Salta al contenuto Salta al menu'

Boschi

In Primo Piano

Numero Verde 800 425 425 per segnalare incendi boschivi

Se avvisti un principio d'incendio di bosco chiama subito il Numero Verde Emergenze 800 425 425 della Sala Operativa Unificata Permanente  (SOUP) ...

Autorizzazioni per raccolta tartufi

L.R. 11 aprile 1995, n. 50 Autorizzazione alla raccolta dei Tartufi nel territorio della Regione Toscana In Toscana la raccolta dei tartufi è disciplinata dalla L.R. 11...

SOS animali selvatici feriti o in difficoltà

Se trovi un animale selvatico, mammifero o uccello, ferito o in difficoltà, chiama uno dei Centri di recupero della fauna selvatica convenzionati con la Regione Toscana. I ...

Gestione operativa Aib

Gestione operativa Aib

Attività operativa svolta dal sistema regionale Antincendio Boschivo


L'Organizzazione Antincendi Boschivi della Regione Toscana si occupa di previsione, prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi. Coinvolge strutture regionali e locali e le associazioni di volontariato AIB ed è svolta con la collaborazione organismi statali quali il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, i Carabinieri Forestali e il Dipartimento della Protezione Civile.


Contro il fuoco una forza di 600 mezzi e 4.700 uomini

Strutture di Coordinamento della lotta attiva

SOUP

8 COP AIB

180 Direttori operazioni AIB

Componente terrestre

500 Operai Forestali

4.200 Volontari

600 Mezzi operativi AIB

470 Mezzi leggeri

130 Mezzi pesanti

Componente aerea

10 Elicotteri regionali

 

La Toscana può contare su una forza di intervento in ambito AIB composta da circa 600 mezzi terrestri e 4.700 uomini operativi addestrati che fanno parte del volontariato (4.200 unità) e del personale degli Enti competenti (500 operai forestali). In base a specifici accordi e convenzioni partecipano all'organizzazione regionale le strutture operative dei Carabinieri Forestali e dei Vigili del Fuoco.

 

 

 

Previsione e prevenzione

Per attività di previsione si intende l'individuazione di aree e periodi a rischio, ma anche degli indici di pericolosità per lo sviluppo di incendi boschivi, che variano a seconda dei territori. Nella gestione operativa del servizio AIB, la valutazione delle condizioni di rischio è fondamentale: si basa su un indice di rischio che permette la visualizzazione del livello di pericolosità di innesco e propagazione, su alcune mappe condivise, tramite web, dagli operatori AIB.

Attraverso questo strumento la Regione Toscana programma da alcuni anni i servizi di pattugliamento e vedettaggio, ma anche il numero di squadre pronte a intervenire e lo schieramento degli elicotteri, mirandoli ai territori e ai periodi via via più esposti, con una razionalizzazione delle risorse a disposizione.

 

Lotta attiva



La Sala Operativa Unificata Permanente (S.O.U.P.)

E' gestita dalla Regione con un servizio H24 per 365 giorni l'anno. SOUP coordina gli interventi in ambito interprovinciale, si raccorda con i Centri Operativi Provinciali (COP AIB), tiene i rapporti con il Dipartimento della Protezione Civile, in particolare con il COAU per l'invio dei mezzi aerei e svolge, nei periodi e negli orari di chiusura dei COP, la gestione diretta del servizio di lotta attiva agli incendi boschivi. Nella SOUP opera, con contributi diversi in relazione all'andamento degli incendi, personale della Regione, dei Vigili del Fuoco e delle Associazioni di volontariato (senza funzioni decisionali).  Il numero verde della SOUP 800.425.425 riceve tutte le segnalazioni di incendio da parte dei cittadini e dalle centrali operative dei Vigili del Fuoco.


Centri Operativi Provinciali (C.O.P. AIB)

Hanno il compito di gestire il servizio di prevenzione e spegnimento degli incendi boschivi in ambito provinciale, oltre a quello di raccordarsi con la stessa SOUP per gli eventi che richiedono un supporto interprovinciale.


Direzione delle operazioni di spegnimento (D.O.)

Il Direttore delle operazioni è la figura che dirige e coordina le risorse impegnate nell'attività di spegnimento e bonifica di un incendio boschivo, mezzi aerei inclusi. E' anche il riferimento per la sala operativa (SOUP/COP) che gestisce la gestione diretta dell'evento.


Squadre di spegnimento

Allo spegnimento da terra degli incendi boschivi, comprese le operazioni di bonifica, provvedono le Squadre e i Gruppi AIB, costituiti da operai forestali degli Enti competenti, da operai dei Comuni, da personale dei Parchi regionali, da volontari soci di Associazioni convenzionate, inseriti nei Programmi operativi territoriali. Il personale, equipaggiato con idonei dispositivi di protezione individuale, opera con mezzi fuoristrada allestiti con moduli antincendio, con autobotti, con attrezzi manuali e meccanici, con vasche AIB trasportabili sugli automezzi e da montare in zona operativa.


Salute e sicurezza

I dispositivi di protezione individuale sono equipaggiamenti per i quali vengono studiate caratteristiche e funzioni specifiche, allo scopo di proteggere il lavoratore dai rischi ai quali è esposto.
Per l'operatore AIB è particolarmente importante indossare sempre i DPI in modo corretto e completo. Quelli di chi opera nell'antincendio boschivo sono caratterizzati da una colorazione molto vivace perché ogni operatore sia immediatamente visibile al personale sul posto e ai mezzi aerei.


Mezzi aerei

I mezzi aerei svolgono servizio di spegnimento incendi e supporto alle forze terrestri nella repressione degli incendi boschivi. Gli elicotteri che operano sul territorio sono messi a disposizione dalla Giunta regionale tramite gara di appalto e sono gestiti operativamente dalla SOUP. In Toscana sono schierati due elicotteri per tutto l'anno che, in relazione alle condizioni di rischio, possono aumentare fino a diventare dieci, nel periodo estivo.

 


Ultima modifica: 27/06/2017 11:16:27 - Id: 64409
  • Condividi
  • Condividi