscani sull'accoglienza del turista cinese. Tra le principali attività del progetto che saranno realizzate nei mesi dell'Expo sono da ricordare quelle in collaborazione con CTrip, uno dei più importanti tour operator cinesi specializzato in vendita on line di pacchetti turistici che può vantare un bacino di oltre 30 milioni di clienti e 1 milione e 800 mila contatti giornalieri sul proprio sito web: a metà giugno tre delegati di CTrip saranno in visita in Toscana per un educational tour il cui itinerario sarà poi presentato ad un gruppo di 150-200 clienti vip in occasione della Special Convention CTrip che si terrà il 17 luglio presso l'Hotel Royal Meridien di Shanghai. Convention di cui la Toscana sarà ospite d'onore.

Azioni di promozione florovivaismo e arredo: le aziende Compagnia del Verde e Vannucci Piante sono state incaricate dal Commissariato Italiano per l'Expo di allestire un giardino toscano per il padiglione Italia che resterà aperto per tutta la durata dell'evento (1/05 – 30/10). Il giardino verrà utilizzato per promuovere altre produzioni, quali il marmo e i materiali da esterni. Ad ottobre, inoltre, è prevista una conferenza dedicate a sostenibilità ambientale, architettura sostenibile e arredo sia esterno che interno. Target: istituzioni e grandi studi di architettura.
 

La cultura e le nuove tecnologie

Lo straordinario patrimonio artistico e culturale della Toscana fa della nostra regione una delle terre più conosciute in tutto il mondo. Tuttavia questo patrimonio non può essere vissuto soltanto in maniera statica, ma deve diventare strumento di comunicazione ed anche di crescita economica, attraverso lo sviluppo di nuovi strumenti e nuove tecnologie. E' proprio con questo obiettivo che nasce il progetto dedicato a "cultura e nuove tecnologie" articolato in nelle seguenti iniziative:

Promozione della tecnologia applicata ai beni culturali: è un progetto sviluppato in collaborazione con il sistema camerale toscano e implementato da Promofirenze. Nell'ambito di questo progetto il 26 giugno si terrà una conferenza dedicata alla promozione della tecnologia applicata ai beni culturali a cui seguiranno incontri B2B. Nell'occasione sarà presentato il progetto "Uffizi Touch" di Centrica, il primo prodotto al mondo che consente di ammirare tutte le opere della Galleria degli Uffizi, in modo naturale e coinvolgente. Con il semplice tocco delle dita, infatti, questo prodotto – basato sulle tecnologie ArsTouch e XLimage di Centrica -, permette di ingrandire le immagini di tutte le opere della galleria fiorentina fino a vederne le pennellate e i dettagli più nascosti.
Pensato per le Scuole d'arte e di restauro, le Università, gli amanti dell'Italia e del made in Italy e per tutte quelle imprese che puntano sull'immagine del nostro paese come fattore distintivo, Uffizi Touch sarà presente, grazie al sostegno di "Toscana Promozione", nella biblioteca del Padiglione Italia per tutta la durata dell'Expo. Ma il pubblico cinese potrà vivere la straordinaria esperienza offerta da questo progetto - sviluppato con la collaborazione della Soprintendenza per il polo museale fiorentino - anche allo Shanghai Art Museum. Qui, dal 25 giugno al 22 luglio, sarà allestita una galleria virtuale composta da 9 installazioni che permetteranno di ammirare in tutto il loro splendore alcuni dei capolavori della collezione degli Uffizi.

Italian Genius Now – Casa dolce casa: Il Commissariato del Padiglione Italia ha invitato il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci a realizzare una mostra durante l'Expo. La mostra – che si chiamerà "Italian Genius Now – Casa dolce Casa", sarà allestita vicino allo stand della Regione e si sovrapporrà parzialmente alla presenza della Toscana, (1° luglio – 31 Luglio). Dedicata al tema della casa, la mostra proporrà spunti relativi all'arredo interno e al design. Target: grandi studi di architettura.
 

Se il modello toscano diventa un'opera d'arte

La Toscana è famosa in tutto il mondo per la sua arte. E proprio all'arte la Regione si è affidata per raccontare alla Cina il suo modello di sviluppo sostenibile. L'intero stand regionale sarà, infatti, caratterizzato da una videoinstallazione site-specific di 15 minuti realizzata, su commissione di Toscana Promozione, dal fotografo e video artista di fama internazionale Olivo Barbieri.

TUSCANY in 6 pieces, 2010 – E' questo il titolo del progetto che sarà realizzato da Olivo Barbieri vincitore, assieme all'Associazione Extre Toscana Contemporanea di Firenze – che ne curerà la realizzazione - del concorso di idee indetto dall'agenzia Toscana Promozione per il padiglione regionale all'Expo universale di Shanghai. L'opera si presenterà come una grande videoinstallazione concepita come un'immersione virtuale nel paesaggio toscano, alla ricerca di luoghi significativi, indicatori di una nuova capacità di sviluppo sostenibile, dove convivono innovazione e tradizione, ricerca tecnologica e tutela ambientale, sviluppo energetico e salvaguardia del paesaggio.
Grazie alla tecnica della messa a fuoco selettiva, il territorio toscano - ripreso dall'elicottero, tra i 300 e i 400 piedi di altezza - apparirà come una sorta grande plastico in scala. Le immagini restituite - inedite nella loro dimensione estetica e formale – porranno l'attenzione sull'importanza strategica delle fonti rinnovabili celebrandone, oltre che il grande valore sociale e ambientale, il fascino strutturale e architettonico nella sua relazione con il paesaggio.
Insieme alle città di Pisa e Livorno, metafore del complesso rapporto tra città e natura, tra storia e contemporaneità, Barbieri si soffermerà su alcuni dei principali siti produttori di energie rinnovabili in Toscana: la Centrale geotermica di Larderello (Pomarance, Pisa), il parco eolico di Montemignaio (Arezzo), la diga di Vagli con la centrale idroelettrica di Torrite (Vagli Sotto, Lucca), il parco solare Cicalino (Roccastrada, Grosseto).
L'interesse di Barbieri per le nuove tecnologie e per l'ambiente si delinea nell'attenzione concessa agli aspetti di incidenza dell'azione umana nella modificazione del paesaggio urbano ed extraurbano. Tra staticità e dinamismo, le immagini di Barbieri indagano le complesse relazioni tra uomo e natura, costringendo lo spettatore ad interrogarsi sulla reale valenza di ciò che costruiamo e che ci circonda.
 

La comunicazione

La presenza toscana in Cina sarà seguita da una Agenzia di PR appositamente selezionata da Toscana Promozione. Oltre a ciò, durante l'Expo verranno organizzate alcune iniziative specifiche pensate per promuovere l'immagine della Toscana:

Mostra Fotografica: sarà curato, con Nikon, l'allestimento di una mostra fotografica su paesaggi toscani in una piazza centrale di Shanghai;

Alla ricerca della felicità: Sarà organizzato, insieme alla TV del Guangdong, il lancio della serie di documentari "Alla ricerca della felicità": 5 storie in Toscana con la presenza della scrittrice americana Frances Maies (autrice del libro "Under the Tuscan sun") molto nota in Cina.

Lancio della Tour Asia del Maggio Fiorentino: in occasione dell'Expo sarà presentato il Tour Asia 2011 del Maggio Musicale Fiorentino, il quale sarà presente con l'orchestra da camera (22 elementi) per una performance che si terrà il 9 luglio al Gran Teatro di Shanghai.

Minisito dedicato: per consentire a tutti di seguire "in diretta" la Toscana all'Expo, sarà realizzato un minisito dedicato alla partecipazione regionale all'evento di Shanghai. Qui sarà possibile trovare notizie, video e aggiornamenti. Allo stesso tempo sarà possibile seguire la Toscana all'Expo anche sui principali social network. Il minisito sarà on line a partire dal 1° maggio, giorno dell'inaugurazione dell'Expo.
 


Ultima modifica: 28/12/2012 12:27:30 - Id: 117298