Salta al contenuto Salta al menu'

Tributi

In Primo Piano

Concessioni demanio idrico, regolarizzazione agevolata dell'imposta fino al 30 novembre

  La Regione Toscana, con legge regionale 68/2016 aveva ridotto l'imposta regionale sulle concessioni di aree del demanio idrico, al 50% del canone di concessione....

Tributi regionali: guida a pagamento, modulistica, contenzioso, glossario e normativa

Modulistica  Tributi e sanzioni tributarie Contenzioso tributario vai alla pagina dedicata Come rateizzare le sanzioni tributarie ed amministrative Come...

Guida alla tassa automobilistica

Chi deve pagarla, quando, quanto e come pagare   Quando e quanto si paga la tassa automobilistica : consulta il tariffario regionale 2017 (file pdf) ...

Tributi regionali: servizio di pagamento online

Puoi pagare comodamente online sulla piattaforma Iris di Regione Toscana: https://iris.rete.toscana.it/public/

Imposta regionale sulla benzina per autotrazione (Irba, solo per annualità 2012)

Imposta regionale sulla benzina per autotrazione (Irba, solo per annualità 2012)

Dichiarazione annuale 2012

Scadenza: 31 gennaio 2013

Ai sensi del D.M. 30 luglio 1996, i soggetti passivi dell'imposta regionale sulla benzina per autotrazione che hanno erogato nella Regione Toscana  dal 01/01/2012 al 30/09/2012, sono tenuti a presentare la dichiarazione annuale entro il 31/01/2013.

Modello fac simile di dichiarazione: scarica il modello in formato xls

Presentazione della dichiarazione
La dichiarazione deve essere presentata:

1)      agli uffici tecnici dell'Agenzia delle dogane competenti per territorio, ovvero dove gli impianti sono ubicati, tramite posta elettronica certificata o via posta ordinaria:

-         PROVINCE DI AREZZO E SIENA : Agenzia delle Dogane di Arezzo – Via Chiari n. 55 – 52100 Arezzo - dogane.arezzo@pce.agenziadogane.it;

-         PROVINCIA DI FIRENZE: Agenzia delle Dogane di Firenze – Via Panciatichi n. 17 – 50141 Firenze - dogane.firenze@pce.agenziadogane.it;

-         PROVINCE DI LIVORNO E GROSSETO: Agenzia delle Dogane di Livorno - Via delle Cateratte, 88 - 57100 Livorno - dogane.livorno@pce.agenziadogane.it;

-         PROVINCE DI PISA E, LUCCA E MASSA CARRARA: Agenzia delle Dogane di Pisa - Via della Darsena, 1a - 56121 Pisa - dogane.pisa@pce.agenziadogane.it;

-         PROVINCE DI PRATO E PISTOIA: Agenzia delle Dogane di Prato - Via di Gonfienti, 5/B (zona Interporto) - 59100 Prato (PO) - dogane.prato@pce.agenziadogane.it.

2)      alla Direzione Interregionale della Toscana, secondo le seguenti modalità:

-         PEC, posta elettronica certificata all'indirizzo did.toscanasardegnaumbria@pce.agenziadogane.it

-         Posta ordinaria indirizzata ad Agenzia delle Dogane di Firenze -  Direzione Interregionale – Via Foggini n. 18 – 50142 Firenze.

3)      copia alla Regione Toscana secondo le seguenti modalità:

-         PEC, posta elettronica certificata all' indirizzo: regionetoscana@postacert.toscana.it;

-         tramite il sistema informatico regionale ap@ci , raggiungibile all'indirizzo https://web.e.toscana.it/apaci   vedi istruzioni per iscrizione ad ap@ci;

-         posta ordinaria indirizzata a Regione Toscana, Settore Tributi e Sanzioni, Via di Novoli, 26, 50127 FIRENZE.

L'imposta regionale sulla benzina per autotrazione è istituita dalla Regione Toscana con legge regionale 15 novembre 2011 n. 58 "Interventi urgenti per fronteggiare la grave emergenza a seguito degli eventi alluvionali in Lunigiana. Istituzione dell'imposta regionale sulla benzina e determinazione dell'aliquota per l'anno 2012 ai sensi dell'articolo 5, comma 5-quater, della legge 24 febbraio 1992, n. 225 (Istituzione del servizio nazionale di protezione civile)", modificata con la legge finanziaria 2012 (legge regionale n. 66 del 27/12/2011).

L'imposta regionale sulla benzina per autotrazione è soppressa dal 1° ottobre 2012. E' stata abrogata con legge regionale 14 settembre 2012 n. 49 (art. 3). Restano in essere tutti gli adempimenti previsti fino al 30.09.2012.

Periodo d'imposta: 1 gennaio 2012 – 31 dicembre 2012

Soggetti passivi: obbligati al pagamento dell'imposta regionale sono il concessionario o il titolare dell'autorizzazione dell'impianto di distribuzione di carburante ubicato sul territorio della Regione Toscana o, per sua delega, la società petrolifera che ne sia unica fornitrice ( art. 3, comma 1, L.R. 58/2011)

Base imponibile:  la base imponibile è costituita dai quantitativi di benzina fatturati mensilmente per impianto di distribuzione previsti ai sensi dell'articolo 1, comma 1, lettera d) del Decreto del Ministro delle Finanze del 30 luglio 1996 (Modalità per la presentazione delle dichiarazioni in base alle quali si effettua l'accertamento e la liquidazione dell'imposta regionale sulla benzina per autotrazione).

Misura dell'imposta: la misura dell'imposta è determinata, per l'anno 2012, in euro 0,05 per litro di benzina.

Quando pagare: l'imposta regionale sulla benzina deve essere versata mensilmente alla Regione entro il mese successivo a quello di riferimento, con rate a conguaglio.

Periodo transitorio: per i versamenti di gennaio 2012 e febbraio 2012, il versamento dell'imposta dovrà essere effettuato entro il 30 aprile 2012 unitamente alla mensilità di marzo 2012 (art. 3, comma 5 ter, L.R. 58/2011, modificata dalla L.R. 66/2011).

Come pagare: i versamenti mensili a conguaglio devono essere effettuati secondo le seguenti modalità:

1) bollettino di conto corrente postale n 1003018247 intestato a Regione Toscana, Tesoreria Regionale, Imposta Regionale sulla Benzina, indicando nella causale codice ditta, mese e anno a cui si riferisce il pagamento;

2) bonifico su c/c postale IBAN IT61D0760102800001003018247 da effettuarsi inderogabilmente entro l'ultimo giorno utile per il pagamento, facendo fede, ai fini dell'osservanza dei termini di scadenza previsti per legge, la data dell'operazione e non la valuta. La causale deve essere la seguente:
IRBA - Codice Ditta.........  Mese: ........  Anno: ........

3) bonifico bancario sul c/c di Tesoreria Regionale n. 940025.85 (codice IBAN: IT 13 M 01030 02818 000094002585) aperto presso il Monte dei Paschi di Siena Agenzia 17, Via di Novoli, Firenze da effettuarsi inderogabilmente entro l'ultimo giorno utile per il pagamento, facendo fede, ai fini dell'osservanza dei termini di scadenza previsti per legge, la data dell'operazione e non la valuta. La causale deve essere la seguente:
IRBA - Codice Ditta.........  Mese: ........  Anno: ........
Copia della ricevuta bancaria di esecuzione del bonifico deve essere inviata all'attenzione del Settore Tributi e Sanzioni via fax al numero 055-4383118 o tramite posta elettronica all'indirizzo e-mail impostabenzina@regione.toscana.it

Nel caso di versamenti cumulativi effettuati dalle compagnie petrolifere su delega degli impianti di cui sono uniche fornitrici di carburante, le stesse devono comunicare al settore "Tributi e sanzioni" il dettaglio delle voci che compongono l'importo totale (impianto distribuzione, quantità di benzina assoggettata all'imposta ed il relativo importo).
La comunicazione potrà avvenire o a mezzo fax al numero 055-4383118 all'attenzione del Settore Tributi e Sanzioni o tramite posta elettronica all'indirizzo e-mail impostabenzina@regione.toscana.it

Comunicazione dati
Entro il 31/03/2012, i soggetti passivi (concessionario o titolare dell'autorizzazione dell'impianto o per sua delega, la società petrolifera unica fornitrice) sono tenuti a presentare alla Regione Toscana una comunicazione che contenga i seguenti dati:
a) ragione sociale, partita iva o codice fiscale e sede del soggetto obbligato al pagamento;
b) qualità del soggetto ( concessionario, titolare dell'autorizzazione o società petrolifera);
c) codice ditta;
d) estremi dell'eventuale atto negoziale tra il concessionario o il titolare dell'autorizzazione e la società petrolifera unica fornitrice.

Tale comunicazione potrà essere inviata, unitamente all'eventuale copia della delega con la società petrolifera, tramite:
- PEC, posta elettronica certificata ( se possessori di indirizzo di posta elettronica certificata) all' indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it; - posta elettronica all'indirizzo impostabenzina@regione.toscana.it
- posta ordinaria indirizzata a Regione Toscana, settore Tributi e sanzioni, Via di Novoli, 26, 50127 FIRENZE;
- fax al n. 055-438.3118 indirizzato a Regione Toscana, settore Tributi e sanzioni.
Scarica il  fac-simile per la comunicazione dati

Dichiarazione
Ai sensi del D.M. 30 luglio 1996, i soggetti passivi sono tenuti a presentare all'Agenzia delle Dogane di competenza la dichiarazione annuale entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello a
cui la dichiarazione stessa si riferisce.

Sanzioni
In caso di omesso o insufficiente versamento dell'imposta entro il termine previsto dalla legge, si applica la sanzione amministrativa pari al 75% dell'imposta non versata ai sensi dell'articolo 3, comma 13 della L. 549/1995, oltre agli interessi moratori di legge.

Conatti INFO: J. Geroni, tel. 055 438.3762 - P. Gigli, tel. 055 438.5367 
Fax: 055-438.3118 -  E-mail: impostabenzina@regione.toscana.it
 


Ultima modifica: 05/02/2015 15:18:36 - Id: 638768