Salta al contenuto Salta al menu'

Beni architettonici

In Primo Piano

Giardini e ville della Toscana

Un panorama su oltre 160 giardini aperti al pubblico

Ville e Giardini medicei in Toscana

Catalogo e video delle ville e dei giardini in Toscana

La vita nelle Ville e nei Giardini Medicei

Ieri come oggi: luoghi di pace, di divertimento e di godimento

I luoghi della Fede in Toscana

Conoscenza, difesa e valorizzazione del patrimonio storico religioso della Toscana

Casa Montanelli Fucecchio

Casa Montanelli Fucecchio

La Fondazione Montanelli Bassi fu costituita per volontà di Indro Montanelli nel 1987. Ha sede a Fucecchio, nell'antico Palazzo della Volta, nel luogo dove, nel Medioevo, si trovavano le case degli antenati di Montanelli, che facevano parte della potente consorteria detta appunto "della Volta". La facciata del palazzo reca tuttora evidenti le tracce delle preesistenti abitazioni medievali, anche se l'interno è stato radicalmente ristrutturato tra XVI e XVIII secolo. La Fondazione Montanelli Bassi ha tra i suoi scopi, oltre che quello di conservare e tramandare la memoria di Montanelli, la promozione di attività culturali e studi sui beni storici artistici e ambientali del territorio fucecchiese. Bandisce borse di studio e premi tra cui il premio di scrittura "Indro Montanelli" e quello intitolato a Colette Rosselli dedicato alla letteratura illustrata per l'infanzia.

Le "stanze". Indro Montanelli (1909-2001), che contribuì finanziariamente al restauro del palazzo, avvenuto tra il 1990 e il 1993, volle che i suoi libri, le sue carte e gli oggetti che gli erano stati più cari fossero conservati nel palazzo dei suoi avi. Nacquero così, dopo il 2001, le "stanze di Montanelli" ossia i suoi studi, quello di Milano e quello di Roma, trasferiti nel suo paese natale.

Lo studio milanese. Vi sono conservati gli oggetti che accompagnavano la sua vita quotidiana di Indro Montanelli: la poltrona preferita, la famosa "Lettera 22", l'agenda con gli ultimi appuntamenti, la scrivania e la libreria costruite dal "nonno" Emilio Bassi quasi un secolo fa, quando Indro, durante la sua infanzia, frequentava la villa delle Vedute nella campagna fucecchiese. Oltre a opere di Mino Maccari, Leo Longanesi e a una scultura di Joan Mirò, sono visibili numerose fotografie familiari e altre immagini che documentano la biografia e le amicizie di Montanelli con alcuni protagonisti del giornalismo e della cultura del XX secolo (tra cui Leo Longanesi, Ezra Pound, Dino Buzzati, Enzo Ferrari, Ernst Junger). Sono inoltre disponibili tutte le opere giornalistiche, storiche e narrative di Montanelli, alcune delle quali in preziose edizioni originali, ormai introvabili. A parte sono conservate importanti carte manoscritte.

Lo studio romano faceva parte della casa di piazza Navona dove Colette Rosselli, moglie di Indro, aveva abitato fino alla sua morte (1996). Oltre a fotografie e oggetti appartenuti a Montanelli, vi sono conservate edizioni rare e una nutrita serie di volumi di autori del XX secolo con dedica manoscritta a Montanelli o a Colette Rosselli. Le stanze conservano tutti gli arredi nella disposizione originale.

Gli orari di apertura:

  • Biblioteca: martedì e giovedì 15-19
  • Studi di Indro Montanelli: martedì, giovedì, sabato e domenica 15-19
  • Visite straordinarie su prenotazione contattando il 3281289087

Orario estivo (dal 15 giugno al 31 luglio)

  • Biblioteca: martedi e giovedi ore 9-13
  • Stanze di Montanelli: martedi e giovedi 9-13. Sabato e domenica 15-19

Per il mese di agosto la Fondazione sarà chiusa.
Apertura e visita degli Studi di Montanelli su appuntamento telefonando al
3281289087

L'ingresso è libero.

Per informazioni:

Fondazione Montanelli Bassi,
Via G. di San Giorgio n. 2
C. P. n. 190 50054 Fucecchio
Telefono e fax 0571-22627


Ultima modifica: 02/10/2013 15:13:05 - Id: 276809