Salta al contenuto Salta al menu'

« Indietro

Bando sottomisura 4.2 Investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli

Bando sottomisura 4.2 Investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli

15 milioni per le imprese agraolimentari della Toscana, per l'anno 2016. Domande sul portale di Artea (www.artea.toscana.it) dall'8 settembre fino alle ore 13 :00 del 30 novembre 2016.

mercoledì, 24 agosto 2016 08:28
mercoledì, 30 novembre 2016 13:00
Non specificato

 

Bando

Finanziamenti per rafforzare le filiere agroalimentari e valorizzare la produzione di qualità.

Scadenza

Le domande possono essere presentate da giovedì 8 settembre a mercoledì 30 novembre 2016, ore 13.00

A chi si rivolge

PMI agroalimentari che operano nel settore della trasformazione, della commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli inseriti nell'Allegato I del Trattato UE.

Opportunità

Importo massimo del contributo concedibile per ogni istanza: euro 900.000

Importo massimo del contributo concedibile per beneficiario per l'intero periodo di programmazione 2014-2020: euro 3.500.000

Come partecipare

L'istanza si presenta sul portale di ARTEA www.artea.toscana.it

Leggi il bando completo

Testo coordinato del bando

Consulta la graduatoria approvata con decreto Artea n.129 del 23 dicembre 2016

Decreto n. 11750/2017 - Modifica al bando

 

Finalità del bando

Attraverso il bando, sono concessi contributi in conto capitale a imprese agroalimentari (PMI) che operano nel settore della trasformazione, della commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli inseriti nell'Allegato I del Trattato UE.
Oltre a garantire una positiva ricaduta economica sui produttori primari, la sottomisura 4.2 contribuisce al rafforzamento delle filiere agroalimentari e alla valorizzazione della produzione di qualità, prevedendo il sostegno ad investimenti in beni materiali ed immateriali per aumentare la competitività, promuovere l'adeguamento e l'ammodernamento delle strutture produttive di trasformazione e di commercializzazione, nonché  migliorando la sicurezza nei luoghi di lavoro e tutti i processi produttivi rispettosi dell'ambiente.

Scadenza e presentazione della domanda

La domanda di aiuto deve essere presentata, entro le ore 13.00 di mercoledì 30 novembre 2016, impiegando esclusivamente, mediante procedura informatizzata, la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale dell'Anagrafe Regionale delle aziende agricole gestita da ARTEA e raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.
La domanda deve essere sottoscritta e presentata secondo le modalità indicate dal decreto di ARTEA n. 140 del 31/12/2015 e s.m.i. Allegato A – Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell'Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della Dichiarazione Unica Aziendale (DUA).

Punti salienti del bando


1) Beneficiari
Sono ammessi a beneficiare del sostegno le PMI che operano nel settore della trasformazione, della commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli inseriti nell'Allegato I del Trattato di Funzionamento della UE, esclusi i prodotti della pesca.
Non possono presentare domanda di aiuto le imprese in difficoltà, così come definite nel bando al paragrafo 2.4 (Vedi scheda di verifica del criterio allegata alla circolare dell'AdG del 8/07/2016) , e le Grandi imprese (Raccomandazione della Commissione europea 2003/361/CE del 6/05/2003).

2) Dotazione finanziaria
L'importo complessivo dei fondi messo a disposizione è pari a 15 milioni di euro.
3) Intensità del sostegno e minimali/massimali
Il tasso di contribuzione previsto è:
- per lavori ed opere edili: 25%
- per l'acquisto di macchinari e attrezzature, per le spese generali e per gli investimenti immateriali: 35%
L'importo massimo del contributo pubblico concesso, per singola domanda di aiuto, è pari a 900.000 euro. L'importo del contributo massimo concedibile per beneficiario per l'intero periodo di programmazione 2014-2020 è pari a 3.500.000 euro.
L'importo massimo di contributo pubblico concedibile per singola domanda di aiuto è correlato al numero di occupati iscritti all'INPS e al numero di tirocini non curriculari attivati, tenuto conto delle indicazioni previste dalla L.R. 32/2002 (art. 17 bis e seguenti) e del D.P.R.G. n. 47/R/2003 (art. 86 bis e seguenti).
I tirocini non curriculari attivati dal beneficiario dei contributi previsti nella presente sottomisura sono esclusi da qualsiasi contributo regionale. Per informazioni relative alla normativa regionale sui tirocini non curriculari, è possibile rivolgersi ai Centri per l'Impiego, i cui indirizzi e recapiti telefonici e di posta elettronica sono indicati alla seguente pagina web:
http://www.regione.toscana.it/-/uffici-della-regione-toscana-per-il-lavoro

Non sono ammesse le domande con un contributo minimo richiesto/concesso inferiore a 50.000 euro.
Per gli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP), che possono accedere anche alla sottomisura 4.1 del PSR, non sono ammesse domande per un importo minimo del contributo pubblico concedibile inferiore a 250.000 euro.

4) Indicazioni specifiche
Le imprese devono dimostrare che gli investimenti inseriti nella domanda di aiuto concorrono al miglioramento della situazione nei settori della produzione agricola di base e che garantiscono una partecipazione adeguata e duratura dei produttori di base ai vantaggi economici che derivano da tali investimenti.

5) Graduatoria
La graduatoria, unica a livello regionale, sarà definita in maniera automatica sulla base dei criteri di selezione, previsti dal bando al paragrafo 5.1, indicati nella domanda di aiuto. Il minimo punteggio necessario per entrare in graduatoria è pari a 5 punti. Il massimo punteggio attribuibile ad una singola istanza è pari a 55 punti.

Consulta il testo del bando

Il bando è stato approvato con Decreto Dirigenziale n. 7458 del 5 agosto 2016 e modificato con Decreto Dirigenziale n. 10813 del 21 ottobre 2016

Testo coordinato del bando


Per saperne di più

E' attivo il servizio "Scrivici" un form di richiesta informazioni e chiarimenti da compilare e inviare online.

Regione Toscana

Ultima modifica: 30/08/2017 16:40:10 - Id: 13608588
  • Condividi
  • Condividi