Salta al contenuto Salta al menu'

Rischio sismico in Toscana - banner

Invio telematico dei progetti agli uffici del Settore Sismica

Invio telematico dei progetti agli uffici del Settore Sismica

Autorizzazione dei progetti attraverso il portale web PO.R.TO.S.

Progetti telematiciLa trasmissione dei progetti al Settore Sismica, per quanto riguarda le zone sismiche, avvenire esclusivamente per via telematica in formato digitale attraverso il portale web PO.R.TO.S. (POrtale della Regione TOscana per la Sismica) dal 1° gennaio 2015. Lo ha stabilito la Giunta regionale con l'approvazione della delibera n.1179 del 15-12-2014.
Tale radicale modifica procedurale è stata comunicata formalmente agli Ordini professionali interessati nel mese di settembre 2014, a cui hanno fatto seguito incontri di informazione e illustrazione del funzionamento del portale web PO.R.TO.S. che è l'interfaccia tra professionisti e ufficio del Settore Sismica. Per le date degli incontri di informazione fare riferimento agli Ordini e Collegi di appartenenza.

Non è previsto un periodo di coesistenza tra procedura cartacea e invio telematico. I progetti in corso continueranno ad essere trattati esclusivamente in formato cartaceo per quanto riguarda varianti, integrazioni, relazioni di ultimazione lavori, collaudi e altre comunicazioni. Il portale di simulazione non è più attivo e quindi non deve essere più utilizzato.

Per le informazioni relative al deposito dei progetti e le richieste di autorizzazione presso il Settore Sismica consultare le informazioni alla pagina dedicata >>.

Informazioni

Numero Verde 800 232 330 (dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:30) - portos@regione.toscana.it
Manuale d'uso
Slides delle presentazioni

Pagamenti

Per i dettagli sulle modalità dei pagamenti (bolli ed oneri di istruttoria) consultare quanto riportato nella home page di PO.R.TO.S.
E' stata disabilitata temporaneamente la funzione di collegamento diretto al portale IRIS per i pagamenti. Pertanto, in questa fase transitoria, fa fede l'allegato A (con l'ammontare dichiarato del contributo) e la ricevuta allegata.

FAQ - Argomenti più frequenti

Accesso a PO.R.TO.S.
Titolare della Pratica e firme digitali sulla domanda
Calcolo del parametro ag
Allegati
Replica di una pratica
Pagamenti
Decodifica di errori su "pratica rifiutata"
Altre tipologie di domande
Compilazione "fine lavori"

FAQ - Risposte per argomento

--------------------------------- inizio nuove modifiche

______

Accesso a PO.R.TO.S
D. Quale strumentazione occorre avere per inviare le pratiche?
R. Un computer con connessione a Internet + una CNS attivata (in Toscana basta la carta sanitaria abilitata): se su smart card, serve un dispositivo per la lettura; altrimenti una CNS su supporto USB + un dispositivo per la firma digitale. Per approfondimenti sulla CNS e info per istallazione software per lettore di CNS si invia al link: http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-ad-accesso-sicuro

Titolare della Pratica e firme digitali sulla domanda
D. Chi può inviare le domande di deposito/autorizzazione?
R. Il Committente, se dotato di CNS e firma digitale; oppure come delegato del committente, uno dei professionisti compresi tra i soggetti dichiarati in domanda (Ditta, DL, Geologo, Collaudatore, altri soggetti). E' necessario allegare in "deleghe" la delega firmata digitalmente dal delegato. In fase di caricamento dell'allegato "delega" non si deve selezionare il committente come firmatario, solo il delegato.

D. Accedendo al portale con la mia tessera sanitaria è possibile eseguire il deposito per conto di un altro tecnico?
R.
NO, chi accede al portale per inoltro pratica è il TITOLARE DIGITALE della pratica e deve essere o il Committente, se dotato di firma digitale, o il progettista strutturale delegato, che firma digitalmente la domanda.

D. Chi deve firmare digitalmente la domanda?
R. Il Committente (se non delegato altri soggetti), il Progettista, il D.L., il Collaudatore ed il Geologo (se richiesti dalla Normativa), l'Impresa esecutrice (escluso il caso in cui i lavori sono dichiarati "in economia"), e gli eventuali "Altri soggetti", quindi tutti i soggetti dichiarati nella domanda, tranne il Committente se delegante. Inoltre è necessario selezionare TUTTI i soggetti firmatari, in fase di caricamento del file "domanda". (V113)

D. L'impresa esecutrice può delegare altro soggetto per firmare digitalmente il modulo o deve necessariamente dotarsi di firma digitale?
R. NO. E' necessaria la firma digitale dell'impresa. Non è possibile che l'impresa deleghi il professionista. Il committente è l'unico soggetto che può non avere firma digitale e quindi delegare un altro soggetto presente in domanda.

Calcolo del parametro ag
D. Come si calcola il valore di ag per la stima della fascia di pericolosità sismica in zona sismica 3?
R. L'emanazione del Regolamento 58R/2012 prevede una nuova modalità di determinazione delle percentuali di sorteggio per i comuni classificati in zona sismica 3. La zona 3 è suddivisa in fasce di pericolosità che tengono conto del valore di accelerazione sismica su suolo rigido e pianeggiante, riferito al periodo di ritorno (TR) di 475 anni, di seguito indicato "ag".
E' possibile consultare di seguito le istruzioni per il calcolo del valore di ag (TR 475anni) corredate di alcuni esempi e scaricare il foglio di calcolo Spettri-NTCver.1.0.3 da utilizzare per il calcolo di ag. Si ricorda che detto parametro ag è funzionale esclusivamente al calcolo della fascia di pericolosità nell'ambito della Mappa Nazionale di pericolosità Sismica (elaborata da INGV, 2004 e Allegati A e B delle NTC 2008) e può non corrispondere a quello di progetto, qualora quest'ultimo sia caratterizzato da scelte progettuali differenti da quelle "mediane" indicate nel regolamento.

Allegati
D. Chi firma digitalmente gli allegati?
R. Il progettista e il D.L. firmano gli elaborati strutturali, il Geologo firma gli allegati di sua competenza, il progetto architettonico può essere firmato dal progettista strutturale (che in tal modo attesta a quale progetto architettonico si è riferito per l'elaborazione del progetto strutturale). IMPORTANTE: in ogni caso, quando un file da allegare è firmato da più figure professionali, nel momento del caricamento (Allega File Firmato) è fondamentale selezionare dal menù "Firmatari File selezionato" tutti i relativi CF (con il tasto Ctrl premuto). In tal modo, dopo l'invio, si ottiene la validazione di congruenza tra firme apposte e firme dichiarate.

D. In che formato devono essere gli elaborati progettuali da allegare alla domanda di deposito o autorizzazione?
R. Il sistema accetta come allegati i files in formato PDF e, per gli elaborati grafici anche i DWF (firmati digitalmente, quindi trasformati in P7M). Qualsiasi sia il software e il sistema operativo con cui si originano gli elaborati progettuali (relazioni, tabulati di calcolo, disegni) basta trasformare i files da allegare nei formati accettati: PDF o DWF.

D. Gli elaborati architettonici in formato dwf devono essere firmati digitalmente dal progettista architettonico?
R. SI' se il progettista architettonico risulta tra i professionisti dichiarati, quindi se i suoi dati anagrafici sono stati inseriti in "altri soggetti". In tal caso, oltre che gli elaborati, il progettista architettonico deve firmare digitalmente anche la domanda. Questo vale per tutti le figure inserite in "Altri soggetti".

D. Vorrei sapere se c'è la possibilità di inserire come allegato un unico file pdf firmato digitalmente per più allegati.
R. E' opportuno separarli, caricando e associando ciascun file alla tipologia di modulo proposta: A1, A2, ecc. Se non si separano, è necessario allegare più volte lo stesso file in ciascuna tipologia presente, altrimenti il sistema da errore nella prima verifica, non trovando gli allegati obbligatori, inoltre si appesantisce inutilmente il carico dati. Si ricorda che la DIMENSIONE MASSIMA di ciascun allegato e di 20MB.

Replica di una pratica
D. La pratica è stata rifiutata ma non riesco a modificarla. Come devo fare?
R. Per correggere una pratica rifiutata:
- da AZIONI: basta fare "Replica" della domanda rifiutata; aprirla e correggere i campi errati;
- la replica mantiene tutti i dati inseriti TRANNE la dichiarazione di pagamento; e tutti gli allegati TRANNE "ricevuta pagamento manuale" e la "domanda firmata".
Una volta corretti i dati e salvati, caricata la ricevuta di pagamento, si deve scaricare la domanda e farla firmare da tutti i soggetti dichiarati. Allegare la nuova domanda p7m. Procedere all'invio da "Verifica e Invia pratica".

Pagamenti
D. Qual è il numero preciso dei bolli da pagare per il deposito/fine lavori/collaudo (1 o 2)?
R. Sono 2 marche da bollo (valore €32.00).

D. Va firmata digitalmente anche la ricevuta del pagamento con bollettino postale scannerizzato? E i bolli come devono essere pagati?
R. SI', la ricevuta del pagamento, scannerizzata o comunque in formato pdf, va firmata digitalmente ed allegata in "ricevuta pagamento manuale", nell'elenco degli allegati. Il pagamento deve comprendere sia gli oneri che l'importo per le marche da bollo (ad esempio per gli interventi locali in zona 3 l'importo sarà di €25 + €32 = € 57,00). La Regione provvederà a trasferire alla Stato l'importo dovuto.

D. Il tasto "Dichiarazione di pagamento" (per pagamento manuale) o "Aggiungi Pagamento" (per pagamento automatico con IRIS) non si presenta nel front end. Come faccio a pagare? Che importi devo calcolare?
R. Il tasto compare dopo che sono stati inseriti i seguenti dati:
- dati del committente: nome, cognome. c.f;
- tipo di intervento e sistema costruttivo.
Poi è necessario salvare da "Salva pratica". Quindi, nella sezione "spese di istruttoria", compare il tasto che propone i valori degli importi di bolli e oneri, che sono comunque modificabili. IMPORTANTE: una volta attivata la dichiarazione di pagamento non è più possibile modificare i dati sopra riportati. La "dichiarazione di pagamento" ha il valore della dichiarazione del calcolo del contributo del modello A, da allegare alla domanda (la procedura automatica del calcolo degli oneri sarà implementata prossimamente).

D. Se la pratica viene rifiutata dal portale si perdono le somme pagate?
R. Nel caso del pagamento manuale, quando si procede con la "Replica" della domanda rifiutata, le ricevute dei pagamenti firmate digitalmente si devono riallegare. La replica non mantiene tale allegato. IMPORTANTE: nella replica della domanda è necessario riattivare la "Dichiarazione di pagamento".

Decodifica di errori su "pratica rifiutata"
D. Ho eseguito l'invio di una pratica e mi è stata rifiutata con questo errore: V33 Errore nella validazione dell'allegato. Inviato una codice fiscale non riscontrato in firma: "Codice fiscale" Codice - File: xxx "nomefile"
R. L'errore segnalato si riferisce ad un controllo di non corrispondenza tra il CF delle firme digitali apposte sul documento (nomefile) e quelle effettivamente riscontrate in fase di controllo e può essere dovuto a:
- il soggetto del CF non ha firmato digitalmente la domanda;
- il soggetto del CF ha firmato correttamente la domanda ma, in fase di caricamento dell'allegato, non è stato selezionato il relativo CF da "firmatari file selezionato" (tasto Cntr).

D. Quando vado a verificare la domanda continua a darmi errore sul codice fiscale del committente, che però, verificato più volte, è corretto. Deve essere scritto minuscolo o maiuscolo o è indifferente? C'è una modalità particolare in cui va scritto?
R. E' indifferente l'uso del maiuscolo o del minuscolo. Il problema potrebbe essere che, se il committente non firma la domanda o manca la delega firmata digitalmente dal progettista, il sistema non riconosce l'identità digitale del c.f. Dichiarato. IMPORTANTE: NON inserire PARTITE IVA, solo CODICI FISCALI

D. Ho allegato la delega del committente ma mi viene segnalato l'errore: V35 errore nella validazione dell'allegato. Non inviata la firma del delegante. Come devo fare?
R. Le possibili cause di errore sono:
- il delegato non è chi inoltra con propria CNS;
- se il delegato è il titolare della CNS con cui si accede, in fase di compilazione della domanda, nella sezione "deleghe", non è stato selezionato e salvato il nome del delegato. In tale sezione, si crea la dichiarazione di delega.

Altre tipologie di domande
D. E' indispensabile inserire i riferimenti della pratica comunale SCIA?
R. NO, nella domanda il campo relativo ai dati SCIA non è obbligatorio. Quindi può procedere all'inserimento di tutti i dati e inviare la pratica al settore sismica senza specificare i dati SCIA.
Lo stesso vale per il Permesso di Costruzione.

D. Nello stesso progetto possono essere presentati interventi di nuova costruzione insieme a interventi di adeguamento/miglioramento?
R. Sì, è possibile scegliere "nuova costruzione" e uno dei tre "interventi su esistente"

D. Per una pratica di deposito inviata sul portale Portos quanto dura normalmente lo stato di vidimazione (semaforo giallo)?
R. Dipende dal traffico dati. Comunque l'ordine di grandezza è orario. Se l'attesa si protrae per più ore o appare l'errore di trasmissione "Web server Error" è necessaria una segnalazione al numero verde per il monitoraggio della pratica.

Compilazione "fine lavori"

 

D. Come fare per inoltrare la fine lavori, anche parazile?
R. Da azioni, si accede a "nuova fine lavori" (o fine lavori parziale); si dichiara la data di fine lavori; si allegano eventuali certificati dei materiali o altra documentazione, firmati digitalmente; si SALVA; si scarica la fine lavori, che è la stampa in pdf del modulo compilato; tale pdf deve essere firmato digitalmente dal DL; si inserisce la "ricevuta pagamento manuale" dei bolli (32E) e si attiva la dichiarazione pagamento; in "allega e trasmetti fine lavori" si carica il file prodotto dal sistema e firmato dal DL, selezionando il CF del DL → SALVA; compare il tasto "invia fine lavori"; si INVIA; in comunicazioni si riceve l'accettazione dell'invio; lo stato della pratica diventa "fine lavori".

_____________________________________________________________________________________________________

Numero Verde 800 232 330 (dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:30) - portos@regione.toscana.it


Ultima modifica: 02/10/2017 11:14:28 - Id: 175411
  • Condividi
  • Condividi