Salta al contenuto Salta al menu'

« Indietro

Innovazione in agricoltura, contributi per Piani strategici e Gruppi operativi

Psr Feasr 2014-2020 sottomisure 16.2, 1.1, 1.2 e 1.3. PEI - AGRI

Innovazione in agricoltura, contributi per Piani strategici e Gruppi operativi

Integrazione per la decorrenza delle spese ammissibili e proroga per presentare domanda di aiuto per i soggetti partecipanti diretti all'accordo di filiera. Bando rivolto a partnership con un soggetto capofila, composto da vari attori, per contributi in conto capitale. Proposte progettuali (istanze) da presentare sul sistema informativo di Artea

mercoledì, 06 dicembre 2017 15:47
martedì, 20 marzo 2018 13:00
Non specificato

 

La Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 17516 del 27 novembre 2017, ha approvato e pubblicato il bando per selezionare proposte progettuali (istanze) finalizzate ad attuare i Piani Strategici (Ps) e la costituzione e gestione dei Gruppi Operativi (Go) del Partenariato europeo per l'Innovazione in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura (PEI – AGRI).

E' disponibile sul sistema informativo di Artea  www.artea.toscana.it la modulistica per presentare le istanze progettuali, con ID 216.


In evidenza La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 17763/2018 ha prorogato la scadenza della presentazione delle domande di aiuto, da parte dei partecipanti diretti all'aaccordo di filiera, alle ore 13:OO del 31 gennaio 2019 e modificato il secondo capoverso del paragrafo 3.9 "Decorrenza dell'ammissibilità delle spese" del bando


Graduatoria.  La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 12927 del 7 agosto 2018 ha approvato la graduatoria delle proposte progettuali Piani strategici (Ps) Gruppi operativi (Go)
graduatoria PS-GO 2017  (allegato A) del decreto
beneficiari PS-GO 2017 (allegato B )


Con decreto dirigenziale n. 670 del 18 gennaio 2018, la Regione ha prorogato la scadenza del bando, dalle ore 13 del 31 gennaio alle ore 13 del 20 marzo 2018 e ha anche integrato le "Disposizioni generali e specifiche per le sottomisure collegate al Bando" (allegato B),  per recepire l'avvenuta notifica dell'aiuto di stato sulla sottomisura 1.3.  Il testo del bando aggiornato a gennaio 2018 alle modifiche predisposto dagli uffici dell'Autorità di gestione del Psr Feasr 2014-2020 della Regione Toscana.


Il bando è finalizzato all'attuazione del Partenariato europeo per l'innovazione "Produttività e sostenibilità dell'agricoltura" (PEI-AGRI, Regolamento del Parlamento e del Consiglio UE 1305/2013 articoli 35, 55, 56, 57), lanciato nel 2012 per contribuire alla Strategia dell'Unione "Europa 2020" per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Questa strategia identifica nel potenziamento della ricerca e dell'innovazione uno dei suoi cinque obiettivi principali e favorisce un nuovo approccio interattivo all'innovazione. Il PEI-AGRI (European Innovation Partrneship EIP - for Agriculture Productivity and Sustainability AGRI) riunisce agricoltori, consulenti, ricercatori, aziende agroalimentari, ONG e altri attori in modo da farne dei partner per l'innovazione agricola e forestale e costituire una rete a livello dell'intera UE. La rete PEI-AGRI è gestita dalla Commissione europea (DG Agricoltura e sviluppo rurale) con l'aiuto del Service Point EPI-AGRI.
Il bando è cofinanziato dal Psr Feasr 2014-2020 della Regione Toscana ed è inserito, per quanto riguarda l'attività di coaching, nel progetto regionale Giovanisì.

Scheda bando

Finalità. L'obiettivo del bando è quello di sostenere, attraverso il cofinanziamento,  le attività relative alla realizzazione dei Piani strategici di Gruppi operativi (Ps-Go) che si costituiranno a seguito della selezione delle proposte presentate, finalizzati ad individuare una soluzione concreta per le aziende agricole e forestali mirata a risolvere un problema specifico o sfruttare una particolare opportunità. Il bando, quindi, punta ad incentivare l'attuazione di quanto previsto dal Partenariato europeo per l'innovazione per la produttività e sostenibilità dell'agricoltura.

Beneficiari.  Possono usufruire del cofinanziamento (contributo) i soggetti definiti come beneficiari nell'ambito di ciascuna sottomisura attivata all'interno del Ps-Go (Piani strategici - Gruppi operativi). Tutti i membri del partenariato devono essere partecipanti diretti, beneficiari di contributo.
Per ciascun Ps-Go il numero minimo di soggetti partecipanti è cinque, di cui:

  • almeno due imprese agricole e/o forestali
  • un soggetto che opera nel campo della produzione e trasferimento di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica, divulgazione.

Capofila e partner / partecipanti. Il capofila è il soggetto che ha il compito di aggregare, coordinare e rappresentare i diversi partecipanti al progetto, seguirne la realizzazione e curare gli adempimenti tecnici ed amministrativi legati alla sua attuazione.

Tutti i soggetti partecipanti al Piano strategico del potenziale Gruppo operativo devono sottoscrivere, in caso di finanziamento del Ps-Go e prima della presentazione della domanda di contributo, un Accordo di cooperazione / Associazione Temporanea di scopo (ATS) e un Regolamento interno.

Scadenza e presentazione domandaL'istanza con proposta progettuale deve essere presentata dal capofila sul sistema informativo di Artea - www.artea.toscana.it -  a partire dal 15 gennaio fino alle ore 13.00 del 20 marzo 2018, scadenza prorogata con decreto dirigenziale n. 670 del 18 gennaio 2018).

  • Il decreto 670/2018 integra anche le "Disposizioni generali e specifiche per le sottomisure collegate al Bando" del bando (allegato B)  per recepire l'avvenuta notifica dell'aiuto di stato sulla sottomisura 1.3
  • è inoltre disponibile sul sistema informativo di Artea - www.artea.toscana.it, la modulistica per presentare le istanze progettuali, con ID 216.
     

Piani strategici - Gruppi operativi (Ps-Go): sottomisure, obiettivi e tematiche. Gli obiettivi dei piani strategici devono essere coerenti con l'art. 42 del Trattato di funzionamento dell'Unione euroea (TFUE)  e riguardare prodotti agricoli dell'allegato I del Trattato che, anche a seguito di trasformazione, restano all'interno dell'allegato medesimo, in caso contrario i contributi saranno concessi in regime de minimis ai sensi dell'art. 3 del Reg. (UE) 1407/2013.
Gli investimenti previsti nel Ps-Go possono riferirsi alle seguenti sottomisure 16.2, 1.1, 1.2 e 1.3; le sottomisure 16.2 e 1.2 sono obbligatorie.
L'innovazione che deve promuovere e trasferire il Gruppo operativo è orientata a conseguire risultati specifici e concreti a favore delle imprese del settore primario, attraverso l'applicazione dei risultati della ricerca, la realizzazione di nuove idee, il collaudo e l'adattamento di tecniche/pratiche esistenti, nell'ambito delle seguenti tematiche:

1. Ottimizzazione dei sistemi di organizzazione, gestione e verifica tecnologica per l'uso razionale dell'acqua in agricoltura
2. Utilizzo e valorizzazione di sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia (produzione di composti chimici e materiali biobased ad alto valore aggiunto attraverso schemi di bioraffineria)
3. Azioni di contrasto e adattamento ai cambiamenti climatici
4. Riduzione di rilasci di sostanze inquinanti e razionalizzazione input energetici (lavorazioni, nutrienti, ecc.)
5. Miglioramento della qualità dell'acqua e del suolo
6. Controllo delle avversità con metodo a basso impatto
7. Conservazione del suolo e sistemi colturali conservativi
8. Modellistica, sensoristica, sistemi di avvertimento e supporti decisionali (DDS)
9. Applicazione dati tele rilevati all'agricoltura di precisione
10. Adozione di nuove varietà, razze e tipologie di prodotto
11. Valorizzazione dell'agrobiodiversità locale (rif. L.R. 64/2004)
12. Miglioramento quali-quantitativo e valorizzazione delle produzioni agricole e forestali
13. Monitoraggio e benchmarking aziendali e di filiera sia tecnico che economico
14. Creazione di valore aggiunto per i prodotti agricoli e adozione di nuove modalità di trasformazione e commercializzazione
15. Sviluppo di prodotti dietetici e salutistici
16. Sviluppo di nuovi prodotti trasformati
17. Pratiche agricole pre e post raccolta per la sicurezza alimentare (Food Safety) delle produzioni agricole
18. Multifunzionalità dell'azienda agricola e diversificazione delle attività


Tipo di agevolazione. Minimali e massimali del contributo

Sono ammessi:

  • i Ps-Go con importi di contributo complessivo non inferiore a 69 mila euro;
  • il contributo massimo concedibile per l'intero Ps-Go è di 328 mila euro;
  • nel caso in cui un beneficiario attivi più misure nell'ambito dello stesso Ps-Go il contributo massimo concedibile non può superare i 2/3 del contributo totale ammesso sull'intero Ps-Go.

Ecco per ogni sottomisura gli importi minimi e massimi del contributo pubblico che può essere concesso:

Sottomisura del PSR Importo contributo minimo  Importo contributo massimo
sottomisura 16.2 5.400 euro  per singola domanda 150.000 euro  per singola domanda
64.000 euro  per PS-GO 258.000 euro  per PS-GO
sottomisura 1.1 5.000 euro per singola domanda 25.000 euro per singola domanda e per PS-GO
sottomisura 1.2 5.000 euro  per singola domanda 25.000 euro  per singola domanda e per PS-GO
sottomisura 1.3 5.000 euro  per singola domanda 20.000 euro per singola domanda e per PS-GO



 

 

 

 

 

 

 

 


Intensità del contributo per ciascuna misura. L'intensità del contributo in conto capitale è quella stabilita nel Psr relativamente alle singole sottomisure, come riportato nella tabella seguente:

Sottomisura Psr Feasr Tipologia di azioni Tasso di contribuzione
sottomisura 16.2 Azioni relative a progetti pilota e di cooperazione 90%
sottomisura 1.1 (*) Corsi di formazione di breve e media durata 80%                                                                                  100% Per i corsi di formazione sui cantieri di utilizzazioni e sistemazioni idraulico forestali
coaching 80%
workshop 100%
sottomisura 1.2 (**) Azioni di informazione  100%
sottomisura 1.3 Visite aziendali 80%

(*)sottomisura 1.1 (sono esclusi: corsi di formazione relativi agli adempimenti del Piano di Azione Nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari ai sensi dell'art.6 del D.Lgs.150/2012; corsi sulla prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi; corsi di formazioni di lunga durata (maggiore di 60 ore) e e-learning
(**)sottomisura 1.2 (sono escluse le attività dimostrative così come definite nella scheda di Misura 1 – sottomisura 1.2. Tali attività potranno essere finanziate con la sottomisura 16.2 in quanto parti integranti del progetto di innovazione)


Selezione e valutazione progetti. Una Commissione di valutazione, che sarà appositamente nominata, provvederà alla selezione dei Ps-Go. Una volta presentati i Ps-Go, la Commissione procederà alla valutazione e attribuirà i punteggi.
Per entrare in graduatoria, oltre al rispetto dei requisiti minimi di accesso, la proposta progettuale deve aver ottenuto:

  • almeno 24 punti al criterio "1. Qualità del piano strategico"
  • almeno 60 punti totali

Il punteggio massimo che può essere attribuito ad un singolo Ps-Go è pari a 100 punti.

Dotazione finanziaria.  Il bando ha un budget finanziario di 7 milioni 570 mila euro salvo ulteriori integrazioni disposte dalla Giunta regionale nel periodo di validità della graduatoria
 

Per conoscere tutti i dettagli necessari per presentare la domanda, consultare integralmente il testo del bando, i suoi allegati (approvati con decreto n 17516 del 27/11/17 e modificati con decreto n. 670 del 18 gennaio 2018) disponbili anche in  formato editabile per la compilazione digitale, nonché la documentazione di riferimento:


Documentazione di riferimento:

 

Per saperne di più compila e invia online il form  >>> scrivici

Leggi l'articolo su Pianeta PSR della RRN  "Toscana, Go: chiuso il bando da 7,5 mln di euro. I primi risultati".


Anna Luisa Freschi

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 21/11/2018 14:34:02 - Id: 14908056
  • Condividi
  • Condividi