Salta al contenuto Salta al menu'

Garanzia Giovani e artigianato, finanziamento della formazione di giovani NEET presso Botteghe scuola

Inserimento lavorativo. Piano regionale Garanzia Giovani, misura 2A azione 1

Garanzia Giovani e artigianato, finanziamento della formazione di giovani NEET presso Botteghe scuola

Online la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento. Bando a favore di giovani tra 18 e 29 anni che non studiano e non lavorano e aspirano ad impiegarsi nel settore artigianato. La realizzazione del corso di formazione può essere finanziata per un importo massimo di 4.000 euro per ogni allievo. Le Botteghe Scuola possono inviare la domanda e il progetto del percorso formativo individuali per via telematica entro e non oltre le ore 23.59 del giorno 14 giugno 2017.

mercoledì, 10 maggio 2017 08:50
mercoledì, 14 giugno 2017 23:59
Non specificato


La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 5577 del 20 aprile 2017 ha approvato il bando per l''inserimento lavorativo dei giovani NEET (Not engaged in Education, Eemployment or Training), ossia giovani non impegnati nello studio, né nel lavoro né nella formazione, aspiranti al mestiere di artigiano, al fine di migliorare la loro occupabilità. Il bando finanzia infatti, ad imprese artigiane che hanno il riconoscimento di Bottega Scuola, la realizzazione di corsi di formazione con i quali questi giovani possono  sviluppare le competenze necessarie per un inserimento stabile e qualificato nel mondo del lavoro  e in particolare nel settore dell'artigianato.  Il bando è finanziato dal Piano esecutivo regionale della Garanzia Giovani in Toscana

Le "Botteghe Scuola", istituite all'articolo 23 della legge regionale n. 53/2008 "Norme in materia di artigianato e semplificazione degli adempimenti amministrativi a carico delle imprese artigiane", sono imprese del settore artigianato artistico e tradizionale dirette da un "Maestro artigiano", la cui qualifica è disciplinata dall'art. 22 della stessa legge e dagli artt. 9 e 10 del Regolamento di attuazione della legge n. 53/2008 (approvato con decreto del presidente della Giunta regionale n. 55/R/2009).
Il comma 2 dell'art. 23 della legge regionale n. 53/2008 prevede che "la bottega-scuola può svolgere attività formative nell'ambito dello specifico settore dell'artigianato artistico e tradizionale di cui è espressione, con le modalità di cui alla legge regionale n. 32/2002".

La Regione, in linea con il  Programma operativo nazionale Iniziativa Occupazione Giovani  e coerentemente con Piano di attuazione della Garanzia per i giovani della Regione Toscana, (approvato con delibera di Giunta  n. 346/2014, aggiornato con delibera n. 511/2014 e poi con  delibera n. 956/2014) ha stabilito, con delibera di Giunta n. 238 del 16 marzo 2015 modificata dalla delibera di Giunta n. 1396 del 27/12/2016, gli Indirizzi di riferimento per il finanziamento di interventi formativi mirati all'inserimento lavorativo.
 

  • Graduatoria

La Regione Toscana ha approvato, con decreto dirigenziale n. 11312 del 19 agosto 2017    la graduatoria  dei  progetti  ammessi  a finanziamento:

- progetti ammessi a finanziamento (allegato A del decreto): 9 progetti per la somma complessiva di 72mila euro.


Finalità.  Il bando punta a finanziare la realizzazione di percorsi di formazione rivolti a giovani NEET che desiderano lavorare nell'artigianto in modo che questi abbiano più opportunità di lavoro qualificato, agevolando l'apprendimento del mestiere, il trasferimento del patrimonio di informazioni, abilità e conoscenze all'allievo che entra nelle bottega artigiana e contrastando così la dispersione di questo patrimonio.

Destinatari. Possono presentare domanda di finanziamento con relativo progetto di formazione, in risposta al bando, le Botteghe Scuola con sede legale o unità operativa in Toscana, accreditate ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 982/2012, che approva la direttiva per l'accreditamento delle Botteghe scuola, e successive modifiche e integrazioni: Requisiti e modalità per l'accreditamento delle Botteghe-Scuola e modalità di verifica testo aggiornato alle modifiche introdotte con  delibera di Giunta n. 725 del 1/09/14 e delibera di Giunta n. 913 del 19/09/16.
Per le attività di progettazione e/o docenza, la Bottega Scuola può avvalersi della prestazione di agenzie formative accreditate ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 968/2007 e successive modifiche e integrazioni: delibera di Giunta regionale n. 617 del 27/06/16 che approva testo aggiornato dei  Requisiti e modalità per l'accreditamento degli organismi formativi e modalità di verifica - allegato A della delbera n. 617/2016.

Le Botteghe Scuola che ospitano lo svolgimento dei corsi per giovani NEET devono essere:

  • in regola con l'applicazione del CCNL;
  • in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi;
  • In regola con la normativa in materia di sicurezza del lavoro e non debbono aver subito provvedimenti da parte delle autorità competenti in materia di sicurezza sul lavoro e/o lavoro irregolare;
  • in regola con le norme che disciplinano le assunzioni obbligatorie – quote di riserva - previste dalla legge n. 68 del 12/03/1999 e.s.m.i, senza ricorso all'esonero previsto dall'art. 5 comma 3 della legge medesima;
  • nella situazione (da dichiarare) di non aver effettuato licenziamenti negli ultimi 12 mesi per la stessa qualifica, salvo che per giusta causa

Destinatari dei percorso di formazione nella Botthega Scuola
i corsi di formazione presso le Botteghe Scuola sono destinati a cittadini che soddisfano tutte le le seguenti condizioni / requisiti:

  • essere residenti in Italia;
  • avere un'età compresa tra i 18 e i 29 anni;
  • non avere in essere nessun contratto di lavoro;
  • non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori o universitari) o di formazione;
  • avere aderito tramite portale a Garanzia Giovani, essere stato profilato dal Centri per l'impiego ed aver  stipulato il Patto di servizio;
  • non aver avuto rapporti di lavoro con il soggetto che ospita il corso di formazione;
  • non avere legami di parentela / affinità fino al terzo grado, o coniuge con la persona fisica proprietaria, titolare o socio dell'impresa ospitante.

Importo del progetto di formazione per giovani NEET. Ogni progetto può essere finanziato per un importo massimo di 4.000 euro per ogni allievo (massimo   8.000 euro per due allievi) con le seguenti specifiche:
a. Progetti con 2 o più AdA: importo massimo 4.000 euro
b. Progetti con 1 AdA: importo massimo 2.500 euro

Scadenza e presentazione domande. Le domande possono essere presentate a partire dal 11 maggio 2017 (giorno successivo della pubblicazione del bando sul Burt) fino e non oltre le 23.59 del 14 giugno 2017. Per tutte le comunicazioni relative al procedimento viene utilizzato il sistema Ap@ci
Le domande devono essere trasmesse, a pena di esclusione, dalla Bottega Scuola attraverso una delle seguenti modalità telematiche:

  • invio tramite interfaccia web Ap@ci, previa registrazione (credenziali utente e password) in qualità di Azienda/Impresa o Associazione all'indirizzo web http://www.regione.toscana.it/apaci e selezionando come Ente Pubblico destinatario "Regione Toscana Giunta";
  • invio tramite casella di posta elettronica certificata (pec) all'indirizzo pec istituzionale della Regione Toscana regionetoscana@postacert.toscana.it ;

Nel campo "oggetto" della trasmissione telematica prescelta deve riportare la dicitura "Settore Programmazione in materia di formazione continua, territoriale e a domanda individuale, interventi gestionali  per gli ambiti territoriali di Grosseto e Livorno  - Avviso pubblico regionale per la formazione mirata all'inserimento lavorativo- Botteghe Scuola".

Ai fini della scadenza del bando, fa fede la data di consegna  della domanda che risulta
- nello stato "consegnato" di Ap@ci oppure
- nella "ricevuta di avvenuta consegna" della pec.


Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario di 168.000 da imputare sui capitoli del bilancio regionale 2017 Misura 2 A – Azione 1 Formazione mirata all'inserimento lavorativo – corsi individuali.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati:

- Bando (allegato A)
- Domanda di candidatura (allegato 1)
- Modello di formulario di presentazione progetti (allegato 2)
- Dichiarazione di affidabilità giuridico- economico-finanziaria e legge 68/1999 (parte 3.1) e Dichiarazione di attività delegata (parte 3.2) (allegato 3
- Convenzione (allegato 4)
- Piano formativo personalizzato (allegato 5)
- Dati attività formativa (allegato 6)
- Relazione finale (allegato 7)
- Richiesta di pagamento del 70% del finanziamento concesso da parte della Bottega scuola  (allegato 8)
- Richiesta di pagamento del 30% del finanziamento concesso da parte della Bottega scuola (allegato 9)
- Dichiarazione nizio attività (allegato 10)
- Dichiarazione fine attività  (allegato 11)

Per saperne di più scrivere a formazioneindividuale@regione.toscana.it indicando nell'oggetto  "Avviso Botteghe Scuola".


ALF
Foto http://www.bottegascuola.it

 

Comunita europea commissione

Ultima modifica: 23/08/2017 16:53:40 - Id: 14369660
  • Condividi
  • Condividi