Salta al contenuto Salta al menu'

Pari opportunità

In Primo Piano

I siti web dei centri antiviolenza

Centri in possesso dei requisiti di cui alla Intesa del 27 novembre 2014, così come attestato dalle Province al 31 dicembre 2015

Contrasto alla violenza di genere

Contributi da destinarsi all'istituzione di nuovi Centri antiviolenza e nuove Case rifugio.

Contattare il settore Politiche di genere

Gli uffici di riferimento della Regione Toscana per la promozione delle Politiche di genere. Gli uffici hanno sede in Palazzo Cerretani in Piazza dell'Unità d'Italia 1, 50123 Firenze.

Condizione economica-lavorativa delle donne

Rapporto 2017 sulla condizione economica e lavorativa delle donne, predisposto dall’Istituto Regionale per la Programmazione Economica della Toscana (IRPET)

Concessione di contributi a progetti di associazioni

Concessione di contributi a progetti di associazioni

Legge regionale n. 16/2009 art. 6

 

Decreto n. 5266 del 20 novembre 2013
Oggetto: Approvazione bando e relativa modulistica per la concessione di contributi a progetti di associazioni di cui all'articolo 6 della legge regionale n. 16/2009 (Cittadinanza di genere), in attuazione della delibera G.R. n. 407 del 3/6/2013


Il decreto riguarda il  V° bando dall'approvazione della legge per il quale sono stati stanziati 94.920 Euro

I progetti dovranno essere rivolti a:

  • favorire l'attenzione sui temi della parità uomo-donna;
  • favorire la diffusione e l'attuazione del principio di pari opportunità uomo - donna e la
  • valorizzazione della figura femminile;
  • favorire la promozione e la valorizzazione della condizione femminile socio –economica;
  • favorire l'equa distribuzione delle responsabilità familiari uomo – donna;
  • contrastare le discriminazioni di genere e la violenza sulle donne.

Sono ammesse a partecipare le associazioni iscritte ai registri regionali del Volontariato o delle APS il cui statuto o atto costitutivo prevede, anche alternativamente:

  • la diffusione e l'attuazione del principio di pari opportunità fra donna e uomo;
  • la promozione e la valorizzazione della condizione femminile;
  • l'aiuto alla tutela in giudizio nel caso di violazione dei diritti.

Le domande dovranno essere presentate entro il 28/02/2014, secondo le indicazioni date nel bando ed utilizzando apposita modulistica allegata.


Ultima modifica: 11/12/2013 14:17:02 - Id: 11292050