Salta al contenuto Salta al menu'

Centri per l’impiego

In Primo Piano

Recapiti e orari degli uffici sul territorio

con una mappa georeferenziata per orientarsi tra gli sportelli territoriali della Toscana

Guida pratica al concorso pubblico in Regione Toscana

Guida pratica al concorso pubblico in Regione Toscana

Se sei interessato a lavorare in Regione Toscana, consulta periodicamente il Bollettino ufficiale (BURT) dove vengono pubblicati i bandi di concorso. Nel bando di concorso troverai il numero dei posti, il profilo professionale e la categoria di inquadramento.

Consigli per la compilazione

Se trovi il concorso di tuo interesse e se possiedi i requisiti richiesti, compila correttamente la domanda di partecipazione allegata in fondo al bando. Devi prestare particolare attenzione all’indicazione del recapito dove vuoi essere contattato per tutte le comunicazioni sul concorso e ricordati di firmare in originale la domanda, allegando copia di un documento di identità. Nel caso di concorso per titoli, presta particolare attenzione a quali sono i titoli valutati, alla loro esauriente indicazione nella domanda di partecipazione e quando gli stessi devono essere allegati.

Invio della domanda

Generalmente la domanda può essere inviata per posta con raccomandata o consegnata a mano all’ufficio regionale competente, entro il termine di scadenza perentorio indicato nel bando.

Per prepararti alle prove

Dopo aver spedito la domanda, è opportuno leggere con attenzione gli argomenti delle prove di esame. Ti ricordiamo che per procurarti le normative regionali e altri documenti specifici è possibile avvalersi anche delle biblioteche della Giunta e del Consiglio regionale, così come delle banche dati del sito regionale.

La convocazione

La convocazione alle prove, o eventuali rinvii, generalmente avviene tramite pubblicazione delle date sul BURT. Quindi devi prestare particolare attenzione a consultare il BURT specificato nel bando.
Alla prove devi presentarti sempre con un documento di identità in corso di validità, rispettando l’orario di convocazione, e munito di una buona dose di pazienza per affrontare tutte le procedure di avvio della prova, che richiedono tempo perché sono delicate e svolte nell’interesse di tutti i partecipanti.

La graduatoria

Se riesci a superare positivamente le prove di concorso, verrai a far parte della graduatoria finale.
Nel caso in cui risulti tra i vincitori sarai assunto, altrimenti verrai inserito nella graduatoria degli idonei, che ha una validità di tre anni, prorogabile di un ulteriore anno e dalla quale possono attingere anche gli altri enti locali e le pubbliche amministrazioni della Toscana. Inoltre le graduatorie possono essere utilizzate dall’Amministrazione regionale per incarichi a tempo determinato.
Non devi pertanto scoraggiarti se i posti messi a concorso sono pochi, perché spesso le possibilità di essere effettivamente chiamato sono molte di più.


Part-time

L’istituto del part-time interessa soltanto i rapporti di lavoro a tempo indeterminato e può essere costituito se:
  1. L’Amministrazione regionale decide, per esigenze di servizio, di reclutare il proprio personale a tempo parziale.
  2. I dipendenti regionali chiedono la trasformazione del proprio rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale.
Il numero di dipendenti da destinare a tempo parziale sono determinati in una misura massima del 25% della dotazione organica complessiva di personale a tempo pieno di ciascuna categoria, con esclusione di quella dirigenziale.
Tipologie possibili di orari:
  • verticale, su alcuni giorni della settimana
  • orizzontale, su tutti i giorni lavorativi
  • verticale, su determinati periodi dell’anno.
(Art. 4 C.C.N.L. comparto Regioni- Autonomie locali del 14/09/2000)

Ultima modifica: 13/12/2012 02:15:20 - Id: 276242