Salta al contenuto Salta al menu'

Inquinamento

In Primo Piano

Piano regionale per la qualità dell'aria

Al via le consultazioni sulla proposta di piano per migliorare l'aria che respiriamo.

Gli inquinamenti fisici

Inquinamento acustico, inquinamento elettromagnetico, radioattività ambientale, radioattività artificiale

Radioattività ambientale

Nell'ambiente sono presenti radiazioni ionizzanti, sia di origine naturale che di origine artificiale, alle quali l'uomo è continuamente esposto

Inquinamento acustico

L'inquinamento acustico costituisce uno dei principali problemi ambientali

Inquinamento atmosferico

Tra i vari tipi di inquinamento, quello atmosferico rappresenta la principale causa di incremento di mortalità e di malattie.

Inquinamento elettromagnetico

La maggiore fonte di inquinamento a bassa frequenza sono gli elettrodotti; per quanto riguarda le alte frequenze gli impianti di radiocomunicazione.
« Indietro

Carta dei servizi ambientali

Carta dei servizi ambientali

Le autorizzazioni ambientali ed energetiche

La Direzione Ambiente ed Energia ha assunto l'impegno di redigere una Carta di qualità dei servizi per le Autorizzazioni ambientali ed energetiche quale esempio innovativo a livello nazionale di trasparenza ed accesso del cittadino/ utente ai servizi ambientali. La Carta dei servizi si configura come uno strumento dinamico in continuo aggiornamento. Questa pagina ha l'obiettivo di rendere immediatamente disponibili ed accessibili ai cittadini le informazioni che saranno contenute nella Carta e di facilitare il contatto tra l'interessato ed il responsabile del procedimento.

La Carta dei Servizi è il documento con il quale ogni Ente erogatore di servizi assume una serie di impegni nei confronti della propria utenza, declinando le modalità di erogazione di questi servizi, gli standard di qualità e informando l'utente sulle modalità di tutela previste.

Con la Carta la Regione, nella sua qualità di Ente erogatore di servizi, acquisisce, in altre parole, degli impegni che è chiamata a rispettare. In tal senso sviluppa e promuove forme di monitoraggio, valutazione (customer satisfaction) ma anche di consiglio e reclamo.

Come è noto la Regione Toscana, con la legge regionale 22/2015, ha preso il posto della Provincia in tutte le funzioni svolte in materia di ambiente ed energia. In particolare, dal primo gennaio 2016, la Regione è chiamata a rilasciare le autorizzazioni in materia di emissioni in atmosfera, rifiuti, bonifiche, energia, AIA ed AUA.

La tipologia di utenza
Con la presente Carta, la Regione si rivolge primariamente alle attività produttive, imprenditori, aspiranti imprenditori.

La Carta è in second'ordine rivolta anche a coloro che agiscono a supporto delle imprese, quindi professionisti (geometri, architetti, ingegneri, periti industriali, geologi, etc.), associazioni di categoria, collegi e ordini professionali.


L'oggetto del Servizio
Rilascio di autorizzazioni ambientali ed energetiche e altri atti di assenso comunque denominati così come di seguito elencati e gestione degli aspetti ambientali nell'ambito di procedimenti in conferenza dei servizi.

 

 

NOME

DESCRIZIONE

FONTI NORMATIVE

DURATA MASSIMA GG

ATTO CONCLUSIVO

UNITA' ORGANIZZATIVA RESPONSABILE

DIRIGENTE RESPONSABILE

TERMINE DI DECORRENZA

A.I.A. IND

Autorizzazione Integrata Ambientale – Stabilimenti Industriali

Decreto legislativo del 4 marzo 2014, n. 46 "Attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento)"

150 gg (modifica non sostanziali 60 gg a silenzio-assenso)

Decreto

Autorizzazioni ambientali

Simona Migliorini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Aut. Atm. Ex 272

Autorizzazioni Emissioni in atmosfera ex art. 272

Dlgs 152/06 art. 272

45 gg in silenzio-assenzo

Decreto

Autorizzazioni ambientali

Simona Migliorini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

A.U.A.

Autorizzazione Unica Ambientale

D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59

90 gg (eccetto aut emissioni in via ordinaria 120 gg) in caso di richiesta di integrazione aumenta di 30 gg , in caso di modifica non sostanziali 60 gg a silenzio-assenzo.

Decreto

Autorizzazioni ambientali

Simona Migliorini

DEPOSITO DELL'ISTANZA AL SUAP DA PARTE DEL PROPONENTE

Emissioni ALTRO

VOLTURE E MODIFICHE NON SOSTANZIALI DI AUT. EMISSIONI ANTE AUA

Dlgs 152/06 art. 269 e 275

60 GG CON SILENZIO ASSENSO PER MODIFICA NON SOSTANZIALE-30 GG PER VOLTURE (LEGGE 241/90)

Decreto / SILENZIO ASSENSO PER MODIF. NON SOSTANZIALE / PRESA D'ATTO PER VOLTURA

Autorizzazioni ambientali

Simona Migliorini

DEPOSITO DELL'ISTANZA AL SUAP DA PARTE DEL PROPONENTE

Scarichi ALTRO

RINNOVI E VOLTURE AUTORIZZAZIONI AGLI SCARICHI NON IN AUA

D. LGS. 152/2006 ART. 124 COMMA 12 E COMMA 8

90 gg

Decreto

Autorizzazioni ambientali

Simona Migliorini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Scarichi Provv.

. AUTORIZZAZIONI PROVVISORIE AGLI SCARICHI E AVVIO NUOVI IMPIANTI D.P.G.R.T. 46/R ARTT. 15, 19, 19 BIS, 19 TER

REGOLAMENTO REGIONALE 46/R-D. LGS. 152/2006 S.M.I. ARTT. 101, 124

90 gg

Decreto

Autorizzazioni ambientali

Simona Migliorini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Com Rif. Ex 215-216

Comunicazione rifiuti ex art. 215-216 D LgS 152/2006

Dlgs 152/06 art. 215/216

Se fuori AUA parte in silenzio assenso dopo 90 gg

Decreto

Bonifiche, Autorizzazione Rifiuti ed Energetiche

Andrea Rafanelli

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

A.I.A. RIF

Autorizzazione Integrata Ambientale - Impianti gestione/Smaltimento Rifiuti

Decreto legislativo del 4 marzo 2014, n. 46 "Attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento)"

150 gg (modifica non sostanziali 60 gg a silenzio-assenso)

Decreto

Bonifiche, Autorizzazione Rifiuti ed Energetiche

Andrea Rafanelli

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Aut Rif. Ex 208

Autorizzazione Rifiuti ex art. 208

Dlgs 152/06 art. 208

150 gg e in caso di modifiche non sostanziali 70 gg

Decreto

Bonifiche, Autorizzazione Rifiuti ed Energetiche

Andrea Rafanelli

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Aut. Energ.

Autorizzazioni Energetiche

Lr 39/05

Autorizzazioni FER 90 gg tutte le altre Autorizzazioni 180 gg

Decreto

Bonifiche, Autorizzazione Rifiuti ed Energetiche

Andrea Rafanelli

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Bonifiche

Bonifiche

Dlgs. 152/2006 e smi art. 242 c. 13

Endoprocedimenti legati alle bonifiche 30 gg

Decreto

Bonifiche, Autorizzazione Rifiuti ed Energetiche

Andrea Rafanelli

Trasmissione istanza da parte delproponente

Transp. Transf.

Rilascio documentazione per il Trasporto dei rifiuti transfrontalieri

Regolamento (CE) n. 1013/2006

3 giorni per le notifiche e 30 gg per l'autorizzazione alla spedizione dei rifiuti

Decreto

Bonifiche, Autorizzazione Rifiuti ed Energetiche

Andrea Rafanelli

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

V.Inc.A. e NO

V.Inc.A e Nulla Osta

Art. 6 del DPR 12 marzo 2003, n. 120

45 gg

Atto dirigente

Tutela della Natura e del Mare

Gilda Ruberti

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

V.Inc.A

V.Inc.A

Art. 6 del DPR 12 marzo 2003, n. 120

60 gg

Atto dirigente

Tutela della Natura e del Mare

Gilda Ruberti

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

N.O. Aree. pr

Nulla Osta per le Riserve Naturali

Art. 6 del DPR 12 marzo 2003, n. 120

45 gg

Atto dirigente

Tutela della Natura e del Mare

Gilda Ruberti

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Vinc. Idr. Ris.

Autorizzazioni per il vincolo idrogeologico nelle Riserve Naturali

Art. 68, Legge Regionale Toscana n. 39/2000

60 gg

Atto dirigente

Tutela della Natura e del Mare

Gilda Ruberti

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

V.I.A. (ex prov)

Valutazione di Impatto Ambientale

Dlgs 152/06 ; LR 10/10

150 gg

Decreto

V.I.A.-V.A.S.-Opere pubbliche di interesse strategico nazionale

Carla Chiodini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Verifica di assoggettabilità a VIA (Ex prov)

Verifica di assoggettabilità a VIA

Dlgs 152/06 ; LR 10/10

90 gg

Decreto

V.I.A.-V.A.S.-Opere pubbliche di interesse strategico nazionale

Carla Chiodini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

VAS (ex prov)

Valutazione Ambientale Strategica

Dlgs 152/06 ; LR 10/10

240 (90+90+60) gg

Decreto

V.I.A.-V.A.S.-Opere pubbliche di interesse strategico nazionale

Carla Chiodini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

Verifica di assoggettabilità a VAS (ex prov)

Verifica di assoggettabilità a VAS

Dlgs 152/06 ; LR 10/10

90 gg

Decreto

V.I.A.-V.A.S.-Opere pubbliche di interesse strategico nazionale

Carla Chiodini

Trasmissione istanza da parte del SUAP / proponente

 

 

 

Gli uffici
Attraverso la mappa interattiva è possibile visualizzare le sedi dei singoli uffici e le strutture competenti per ogni tipologia di autorizzazione.
Per individuare l'ufficio, sarà sufficiente cliccare sul segno corrispondente al comune in cui si trova l'impianto per cui si intende richiedere l'autorizzazione e selezionare il procedimento tra quelli disponibili nell'elenco.

Il numero unico
Al fine di rendere più veloce ed immediato il contatto tra utente e Pubblica Amministrazione è stato creato un apposito numero telefonico unico per tutte le informazioni in materia di autorizzazioni ambientali ed energetiche.

A breve il numero sarà disponibile e consentirà all'utente di mettersi in contatto con il funzionario competente attraverso una voce registrata che lo instraderà al settore di riferimento senza che l'utente stesso debba necessariamente conoscere la struttura regionale.

Come accedere al servizio
Le pratiche devono essere presentate al SUAP. La Regione Toscana offre però un servizio veloce e completamente informatizzato attraverso cui l'impresa può richiedere qualsiasi tipo di autorizzazione direttamente dal proprio pc senza recarsi fisicamente al SUAP.

Nessuno spostamento è quindi richiesto né è dovuto rispettare orari di apertura o chiusura. Il servizio è accessibile h24 per 365 giorni all'anno.

Per poter accedere al sistema e inviare una pratica al SUAP è necessario essere in possesso di un certificato di autenticazione che risponda ai requisiti della Carta Nazionale dei Servizi (presente in tutte le carte CNS, come ad esempio la Tessera Sanitaria), oppure utilizzare le credenziali SPID.

Per poter firmare i documenti relativi alla pratica, è necessario essere in possesso di un certificato di firma valido. Tale certificato, come anche il certificato di autenticazione, può essere presente su smartcard o su chiavetta USB.

Il servizio è accessibile al seguente indirizzo: http://www.suap.toscana.it/star


Suggerimenti e reclami
Ogni utente può inviare suggerimenti di miglioramento del servizio o reclami per segnalare difformità tra quanto previsto dalla Carta dei servizi e quanto effettivamente erogato.


Suggerimenti e reclami possono essere presentati via e-mail all'indirizzo ambiente@regione.toscana.it
Possono altresì essere presentati in forma scritta, eventualmente utilizzando l'apposito modulo disponibile presso gli uffici regionali. Ad ogni reclamo scritto sarà data risposta entro 30 giorni presso l'indirizzo indicato dall'utente.

La raccolta di suggerimenti e reclami ha lo scopo di favorire il miglioramento dei servizi. Per questo, occorre che il suggerimento e il reclamo siano presentati su un documento in cui compaiano anche i dati del cittadino, che – tutelati dalla privacy - facilitano il feedback da parte della struttura.


Customer satisfaction
La Direzione Ambiente ed Energia trasmette, a tutte le aziende che hanno ricevuto una autorizzazione, un apposito questionario volto a monitorare la qualità del servizio. Il primo questionario è stato trasmesso, in via sperimentale, ad un campione di aziende nel 2016.

I risultati saranno pubblicati sul sito web della Regione con la massima trasparenza e tutela della privacy.


I nostri impegni
La Direzione Ambiente ed Energia s'impegna ad erogare i propri servizi nel rispetto di principi fondamentali quali:

RISPETTO DEI TEMPI
Devono essere rispettati i tempi di conclusione del procedimento

UGUAGLIANZA
L'accesso e le regole di erogazione dei servizi pubblici sono uguali per tutti

IMPARZIALITA
Il servizio deve essere erogato tenendo un comportamento obiettivo, imparziale e neutrale

CONTINUITA
L'erogazione del servizio è garantita, di norma, con continuità, regolarità e senza interruzioni, durante tutti i giorni lavorativi.

PARTECIPAZIONE
Il rapporto con il cittadino e l'impresa costituisce un punto irrinunciabile dell'orientamento dell'attività. Il cliente/utente ha diritto di accesso alle informazioni che lo riguardano, così come a presentare reclami e istanza, nonché formulare suggerimenti per migliorare il servizio.

EFFICACIA ED EFFICIENZA
I servizi sono erogati in modo da garantire efficacia ed efficienza. A questo scopo di adottano sistemi di rilevazione del grado di soddisfazione degli utenti e di monitoraggio delle attività svolte.


Ultima modifica: 30/06/2017 09:45:19 - Id: 14262988
  • Condividi
  • Condividi