Salta al contenuto Salta al menu'

Consumatori

In Primo Piano

Contattare gli sportelli delle Associazioni consumatori e utenti per assistenza

Le Associazioni dei consumatori e degli utenti sono raggiungibili attraverso la rete dei punti di informazione ed assistenza per il cittadino consumatore ed utente

Elenco regionale Associazioni dei consumatori e degli utenti

Confermate anche nel 2016 le 13 associazioni già presenti nell'Elenco regionale del 2014. Sede e contatti di tutte le associazioni iscritte. Come è stato per il 2015 (...

Concorso "Giovani Consumatori 2016-2017: invio elaborati entro il 2 maggio 2017

La sfida "artistica", tra studenti delle classi 4° e 5° delle scuole primarie della Toscana, è sul tema dello spreco alimentare. La classe vincitrice riceverà un'aula multimediale composta...

"Comitato regionale consumatori utenti" (Crcu) per dare voce a consumatori e utenti

L'organo di rappresentanza delle Associazioni dei consumatori e degli utenti: legge di riferimento, missione istituzionale e composizione. Già attivo in attuazione delle prime...

Documento di attuazione 2011 del Piano di indirizzo tutela consumatori e utenti

Documento di attuazione 2011 del Piano di indirizzo tutela consumatori e utenti

Ambiti d'intervento, inziative da realizzare, risorse finanziarie




Con il Documento di attuazione annuale ogni anno la Giunta regionale approva la programmazione degli interventi che saranno realizzati nel corso dell'anno: si declinano, anno per anno, le priorità e gli indirizzi fissati da un piano triennale  per la tutela dei consumatori.

Documento di attuazione 2011

Il Documento di attuazione 2011 risente dell'incertezza generata dalla mancata assegnazione di parte delle risorse previste nel decreto ministeriale 28/05/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico finanziate ai sensi dell'art. 148 "Utilizzo delle somme derivanti da sanzioni amministrative irrogate "dall'Autorita' garante della concorrenza e del mercato", comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n.388.

L'avanzamento del programma "Consum@zione", avviato nell'ambito del Documento di attuazione 2010, non è di fatto garantito dal momento che soltanto una parte delle risorse previste dal DM sono state impegnate in favore delle Regioni.
A fronte di una programmazione suddivisa in due moduli di367.005,13 e di € 447.320,85, la Regione Toscana ha visto l'assegnazione del solo primo modulo (45% delle risorse complessive).
Sul fronte regionale la situazione finanziaria non è certamente rosea, tenuto conto che il rispetto del patto di stabilità è prioritario nella programmazione della spesa, imponendo la massima cautela nella programmazione.

Salvo una diversa ripartizione di risorse nel Bilancio regionale, la situazione economico-finanziaria è tale da impedire per l'annualità 2012 il mantenimento del livello dei servizi realizzato in questi anni per i consumatori-utenti, sia nel settore della comunicazione ai cittadini che nei servizi di assistenza.

La redazione del Documento di attuazione 2011 ha avuto come riferimento le disposizioni del modello analitico approvato con decisione di Giunta regionale n. 2 del 6 novembre 2006 ed in particolare le disposizioni contenute nel modello C "Indicazioni per l'elaborazione dei documenti di attuazione annuale di piani/programmi pluriennali (art. 10 bis L.R. 49/99)".

Documento di attuazione 2010

Il Documento di attuazione 2010 del Piano d'indirizzo per la tutela dei consumatori e degli utenti 2007-2009 è stato approvato con delibera di Giunta regionale n. 868/2010
 

Documento di attuazione 2009

Il Documento di attuazione 2009 prevede una spesa di € 1.400.727,30, di cui € 808.843,89 provenienti dallo Stato, € 581,993 dalla Regione e € 9.890,41 da altri enti pubblici.

Questi gli ambiti di intervento e le iniziative/azioni programmate per il 2009:

1) ambiti di intervento:
- Informazione e formazione al consumo sostenibile
- diffusione dei prodotti alla spina
- diffusione dell'uso dell'acqua potabile
- diffusione dei farmer's market e del latte alla spina
- ricerca sulla valutazione degli effetti economici, ambientali e sociali della
produzione e consumo sostenibile nei settori individuati
- promozione delle fonti energetiche rinnovabili e del risparmio energetico

2) iniziative che la Regione realizzerà direttamente:
- costituzione di un'associazione internazionale senza fini di lucro, finalizzata a diffondere la promozione del
consumo sostenibile in Europa, quale iniziativa maturata nell'ambito del progetto comunitario Nepim Network for the promotion of the internal market in European regions through consumer topics
- creazione di una newsletter dedicata alla divulgazione delle indagini statistiche relative alle variazioni dell'indice dei prezzi al consumo nelle città toscane;
- la prosecuzione delle attività di informazione ed educazione dei consumatori (infoconsumo), come il progetto www.giovaniconsumatori.it realizzato con le regioni del centro Italia (infoconsumo)
- la realizzazione di un sistema di gestione per il trasferimento di informazioni e la creazione di
banche dati necessarie per la tenuta dell'elenco regionale delle associazioni, il funzionamento del Comitato regionale consumatori utenti, l'assegnazione delle risorse, la rendicontazione e la gestione dei controlli e del monitoraggio.
- la proposta di progetto "Costo ambientale e sociale dei consumi", da realizzare nell'ambito programma generale della Regione Toscana finanziato del Ministero dello sviluppo cconomico ai sensi del decreto ministeriale 17/11/2008

3) iniziative che la Regione realizzerà tramite le associazioni dei consumatori e degli utenti:
- attività di assistenza al cittadino;
- attività di formazione informazione.

4) iniziative che la Regione realizzerà tramite il Centro cecnico per il consumo (Ctc):
- informazione/educazione al consumo consapevole;
- trasparenza prezzi e tariffe;
- l'intervento denominato "Con la Scuola per la prevenzione dei disturbi alimentari" (decreto dirgenziale n. 6572 del 19/12/2008), includendo nel progetto gli obiettivi di prevenzione del programma "Guadagnare salute in Toscana: rendere facili le scelte salutari" (delibera della giunta regionale n. 800 del 13/10/2009 - allegato A, allegato B);

Il documento stabilisce inoltre i contributi da erogare per la funzionalità delle associazioni dei consumatori e degli utenti: 7000,00 euro a ciascuna delle asociazioni iscritte all'Elenco regionale delle associazioni.
 

Documenti di attuazione - annualità precedenti


Documento di attuazione 2007
Documento di attuazione 2008


Ultima modifica: 28/06/2013 18:29:15 - Id: 47683