Salta al contenuto Salta al menu'

Eventi culturali

In Primo Piano

Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna

Dal 21 settembre 2017 al 21 gennaio 2018 una straordinaria mostra dedicata all'arte del Cinquecento

Con gli occhi di Don Milani, a 50 anni dalla morte

Con gli occhi di Don Milani, a 50 anni dalla morte

Tutti gli eventi in programma; #DonMilani50 per i tweet relativi alle celebrazioni

Il 26 giugno del 1967 moriva a Firenze Don Lorenzo Milani.

A cinquant'anni di distanza sono ancora molti i frutti del suo insegnamento. Un insegnamento che ha varcato i confini delle parrocchie di San Donato a Calenzano e di Barbiana a Vicchio e anche quelli del tempo, visto che della sua azione pastorale si discute ancora oggi.

Quale modo migliore di celebrare il 50° anniversario della morte, se non riprendendo i temi cari al prete maestro e attualizzandoli? Questo è quello che si propongono le associazioni e le istituzioni dedicate a Don Milani e tutti coloro che dal suo insegnamento e dalla sua opera traggono motivo di impegno a favore degli ultimi.

E questo è quello che ci proponiamo di fare con il programma di celebrazioni per il 50° anniversario: affrontare i temi della pace, della povertà, della conoscenza nel mondo in cui viviamo oggi, con lo sguardo critico, il giudizio senza sconti e il coraggio che Don Milani ci ha insegnato ad avere.

Nota biografica

  • 1923, il 27 maggio Lorenzo Milani nasce a Firenze;
  • 1943, entra in Seminario Maggiore di Firenze;
  • 1947, è ordinato prete. Dopo un breve periodo a Montespertoli viene poi trasferito a San Donato di Calenzano (Firenze), dove fonda la scuola popolare serale per i giovani operai e contadini della sua parrocchia;
  • 1954, è trasferito a Barbiana, dove organizza una scuola popolare simile a quella di San Donato;
  • 1956, al posto della scuola serale apre una scuola di avviamento industriale;
  • 1958, viene pubblicato Esperienze pastorali, testo iniziato a San Donato e concluso a Barbiana. A dicembre il libro viene ritirato dal commercio per disposizione del Sant'Uffizio;
  • 1965, Don Milani scrive la "lettera ai cappellani militari" sull'obiezione di coscienza, per la quale viene rinviato a giudizio per apologia di reato;
  • 1966, assolto in primo grado, sarà poi condannato in secondo grado;
  • 1966, insieme ai ragazzi della scuola di Barbiana inizia la stesura di Lettera a una professoressa;
  • 1967, 26 giugno Don Lorenzo muore a Firenze all'età di 44 anni.

 


Ultima modifica: 13/07/2017 15:38:27 - Id: 14278899