Salta al contenuto Salta al menu'

« Indietro

Bandi FEAMP 2014-2020

Bandi FEAMP 2014-2020

Al via le domande di finanziamento sui tre bandi Feamp della Regione Toscana


Al via le domande di finanziamento sui tre bandi Feamp della Regione Toscana, contenuti negli allegati "A", "B"  e "C" del Decreto Dirigenziale n. 3810 del 29/03/2017, pubblicati sul supplemento n. 47 del BURT n. 14 del 5 aprile 2017.

Presentazione online sul sito Artea a partire dal 18 aprile 2017 ed entro le 18 del 05 maggio 2017.

Ogni richiedente, dovrà preventivamente costituire il fascicolo aziendale presso uno dei centri autorizzati (CAA).

Il Bando Feamp Misura 1.43 "Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all'asta e ripari di pesca" è rivolto ad imprese operanti nel settore della pesca e dell'acquacoltura, imprese di servizi per il settore pesca ed acquacoltura ed enti pubblici per l'adeguamento delle infrastrutture dei porti di pesca, delle sale per la vendita all'asta, dei ripari di pesca e dei siti di sbarco.

Sono esclusi gli interventi finalizzati alla costruzione di infrastrutture ex-novo di porti, siti di sbarco e sale per la vendita all'asta.

Vai alla scheda del bando >>
 



Il Bando Feamp Misura 2.48  "Investimenti produttivi destinati all'acquacoltura" Art. 48, par. 1, lett. a), b), c), d), f), g), h) del Reg. (UE) n. 508/2014, finanzia iniziative per investimenti produttivi nel settore dell'acquacoltura.
Possono presentare domanda le imprese acquicole per interventi sulle seguenti azioni, distinte come segue:
 

  • a) investimenti produttivi nel settore dell'acquacoltura;
  • b) diversificazione della produzione dell'acquacoltura e delle specie allevate;
  • c) ammodernamento delle unità di acquacoltura, compreso il miglioramento delle condizioni di lavoro e di sicurezza dei lavoratori del settore dell'acquacoltura;
  • d) miglioramenti e ammodernamento connessi alla salute e al benessere degli animali, compreso l'acquisto di attrezzature volte a proteggere gli allevamenti dai predatori selvatici;
  • f) investimenti destinati a migliorare la qualità o ad aggiungere valore ai prodotti dell'acquacoltura;
  • g) recupero di stagni o lagune di acquacoltura esistenti tramite la rimozione del limo o investimenti volti a impedire l'accumulo di quest'ultimo;
  • h) diversificazione del reddito delle imprese acquicole tramite lo sviluppo di attività complementari;


Ogni azione ha una propria dotazione finanziaria, così come individuate all'art. 8 del Bando. Il richiedente potrà attivare una o più delle azioni sopra elencate, specificando la sua scelta come indicato all'allegato 1 del bando.

Vai alla scheda del bando >>



Il Bando Feamp Misura 5.69 ha l'obiettivo di promuovere la competitività delle aziende che operano nel settore della trasformazione, attraverso investimenti finalizzati al risparmio energetico e alla riduzione dell'impatto sull'ambiente, al miglioramento della sicurezza, dell'igiene e delle condizioni di lavoro.

Si intende favorire l'innovazione delle strutture e dei processi produttivi riguardanti anche la lavorazione dei sottoprodotti derivanti da attività di trasformazione principale, dei prodotti dell'acquacoltura biologica, dei prodotti provenienti da catture commerciali che non possono essere destinate al consumo umano.

La misura è destinata alle Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI)

Vai alla scheda del bando >>
 


Ultima modifica: 05/04/2017 13:27:47 - Id: 14234357
  • Condividi
  • Condividi