Salta al contenuto Salta al menu'

Rischio sismico in Toscana - banner

« Indietro

Bando edifici privati 2017

Bando edifici privati 2017

Contributi statali per interventi di prevenzione sismica per edifici privati in zona 2

Casa su soldi

La Regione Toscana ha approvato, con decreto dirigenziale n. 13636 del 20/09/2017, l'elenco degli interventi ammissibili e finanziabili nei limiti delle risorse disponibili, pari a complessivi Euro 8.904.952,08, per la realizzazione degli interventi strutturali di rafforzamento locale, miglioramento sismico o demolizione e ricostruzione su edifici privati, a seguito degli 87 bandi comunali beneficiari dei fondi della legge 77/2009 art.11, la cui applicazione è demandata alle Ordinanze del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 52/2013, n. 171/2014 e n. 293/20015.

Elenco domande ammissibili e finanziabili a conclusione dei bandi

- decreto n. 13636 del 20/09/2017 (pubblicato sul BURT n. 40 del 4.10.2017 parte III da pag. 57)

- elenco domande escluse (allegato 1 al dcr 13636/2017)

- elenco domande ammissibili a contributo (allegato 2 al dcr 13636/2017)

- elenco domande ammissibili e finanziabili (allegato 3 al dcr 13636/2017)

Informazioni generali per i comuni

FAQ  - Domande frequenti

Direttive regionali e atti regionali

- D.1.11  Istruzioni generali (approvate con delibera di GRT n. 1321 del 12/12/2016)

- Attestazione di congruità dei prezzi e ripartizione degli importi

Delibere e decreti relative ai bandi

- area di intervento nei comuni classificati in zona sismica 2 (province di Arezzo, Grosseto, Firenze, Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato e Siena) con priorità nei 7 comuni della Valtiberina in provincia di Arezzo (definita con delibera di GRT n. 1321 del 12/12/2016)

- controlli da effettuare in sede di istruttoria comunale delle domande di contributo presentate da imprese (delibera di GRT n. 446 del 2/05/2017)

Modelli utilizzati per la presentazione delle domande

- Schema di bando tipo

- Schema di avviso alla cittadinanza

- Modello per la richiesta di contributo (formato rtf)

- Modello per la verifica delle "carenze strutturali" (solo per interventi di rafforzamento locale, in formato rtf)

- Modello di dichiarazione "de minimis", da compilare da parte delle imprese (decreto dirigenziale n. 6104 del 4/05/2017)

Software del Dipartimento della Protezione Civile per la gestione delle domande di contributo

- Istruzioni per l'installazione del software da parte dei comuni

- Sito web del DPC dal quale scaricare il software

- Manuale d'uso del software

- Estratto del manuale d'uso del software

- File in formato mdb: "CLASS.MDB", "COMUNI.MDB" e "R13SET.MDB" da utilizzare solo in caso di fusione di Comuni

- Login e Password per le utenze comunali

Tipologie di intervento e determinazione del contributo

Le tipologie di intervento ammesse a finanziamento sono: rafforzamento locale, miglioramento sismico, demolizione e ricostruzione. Il contributo è assegnato in base ad alcuni parametri dichiarati nella richiesta: tipo di struttura, epoca di costruzione, pericolosità sismica del comune, superficie, numero occupanti medio giornaliero, epoca di classificazione sismica, eventuali ordinanze di sgombero pregresse, eventuali vie di fuga. L'attribuzione del punteggio è definito nelle Ordinanze statali.

Per ciascun tipo di intervento e per tipologia di uso sono previsti limiti al finanziamento, come riportato nella seguente tabella:

Tipo di intervento contributo €/mq max €/ U.I. abitazione max €/U.I. altro tipo
RAFFORZAMENTO LOCALE 100 20.000 10.000
MIGLIORAMENTO SISMICO 150 30.000 15.000
DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE 200 40.000 20.000

 

Informazioni generali per i comuni

FAQ  - Domande frequenti

 


Ultima modifica: 22/11/2017 13:09:59 - Id: 13991398
  • Condividi
  • Condividi