Salta al contenuto Salta al menu'

Rischio sismico in Toscana - banner

« Indietro

Bando edifici privati 2017

Bando edifici privati 2017

Contributi statali per interventi di prevenzione sismica per edifici privati in zona 2

Casa su soldiSono stati avviati 87 bandi comunali per assegnare contributi statali per la realizzazione di interventi strutturali su edifici privati, di rafforzamento locale, miglioramento sismico o demolizione e ricostruzione. Lo prevede  la legge 77/2009 art. 11, la cui applicazione è demandata alle Ordinanze del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 52/2013, n. 171/2014 e n. 293/20015.

La Regione Toscana ha approvato la delibera di GRT n. 1321 del 12 dicembre 2016, con la quale ha definito l'area di intervento, individuando finanziabili tutti i comuni classificati in zona sismica 2. Con successiva delibera di GRT n. 446 del 2 maggio 2017, sono state approvate delle integrazioni alla DGR n. 1321/2016, riguardanti i controlli da effettuare in sede di istruttoria comunale delle domande di contributo presentate da imprese. Con successivo Decreto Dirigenziale n. 6104 del 4 maggio 2017, è stato approvato il modello di dichiarazione "de minimis", da far compilare a tali imprese.

BANDO, DIRETTIVE e MODULISTICA

D.1.11 - ISTRUZIONI GENERALI
SCHEMA DI BANDO TIPO
- SCHEMA AVVISO ALLA CITTADINANZA
MODELLO DI RICHIESTA CONTRIBUTO 
(formato rtf)
MODELLO PER LA VERIFICA DELLE CARENZE STRUTTURALI per interventi di rafforzamento locale (formato rtf)
- ATTESTAZIONE DI CONGRUITA' DEI PREZZI E RIPARTIZIONE DEGLI IMPORTI
- MODELLO DI DICHIARAZIONE "DE MINIMIS" per domande di contributo presentate da imprese

SOFTWARE

ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE del DPC per l'inserimento delle domande da parte dei Comuni
- SITO WEB del DPC dal quale scaricare il software
MANUALE D'USO DEL SOFTWARE
ESTRATTO DEL MANUALE DEL SOFTWARE
FILES: "CLASS.MDB" "COMUNI.MDB" e "R13SET.MDB" da utilizzare in caso di fusione di Comuni
LOGIN e PASS per utenze comunali

INFORMAZIONI GENERALI PER I COMUNI

FAQ - DOMANDE FREQUENTI

Risorse finanziarie (annualità 2012-2013-2014)

La Regione Toscana per gli interventi su edifici privati ha destinato il 40% (delibera di GRT n. 902/2016) del fondo a disposizione per le annualità 2012-2013-2014, pari a complessivi Euro 8.904.952,08. In riferimento agli obiettivi del finanziamento, è stata data priorità alle domande che perverranno dai sette comuni della Valtiberina, fino al massimo del 20% dell'ammontare complessivo del finanziamento totale (vedasi la delibera di GRT n. 1321/2016).

Tipologie di intervento e determinazione del contributo

Le tipologie di intervento ammesse a finanziamento sono: Rafforzamento locale, Miglioramento sismico, Demolizione e ricostruzione. Il contributo è assegnato in base alla superficie di ogni unità immobiliare ed ha dei limiti massimi fissati per ciascun tipo di intervento e per tipologia di uso (abitazione o altro tipo) come riportato nella seguente tabella:

Tipo di intervento contributo €/mq max €/ U.I. abitazione max €/U.I. altro tipo
RAFFORZAMENTO LOCALE 100 20.000 10.000
MIGLIORAMENTO SISMICO 150 30.000 15.000
DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE 200 40.000 20.000

Comuni beneficiari

Possono beneficiare dei contributi i comuni classificati in zona sismica 2, ai sensi della delibera di GRT n. 421/2014 (elenco dei comuni, mappa). Si tratta di 89 comuni delle province di Arezzo, Grosseto, Firenze, Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato e Siena.

I bandi sono stati pubblicati da 87 Comuni entro 60 giorni dalla comunicazione di avvio del procedimento. Il termine di presentazione delle domande di contributo è indicato in ciascun bando, secondo quanto previsto nelle Ordinanze e nella Delibera di GRT.

Per eventuali ulteriori chiarimenti i cittadini possono rivolgersi al proprio Comune.

Presentazione delle domande di contributo e graduatoria

Le richieste di contributo devono essere presentate al Comune, che inserisce i dati in un software fornito dal Dipartimento della Protezione Civile, e li trasmette alla Regione, la quale provvede ad approvare la graduatoria.

La graduatoria è formulata sulla base del punteggio assegnato a ciascuna domanda e tiene conto dei seguenti elementi: tipo di struttura, anno di realizzazione, pericolosità sismica del comune, superficie, occupazione giornaliera media, epoca di classificazione sismica, eventuali ordinanze di sgombero pregresse, eventuali vie di fuga. L'attribuzione del punteggio è fissato nelle citate Ordinanze statali.


Ultima modifica: 12/06/2017 11:35:59 - Id: 13991398
  • Condividi
  • Condividi